Vi siete già organizzati?

Cosa fare a Vicenza e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024

Tante le iniziative pensate per il prossimo weekend

Cosa fare a Vicenza e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 8 e domenica 9 giugno 2024
Pubblicato:

Tante le attività pianificate a Vicenza e provincia, per il prossimo weekend tra sabato 1 e domenica 2 giugno 2024.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del prossimo weekend

A Vicenza, il Festival "City Lights"

Sabato 8 giugno, dalle ore 16.00 alla mezzanotte, al Teatro Comunale di Vicenza andrà in scena la prima edizione di  "City Lights", diretto dal giornalista e critico musicale, Marco Ghiotto.

"City Lights" nasce in stretta connessione con i temi e le estetiche portate in Basilica Palladiana dalla mostra "POP/BEAT Italia 1960-1979. Liberi di Sognare" (allestita fino al prossimo 30 giugno), e li declina in poesia, musica, letteratura e storia sociale di quegli anni irripetibili.

Dalle ore 16.00, al Teatro Comunale si terrà un evento non-stop, che porterà i visitatori in un viaggio alla scoperta della cultura beat, passando per la rivoluzione culturale degli anni '60, fino ad arrivare agli anni '80 e la stagione pop/prog italiana. Insomma, una vetrina su quel periodo storico "rivoluzionario", focalizzandosi principalmente sulle musiche e gli aspetti sociali e letterari che lo hanno caratterizzato.

L'ingresso all'evetno è gratuito, ma sarà necessaria la prenotazione, disponibile al seguente sito.

Programma:

Ore 16.00:

  • HOWL: un reading musicale dedicato alla quarta pubblicazione della serie di poesie City Lights Pocket Poets Series, "Howl" di Allen Ginsberg. L'opera sarà interpretata da Titino Carrara, accompagnato al sassofono da Alessandro Alba.
  • KEROUAC BE BOP: Jack Kerouac diceva di sé stesso di essere un "poeta jazz". I suoi romanzi sono come un unico grande libro sull'America degli emarginati, dei vagabondi, dei sognatori, di quelli che sentono dentro un vuoto incolmabile. All'autore, verrà dedicato un reading jazz con Titito Carrara e Giorgia Antonelli, i quali reciteranno passi dei suoi libri, accompagnati da un'esibizione del Danilo Memoli Boptet.

Ore 17.30:

  • VELVET UNDERGROUND, ANDY WARHOL E LA POP ART: Considerati come uno dei gruppi rock più influenti nella storia della musica, i Velvet Underground hanno creato un nuovo modo di eseguire e concepire la musica, divenendo simbolo della scena musicale alternativa e iniziatori del rock indipendente. Il loro primo disco "The Velvet Underground and Nico" fu prodotto da Andy Warhol, che ne ideò anche la celebre copertina. Per celebrare il gruppo e l'artista, Marco Ghiotto dedicherà una lezione spettacolo.

Ore 18.00:

  • FRANK ZAPPA E I FREAKS: lo scrittore e conduttore radiofonico Marco Drago, introdurrà temi portanti dell'estetica di Frank Zappa, uno dei più importanti compositori del ventesimo secolo. Per l'occasione, si esibiranno i "The Torture Never Stops", di Dan Martinazzi, uno degli esecutori di Zappa più preparati e virtuosi del panorama nazionale.
  • DYLAN: Premio Nobel per la letteratura e fra gli artisti più importanti di tutti i tempi, negli anni '60 Bob Dylan era così presente nella cultura di massa, da farlo diventare un portavoce di un'intera generazione. Piergiorgio Piccoli interpreterà il testo di It's Allright Ma' I'm Only Bleeding, attraverso un reading musicale, a cui seguirà una jam session live.

Ore 20.30:

  • DEAR MR FANTASY: un foto-racconto di un'epoca mmusicale, in cui tutto era possibile dal 1968 al 1982. Alle 20.30, si potrà partecipare a una conferenza con Carlo Massarini, giornalista e vj, che con la trasmissione Mister Fantasy ha fatto la storia in Rai. Massarini racconterà la "musica da vedere", il sogno di una generazione che, grazie al rock, si è aperta al resto del mondo.

Ore 21.15:

  • TALK: Italia Beat - condotto da Marco Ghiotto, che andrà a intervistare Carlo Massarini, Renato Marengo (produttore discografico), Riccardo Bertoncelli (padre della critica musicale italiana), e James Senese (sassofonista italiano di fama mondiale). Quest'ultimo, concluderà la serata con un concerto live, alle 22.15.
  • JAMES SENESE - JNC: James Senese, uno dei sassofonisti italiani di notorietà mondiale, la cui musica spazia tra il jazz, rock, soul e funky. Negli anni sessanta e settanta, è stato uno dei padri fondatori del movimento musicale Neapolitan power, e nello stesso periodo fondò diversi gruppi musicali, tra cui "The Showmen", "Showmen 2", e "Napoli Centrale", di cui è ancora il leader. Durante la sua carrierea, Senese ha collaborato con diversi artisti prestigiosi, tra i quali: Gil Evans, Art Ensemble of Chicago, Steve Thorton, Lester Bowie, Don Moye, Roberto De Simone, Pino Daniele, Tullio De Piscopo, ed Enzo Avitabile. Per la serata di "City Lights", il sassofonista si esibirà in live con Fredy Malfi (batteria), Rino Calabritto (basso), e Alessio Busanca (tastiere).

A Marostica, il "Palio dea Caretera"

Sabato 8 giugno, a Marostica, si terrà il celebre "Palio dea Caretera de Marostega", una manifestazione che riunisce tutte le frazioni del Comune, per un'esperienza unica, svolta tradizionalmente la seconda domenica di giugno.

 

Si tratta di una storica corsa con "careti" in legno, che ancora oggi fa rivivere la tradizione il brivido dell'alta velocità, dal Castello Superiore fino al Castello Inferiore.

L'idea di una corsa con dei carri, inizialmente chiamata "Caretera Marostegana", nacque nel 1956 all'interno del circolo universitario marosticense, con una proposta goliardica: proporre la sfida tra i più famosi condottieri del contado marosticano nel guidare ad alta velocità un carro militare nel percorso in discesa dal "Casteo de Sora" (m. 224 s.l.m.) al "Casteo de Basso" (m. 100 s.l.m.), attraversando la valletta di Roveredo.

Negli anni fu confermato il medesimo percorso, per un totale di 2 chilometri. Come mezzo della sfida, fu scelto il "careto" di legno locale, costituito da tre assi longitudinali, due assi trasversali, uno a mo' di rimone, comandato da uno spago fissato alle estremità, con quattro ruote di legno rivestite di gomma per evitare l'usura. Oggi, i "careti" si sono evoluti, e ne esistono di vari tipi, tutti pronti per sfrecciare da un castello all'altro.

Programma:

Sabato 8 giugno

  • Ore 14.00: Verifica tecnica e punzonatura careti
  • Ore 20.30: Apertura ufficiale del Palio, con presentazione dei careti e delle squadre

Domenica 9 giugno:

  • ore 9.00: Benedizione dei careti e ricognizione del percorso
  • dalle 10.30 alle 11.30: partenza in discesa per le qualificazioni
  • ore 15.00: prima prova
  • ore 17.30: seconda prova
  • ore 19.00: premiazioni

Il programma potrebbe subire delle variazioni, in base alle esigenze organizzative. Per l'occasione, verrà allestito il chiosco della caretera.

A Vicenza, il mercato dell'antiquariato

Domenica 9 giugno, a Vicenza torna "Non ho l'età", il mercato dell'antiquariato, collezionismo & vintage, allestito per le piazze del centro città.

Un mercato che unisce il fascino della città di Vicenza, con la scoperta di oggetti che non hanno età, ma solo storie da raccontare! Arredi antichi e del Novecento, pezzi da collezione, vinili e accessoori vintage. E ancora, eventi musicali e approfondimenti culturali durante la visita del mercato.

Di seguito, le piazze protagoniste dell'evento:

  • A Piazza Castello
  • a Piazza Duomo
  • Contrà Garibaldi
  • Piazza Duomo
  • Piazzale De Gasperi
  • e Viale Roma (di fronte alla stazione dei treni).

Tanti i prodotti in esposizione: da mobili antichi, a prodotti tipici locali e artigianali, a libri e stampe antiche, vinili, e molto altro.

A Vicenza, maxischermo per la partita tra L.R. Vicenza e Carrarese

Domenica 9 giugno, dalle ore 17.00, verrà installato un maxischermo in Viale Roma, in occasione della partita di ritorno della finale dei playoff tra L.R. Vicenza e Carrarese.

L'iniziativa, organizzata dal Comune di Vicenza e dalla società L.R. Vicenza, con la collaboraziione del Club BiancoRossi Vicenza e della Curva Sud Vicenza, vedrà l'installazione anche di un'area per la somministrazione di cibo e bevande.

Per la partita, Viale Roma sarà chiusa al traffico, dall'incrocio con il piazzale della stazione ferroviaria, fino a quello con viale Verdi, dalle ore 6.00 alle ore 20.00, o comunque fino a cessate esigenze.

Dalle 17.00 sarà chiuso viale Verdi, e l'entratea e uscita del parcheggio saranno consentite solo da viale Ippodromo. Dalle 17.00 sarà interdetta anche via Gorizia, a eccezione per i residenti, che potranno utilizzare il vialetto lungo la roggia Seriola.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali