A Vicenza

Scoperto a rubare un monopattino, per fuggire sale sull'auto di una signora: "Mi porti via da qui!"

La donna, tuttavia, spaventata dalla situazione è scesa dal veicolo e ha chiamato la Polizia. Un 29enne, già noto, è stato denunciato per furto e violenza

Scoperto a rubare un monopattino, per fuggire sale sull'auto di una signora: "Mi porti via da qui!"
Pubblicato:

Nella tarda sera di ieri, mercoledì 5 giugno 2024, una volante della Questura di Vicenza ha denunciato per furto e violenza un 29enne italiano, dopo che questi ha tentato di rubare un monopattino. Scoperto dal proprietario, si è dato alla fuga nascondendosi all'interno dell'auto di una signora.

(in copertina: immagine di repertorio)

Si nasconde dentro l'auto

Il tentato furto si è verificato nella tarda serata di ieri verso le 22.50. Gli agenti della Questura sono intervenuti in Viale Trieste a Vicenza, in seguito all'allarme lanciato da una donna, che ha chiamato il 113 dopo che uno sconosciuto le ha aperto la portiera dell'auto, intimandole di portarlo via velocemente, per allontanarsi dalla zona.

La donna è uscita immediatamente dal veicolo, portando con sé le chiavi. Lo sconosciuto, nel frattempo, si è chiuso dentro, nel tentativo di nascondersi.

Aveva tentato di rubare un monopattino

Arrivati sul posto, gli agenti hanno riconosciuto subito il malvivente, un cittadino italiano di 29 anni, in quanto responsabile di numerosi precedenti di polizia.

Una volta convinto a uscire dal veicolo, il ragazzo ha ammesso di aver tentato di rubare un monopattino in Piazza Castello. Tuttavia, il proprietario del mezze se ne era accorto, e insieme ai suoi amici, si erano messi a inseguirlo fino a Viale Trieste.

 

La denuncia

A confermare l'accaduto, infatti, sono stati due giovani di origine pakistana, i quali hanno dichiarato di essere tornati in possesso del monopattino, abbandonato dal 29enne prima di nascondersi dentro l'auto della signora.

Il ladro è stato, quindi, accompagnato in Questura e denunciato per furto e violenza nei confronti dell'automobilista.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali