Ad Arzignano

Violenta la nipote 17enne e cerca di nascondersi in provincia di Pavia: arrestato 35enne

A complicare le indagini dei Carabinieri è stata l'iniziale omertà da parte dello stesso nucleo familiare, data la vergogna per quanto accaduto ai danni della figlia

Violenta la nipote 17enne e cerca di nascondersi in provincia di Pavia: arrestato 35enne
Pubblicato:

Nel pomeriggio di ieri martedì, 28 maggio 2024, i Carabinieri di Arzignano sono riusciti a rintracciare e arrestare un 35enne di nazionalità indiana, responsabile di una violenza sessuale ai danni della propria nipote minorenne, avvenuta lo scorso 29 febbraio 2024.

L'aveva violentata all'interno delle mura domestiche

Era successo lo scorso 29 febbraio 2024 ad Arzignano, quando una studentessa di 17 anni aveva denunciato di essere stata vittima di una violenza sessuale, da parte dello zio 35enne, all'interno della propria abitazione.

Nonostante le pressioni psicologiche, la ragazza ha trovato il coraggio di riferire quanto successo. Immediato è stato l'intervento delle forze dell'ordine di Arzignano, che dopo aver effettuato i necessari accertamenti sanitari, hanno informato la Procura di Vicenza e cominciato con le indagini.

Diversi ostacoli durante le indagini

La situazione si è rivelata molto complessa per i Carabinieri, in quanto la ragazza non conosceva le complete generalità dell'aggressore, sebbene fosse lo zio. Né tantomeno era in grado di riferire elementi utili all'identificazione.

A creare ulteriori ostacoli è stato l'iniziale clima di omertà della famiglia, data la particolare vergogna per il disonore ai danni della figlia minorenne. Inoltre, l'uomo aveva subito fatto perdere le proprie tracce, partendo per una destinazione ignota.

Lo hanno trovato in provincia di Pavia

Grazie al supporto della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Vicenza, i Carabinieri di Arzignano sono riusciti a individuare il 35enne, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale, localizzandolo a Voghera, in provincia di Pavia. Lì, lo zio avrebbe trovato ospitalità presso altri connazionali.

Considerato la possibilità che potesse fuggire una seconda volta, o che potesse compiere nuovamente delle violenze a dei minorenni, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Vicenza ha ritenuto necessario emettere una specifica ordinanza di custodia cautelare in carcere. Pertanto, il 35enne è stato arrestato e ristretto in carcere, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In merito alla vicenda, abbiamo scritto un articolo anche nella nostra sezione di Pavia, al seguente link.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali