A Roana

Arrestati tre dei responsabili del colpo alla banca BVR di Roana: uno è ancora a piede libero

Subito dopo la rapina, gli agenti erano riusciti a identificare l'auto usata dai responsabili. Due rapinatori sono finiti agli arresti domiciliari, mentre il terzo è stato associato alla Casa Circondariale di Napoli Poggioreale

Pubblicato:

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Thiene, in collaborazione con le Compagnie di Palermo e Torre del Greco (Napoli), hanno arrestato tre uomini, responsabili di una rapina commessa lo scorso 2 novembre 2023, ai danni della filiale Banche Venete Riunite (BVR) di Treschè Conca di Roana. All'appello manca ancora una quarta persona, complice della rapina.

Arrestati i tre rapinatori

In questi giorni, il Carabinieri di Thiene, in collaborazione con i colleghi di Palermo e Torre del Greco (Napoli), sono riusciti a rintracciare e arrestare tre uomini, ritenuti responsabili della rapina commessa lo scorso 2 novembre, a Treschè Conca di Roana, ai danni della filiale BVR del posto.

Le indagini hanno portato all'arresto di A.A., 54 anni, G.F., 46 anni, e C.S., 39 anni, tutti originari di Palermo, e già noti alle forze dell'ordine. In coordinamento con la Procura di Vicenza, gli agenti sono riusciti a raccogliere numerosi elementi probabotori, in grado di determinare gli indizi per ottenere l'ordinanza di custodia cautelare. Sfortunatamente, all'appello manca ancora una quarta persona, tuttora attivamente ricercato.

 

Il modus operandi

Quel giorno i tre uomini, entrati in filiale verso l'ora di pranzo, con il volto parzialmente travisati. Dopo aver immobilizzato i dipendenti con delle fascette da elettricista, li hanno poi rinchiusi in uno degli uffici, sequestrandogli pure i cellulari. Nel frattempo, un quarto soggetto si trovava a bordo di un'auto, in attesa che i complici concludessero il colpo.

Una pattuglia davanti alla banca

Nell'immediatezza del fatto-reato, gli agenti erano riusciti a individuare l'auto utilizzata dei rapinatori, tramite la presa visione delle telecamere di videosorveglianza, e l'escussione di varie persone informate sui fatti, fino ad arrivare a oggi, con l'arresto dei tre malfattori.

L'arresto

Per i tre palerminati è scattato l'immediato arresto: il 54enne e il 46enne sono stati messi agli arresti domiciliari; quanto al 39enne, quest'ultimo è stato portato alla Casa circondariale di Napoli Poggioreale.

In merito all'operazione e agli arresti, il Comandante della Compagnia di Thiene, il Capitano Mario Sorice, ha voluto rilasciare un commento:

"Le attività investigative immediatamente avviate dai militari della Compagnia di Thiene hanno consentito di acquisire importanti elementi probatori sugli autori materiali della rapina, nonché a carico di un ulteriore soggetto, che avrebbe svolto una attività di supporto logistico a favore dei complici. Il risultato raggiunto è particolarmente importante anche in considerazione del fatto che la rapina aveva destato notevole allarme sociale nel piccolo centro abitato di Roana".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali