Menu
Cerca
grazie per il lavoro svolto

Dopo 41 anni di servizio il Generale di Brigata Roberto Campana va in pensione: lavorò anche a Vicenza

Era Capo di Stato Maggiore del Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (CoESPU) di Vicenza.

Dopo 41 anni di servizio il Generale di Brigata Roberto Campana va in pensione: lavorò anche a Vicenza
Cronaca Vicenza, 11 Dicembre 2020 ore 16:29

l Generale di Brigata Roberto Campana, Capo di Stato Maggiore del Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (CoESPU) di Vicenza, lascia il servizio attivo dopo oltre quarantuno anni di onorato servizio tra le fila dell’Arma dei Carabinieri.

Lavorò anche a Vicenza

Nei 4 anni di permanenza al CoESPU, il Generale Campana ha fornito un determinante contributo all’ulteriore elevazione del Centro di Eccellenza, unico ente italiano dove vengono addestrati, principalmente per conto dell’ONU, i contingenti internazionali che verranno impiegati nelle operazioni di mantenimento della pace. Prima dell’approdo in terra berica, il Generale Campana, originario di Fabrica di Roma, in provincia di Viterbo, molto stimato da superiori, colleghi e collaboratori, aveva ricoperto il prestigioso incarico di Comandante Provinciale dei Carabinieri di Belluno e poi di Mantova. Nei primi anni 2000 comandò il Reparto Operativo di Varese e, ancor prima, altri rilevanti incarichi, soprattutto di carattere operativo, tra i quali il Comando della Sezione Anticrimine di Brescia (ROS), la Compagnia di Verolanuova, la 3^ Sezione del Nucleo Operativo Reparto Operativo Gruppo I di Napoli e il Nucleo Operativo e Radiomobile di Salerno. Il Generale Roberto Campana, Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ha prestato servizio anche in altre località italiane, tra le quali Roma, Torino, e Firenze. Cede l’incarico al Ten. Col. Pierpaolo Mason, padovano, proveniente dal comando del Reparto Operativo del comando Provinciale Carabinieri di Foggia.

LEGGI ANCHE:

Paolo Rossi, aperta camera ardente allo stadio di Vicenza