Vi siete già organizzati?

Cosa fare a Vicenza e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 1 e domenica 2 giugno 2024

Tante le iniziative pensate per il prossimo weekend

Cosa fare a Vicenza e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 1 e domenica 2 giugno 2024
Pubblicato:
Aggiornato:

Tante le attività pianificate a Vicenza e provincia, per il prossimo weekend tra sabato 1 e domenica 2 giugno 2024.

Se invece volete fare un giro fuori zona cliccate qui per gli eventi del weekend in Veneto.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi nei prossimi giorni

A Marostica, la Maratona Pianistica 2024

Sabato primo giugno torna la Maratona Pianistica, arrivata alla sua 12esima edizione. Una serie di concerti all'aperto, che si terranno in storiche località venete, con la partecipazione di Conservatori, Istituti, Licei Musicali, e Scuole di Musica della regione.

Foto di una delle edizioni precedenti della Maratona, sul Ponte Vecchio di Bassano del Grappa

Quest'anno, l'evento si terrà in Piazza degli Scacchi a Marostica, dalle ore 10.00 alle ore 21.00/23.00. Circa 13 ore di spettacolo, dove i musicisti si esibiranno al pianoforte, uno dopo l'altro, creando a dir poco incantevole.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare il Maestro Luigi Ferro, al numero 347-3474992, oppure all'indirizzo e-mail: luigiferro@luigiferro.it.

A Mason Vicentino, Ciliegia IGP in Festa

Sabato 1 e domenica 2 giugno si terrà, a Mason Vicentino di Colceresa, l'evento "Ciliegia IGP in Festa", organizzato dalla Pro Loco locale, in collaborazione con il Comune di Colceresa.

Un weekend interamente dedicato alle ciliegie: alle ore 19 di sabato, si comicerà con un aperitivo, organizzato con il Progetto Intercomunale Giovani (PIG), seguito dall'apertura del bar e dello stand gastronomico, dove oltre a poter mangiare alette fritte, salsicce e patatine fritte, sarà possibile acquistare delle ciliegie.

Durante la serata, a intrattenere ci saranno degli artisti di strada, che si esibiranno lungo le vie del centro con suggestivi gicohi di equilibrismo, giocoleria, e trucchi di magia.

Il programma della festa

Quanto a domenica, 2 giugno, per tutta la giornata sarà possibile passeggiare per i sentieri di Colceresa, ascoltando le storie del territorio, in forma di silent play. Sempre in giornata, oltre al mercato di prodotti tipici e artigianali, verrà allestita la "Piazza delle Associazioni", uno spazio dedicato alle associazioni del territorio, che permetterà ai cittadini di conoscere al meglio le diverse realtà locali. Infine, a Palazzo Scaroni verrà allestita una mostra fotografica.

Alle ore 10.30, di fronte al Municipio verrà inaugurata la 41esima mostra del mercato delle ciliegie IGP, con la premiazione di un concorso pittorico organizzato per le scuole medie, e la premiazione della mostra. Oltre al mercato, dalle 15.00 alle 17.00, verrà allestita anche un'area per l'intrattenimento dei bambini in Piazza Chiesa.

Nella giornata di domenica, il bar e lo stand gastronomico saranno aperti sia a pranzo che a cena, offrendo un menù variegato, avendo la possibilità di scegliere tra gnocchi al ragù di cortile o burro e salvia; insalata di orzo con verdure e ciliegia; insalata di fagioni con verdure; filetto di maiale con misticanza e ciliegie; roast-beef con rucola, grana e ciliegie; patate fritte. Seguendo il tema della festa, verrà proposto anche un dolce alle ciliegie.

La giornata si concluderà con la Serata Latina, con la scuola Arte Danza, di Cuba Mia, e l'animazione di Fernando Arozarena. Il tutto accompagnato dallo show di DJ El Nino in pre-serata.

A Cassola, Stefano Farronato racconta la conquista del ghiacciaio islandese più grande d'Europa

Sabato primo giugno, alle ore 21.15 presso lo Spazio Cre-Ta di Cassola, si terrà un incontro con l'esploratore bassanese  Stefano Farronato, il quale racconterà i 14 giorni e i 160 km percorsi assieme a Roberto Ragazzi e Roberto Fantoli, alla conquista del ghiacciaio più grande d'Europa, il Vatnajokull, in Islanda.

Il team, partito da Reykjavik il 6 marzo, ha raggiunto il plateau del ghiacciaio, superando una serie di sfide che ne hanno messo a dura prova la determinazione e la resistenza. Le nevicate continue, la visibilità nulla, e il vento tra i 20 e i 40 metri al secondo - con raffiche fino a 120 km/h - hanno imposto anche una sosta forzata di 36 ore in tenda.

Il team, una volta conquistato il ghiacciaio

I tre sono riusciti ad attraversare integralmente il ghiacciaio, trainando le pulke, con gli sci, le tende artiche, e tutto l'occorrente per sopravvivere in mezzo al ghiaccio, dove le temperature raggiungevano il limite (-20°), le nevicate erano incessanti, e i venti impetuosi.

"Il bianco è stato totale per 12 giorni su 14", racconta Farronato. "Vedevamo appena el punte degli sci. Solo durante i primi due giorni siamo riusciti a vedere il cielo, un incredibile cielo stellato, e una meravigliosa aurora boreale. Per il resto del viaggio, la visibilità era ridotta a zero. Whiteout. Il nulla più totale".

Stefano vi aspetterà a Cassola, allo Spazio Cre-Ta di Via Ca' Baroncello, dove vi racconterà la sua impresa, fornendo maggiori dettagli. Non mancate!

Passeggiate guidate a Marostica

Domenica 2 giugno, Pro Marostica verranno organizzati due itinerari di due ore ciascuno, alla scoperta delle bellezze nascoste.

Il primo percorso consiste nella passeggiata Marostica Medievale. Si tratta di un itinerario guidato alla scoperta dei Castelli e delle mura trecentesche di Marostica, passando per la città fortificata, e lambendo torri, chiese, oratori, conventi e antiche dimore medievali. Il percorso inizierà alle ore 10.00, al prezzo di 12 euro per gli adulti, e 8 euro per gli under 14.

Il secondo itinerario,Passeggiata Dentro e fuori le mura, porterà i visitatori in percorso guidato di Piazza Castello, Borgo Pieve e Borgo S. Sebastiano, con degustazione finale, per mostrare la storia e la bellezza della Marostica meno battuta, consegnando un tesoro di leggende, tradizioni e sapori. Il percorso inizierà alle ore 15.00, al costo di 12 euro per adulti, 8 euro per gli under 14.

Per entrambi gli itinerari, la prenotazione è obbligatoria, e si raccomanda un abbigliamento sportivo. La partenza è prevista presso l'Atrio del Castello.

In caso di maltempo, entrambe le escursioni saranno sostituite con una visita guidata al Castello Inferiore.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali