Come funziona

Passaporti, la nuova procedura per avere l'appuntamento prima a Vicenza e provincia

I dettagli sulla sperimentazione, avviata in molte questure in tutta Italia, che promette ai cittadini di ricevere il documento in tempi brevi

Passaporti, la nuova procedura per avere l'appuntamento prima a Vicenza e provincia
Pubblicato:

Da mesi è ormai "caos passaporti". Non c'è Questura da Nord a Sud che non sia in apnea su questo fronte (anche se alcune sono messe decisamente peggio delle altre). Si tratta di un problema che affonda le radici nella Pandemia e si trascina nel tempo, finora non c'è stato verso, nelle strutture territoriali del Ministero dell'Interno, di ridurre i tempi biblici d'attesa per il rinnovo e il rilascio dei documenti. Per prenotare in ogni zona d'Italia è una guerra mattutina a colpi di clic nella sezione dedicata del sito della Polizia di Stato: sono in centinaia a tentare la fortuna alle 8 spaccate, attendendo di veder comparire appuntamenti prenotabili e compilando in fretta e furia tutti i campi nella speranza di non farsi soffiare il posto da qualcun altro.

Ma ora ci sono due novità.

La prima l'hanno annunciata il ministro Piantedosi e Poste Italiane pochi giorni fa: almeno per i centro sotto i 15mila abitanti presto entrerà nel vivo una sperimentazione (è il cosiddetto progetto "Polis") per riuscire a rinnovare il passaporto anche in alcuni uffici postali.

La seconda invece è farina proprio del sacco del Ministero dell'Interno, che ha deciso di avviare una sperimentazione in alcune Questure d'Italia - quelle più in affanno e con i tempi d'attesa più lunghi - introducendo una corsia preferenziale per chi ha particolare urgenza e dando la possibilità di fissare un appuntamento per rilascio e rinnovo del passaporto entro 30 giorni.

Un elenco definito ancora non c'è: dovrebbero essere al momento entro una decina, ma presto le questure coinvolte dovrebbero arrivare a una ventina e a regime addirittura una quarantina. La buona notizia è che anche Vicenza è nell'elenco.

La sperimentazione a Vicenza, passaporto entro 30 giorni

Una bella novità per i cittadini di Vicenza e provincia che dall'11 marzo hanno a disposizione una nuova procedura online per il rilascio del passaporto che promette di semplificare e rendere più efficiente il processo di prenotazione. Il sistema, gestito attraverso il sito web, ha introdotto due agende parallele: una ordinaria e una prioritaria.

Negli ultimi mesi erano stati riscontrati da parte degli utenti vari problemi nella procedura di prenotazione, in quanto il portale dedicato dava la possibilità di prenotare pochissimi posti ogni giorno, a fronte di una domanda di passaporti in crescita esponenziale.

Al fine di superare queste criticità e permettere ad ogni cittadino di ottenere il documento, la Questura di Vicenza è stata individuata tra gli Uffici pilota della nuova procedura.

Per accedere al servizio e prenotare un appuntamento tramite l’Agenda online occorre connettersi al portale della polizia di stato accedendo con SPID o C.I.E. Il servizio di prenotazione online è utilizzabile ogni giorno a qualsiasi ora.

Qualora sia necessario ottenere il passaporto entro 30 giorni e non ci fossero date che soddisfino l’esigenza negli appuntamenti ordinari, è possibile prenotarne uno nella sezione “prioritari”. Questa procedura è riservata ai soli residenti della Provincia di Vicenza e l’urgenza di ottenere il passaporto entro 30 giorni dovrà essere documentata all’atto della presentazione dell’istanza pena la mancata accettazione della stessa. Il sistema rende visibili nuove prenotazioni in ogni giorno lavorativo.

Nel caso in cui vi sia la necessità di partire entro 15 giorni, dopo aver scaricato l’apposita autocertificazione, ci si potrà presentare in Questura secondo le modalità indicate sempre nel portale passaportionline.

Indicazioni per ottenere il rilascio

All’atto della presentazione dell’istanza, occorrerà esibire un documento di riconoscimento valido e che, oltre all'originale, è necessario fornire fotocopia di tale documento fronte e retro, nonché copia del codice fiscale.

Le fototessere devono essere identiche, recenti, frontali, a volto scoperto e con sfondo bianco ai sensi della normativa ICAO.

Il contrassegno telematico (marca da bollo), indicato nell'elenco della documentazione da fornire, si acquista presso le rivendite di valori bollati o tabaccai.

Per ulteriori informazioni inerenti alle indicazioni da seguire per poter ottenere il passaporto, è possibile consultare l'articolo della Polizia di stato.

Un pò di dati

Il Questore di Vicenza Dario Sallustio ha provveduto ad implementare l’organico dell’Ufficio passaporti per fare fronte ai prossimi 22.860 appuntamenti richiesti in agenda ordinaria.

Questore di Vicenza Dario Sallustio

Ogni giorno a Vicenza vengono acquisite dalle 150 alle 180 istanze di passaporto. La raccomandazione ai cittadini è di venire a ritirare i documenti richiesti: ad oggi vi sono circa 1000 passaporti in giacenza, mai ritirati da coloro i quali li hanno richiesti.

Appare, pertanto, opportuno sensibilizzare la cittadinanza a richiedere la procedura di urgenza solo in caso di reale necessità. 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali