Procura

Incidente mortale Roberto Grego, indagata l’automobilista che l’avrebbe causato: disposte autopsia e perizia cinematica

Oggi lunedì 16 novembre il conferimento dei due incarichi. Fuori pericolo, ma con traumi importanti, la moglie della vittima.

Incidente mortale Roberto Grego, indagata l’automobilista che l’avrebbe causato: disposte autopsia e perizia cinematica
Vicenza, 16 Novembre 2020 ore 16:31

Il Pubblico Ministero della Procura di Vicenza, dott.ssa Serena Chimichi, titolare del procedimento penale per la tragica morte di Roberto Grego, ha iscritto nel registro degli indagati per i reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali gravissime Francesca Maraschin, la sessantacinquenne di Torri di Quartesolo che avrebbe provocato l’incidente nel quale ha perso la vita il settantunenne di Romano d’Ezzelino ed è rimasta gravemente ferita la moglie, coetanea, Giuseppina Maria Polo, che viaggiava con lui.

La Procura dispone autopsia e perizia

Purtroppo il drammatico episodio che si è verificato mercoledì 11 novembre 2020 è tristemente noto. Grego, antiquario e restauratore conosciutissimo in tutto il Bassanese, ora in pensione, si stava recando all’ospedale di Vicenza per sottoporsi ad una radioterapia accompagnato dall’inseparabile moglie Giuseppina con il loro camper. Il settantunenne, che era alla guida, stava percorrendo la Provinciale 52 nel territorio comunale di Nove (in quel tratto via Santa Romana) e procedeva tranquillamente per la sua strada quando improvvisamente, per cause al vaglio della Polizia Stradale di Schio intervenuta per i rilievi e che saranno oggetto di approfondimento della perizia cinematica, la Citroen C3 condotta dall’indagata, che sopraggiungeva nel senso contrario, in direzione di Bassano, ha invaso la corsia opposta centrando il camper proprio sul lato del conducente: un impatto violentissimo che non ha lasciato scampo a Grego, deceduto praticamente sul colpo.

Roberto Grego, aveva 71 anni

Qui la ricostruzione del terribile schianto

I famigliari chiedono giustizia

Il Sostituto procuratore, per fare piena luce sul sinistro, ha anche ordinato un doppio accertamento tecnico non ripetibile disponendo sia l’esame autoptico sulla salma della vittima per stabilire le cause del decesso sia una perizia cinematica per chiarire la dinamica e le responsabilità del terribile schianto. I due incarichi vengono conferiti nella tarda mattinata di oggi, lunedì 16 novembre 2020, rispettivamente al medico legale Vito Cirielli, con autopsia effettuata a seguire, e all’ing. Alberto Sartori. Per essere assistiti e ottenere giustizia, i familiari di Grego, attraverso l’area manager Riccardo Vizzi e la consulente legale Alessia Paccagnella, si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, che ha messo a disposizione come consulenti di parte per i propri assistiti il medico legale dott.ssa Alessandra Rossi e l’ing. Pierluigi Zamuner, i quali dunque parteciperanno a tutte le operazioni peritali.

“Se la caverà, per miracolo, invece la moglie: la signora Giuseppina, trasportata in gravi condizioni all’ospedale di Bassano e al cui capezzale sono subito accorsi i figli gemelli Mathias e Thomas, sabato è uscita dal reparto di Rianimazione ed è stata trasferita in Chirurgia, ma, oltre al dolore per la perdita del compagno di una vita, ha riportato traumi pesanti, in particolare la frattura di svariate costole e lo schiacciamento del torace, ne avrà per dei mesi per riprendersi fisicamente e non potrà neppure dare l’estremo saluto al marito: i funerali, che saranno celebrati nella chiesa parrocchiale di San Giacomo di Romano d’Ezzelino, saranno fissati non appena arriverà il nulla osta del magistrato, dopo la conclusione dell’esame autoptico”.

LEGGI ANCHE:

Incidente a Thiene, mancata precedenza alla moto: ferito centauro 34enne

 

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità