Nonostante le restrizioni

Natale col Covid, ma la magia delle feste non mancherà a Schio

Si parte sabato prossimo, 28 novembre, con l'accensione delle luminarie. Poi sarà il turno del tradizionale abete e del presepe in piazza Rossi.

Natale col Covid, ma la magia delle feste non mancherà a Schio
Cronaca Schio e Valdagno, 26 Novembre 2020 ore 17:16

Le classiche luminarie, infatti, verranno accese sabato 28 novembre.

Natale col Covid, ma l’atmosfera di festa non mancherà

Quello alle porte non sarà il “solito” Natale a causa delle limitazioni dovute all’emergenza, ma Schio non mancherà di illuminarsi a festa. Le classiche luminarie, infatti, verranno accese sabato 28 novembre. Fino al 6 gennaio, dunque, decine di sfere luminose renderanno il centro della città più accogliente.

«Per tutti sarà un Natale diverso da quelli precedenti senza le tradizionali iniziative natalizie – dice l’assessore alla promozione del territorio, Barbara Corzato -. Ora più che mai, quindi, è importante valorizzare e rendere viva la città. L’invito è quello di vedere in queste luminarie molto belle un segno di incoraggiamento a pensare al futuro con fiducia».

Natale col Covid, ma la magia delle feste non mancherà a Schio

L’8 dicembre accensione dell’albero

L’accessione delle luci di sabato è solo il primo passo che prepara l’atmosfera di festa in città. Come di consueto l’8 dicembre verrà acceso anche il tradizionale abete di Natale in piazza Rossi e, novità di quest’anno, accanto all’albero verrà installata anche una struttura a forma di sedia di Natale dell’altezza di 3metri colorata e luminosa.

«L’obiettivo per il prossimo anno è quello di riuscire a portare le luminarie anche nel resto dei quartieri della città – aggiunge la Corzato -. Vorremo riuscire a coprire le spese delle luci natalizie anche per le zone più periferiche e non solo per il centro come avviene ora».

Il presepe in piazza Rossi

Ma non è tutto: nel periodo natalizio, in piazza Rossi, verrà allestito anche un presepe in legno ad opera di scultori locali in collaborazione con i Salesiani. Alcune componenti della Natività, inoltre, sono state realizzate con il legno del cedro che si trovava in Piazza Statuto.

LEGGI ANCHE:

A Schio concorsi pubblici bloccati, in municipio 24 posti vacanti

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Maradona, il ricordo di Roberto Baggio: “Ha dipinto calcio come un artista”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità