Cronaca
Ulss 7

Schio, un caso di positività Covid-19 all'asilo nido comunale Peter Pan

Appena ricevuta la notizia nella scuola di via Mantova sono stati attivati i protocolli previsti per legge in sinergia con l'azienda sanitaria Ulss 7 Pedemontana.

Schio, un caso di positività Covid-19 all'asilo nido comunale Peter Pan
Cronaca Schio e Valdagno, 14 Gennaio 2022 ore 15:13

Un caso di positività al Covid-19 è stato riscontrato oggi all'asilo nido comunale Peter Pan.

Schio, un caso di positività Covid-19 all'asilo nido

Appena ricevuta la notizia nella scuola di via Mantova sono stati attivati i protocolli previsti per legge in sinergia con l'azienda sanitaria Ulss 7 Pedemontana, che hanno portato alla chiusura di una delle tre sezioni - o "bolla" - composta da 16 bambini e 3 educatrici fino al 24 gennaio compreso.

"Grazie alle misure adottate, le altre due sezioni potranno proseguire le attività educative senza interruzioni - spiega l'assessore all'istruzione Anna Donà, ringraziando sia il personale sanitario che le educatrici del Peter Pan impegnati in questo momento per mantenere sotto controllo la situazione -. Le verifiche in collaborazione con l'Ulss sono state avviate tempestivamente. Concluso il periodo di chiusura prudenziale della sezione coinvolta i bambini potranno ritornare tranquillamente in classe".

Tracciamento in forte stress

"Dal punto di vista della gestione della pandemia, considerati i numerosi casi che vengono riscontrati sopratutto negli istituti scolastici, credo che sarebbe stato più opportuno posticipare l'apertura delle scuole di una ventina di giorni dato che anche le previsioni ci parlano di un picco di contagi tra il 15 e il 20 gennaio. Al momento le classi in quarantena negli istituti comprensivi di Schio sono 17 tra nido, materna e primaria - commenta il Sindaco, Valter Orsi aggiungendo anche il proprio ringraziamento al personale sanitario e delle scuole -. Mi pare evidente che il sistema sia scolastico che sanitario, per quanto riguarda il tracciamento, sia in forte stress. Molto probabilmente una proroga nella ripresa delle lezioni dopo le festività avrebbe consentito minori difficoltà di gestione e anche di nuovi casi".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter