Forze dell'ordine

Carabinieri Schio, controllo straordinario del territorio: maranese denunciato per porto abusivo d’arma

Individuati anche diversi assuntori di droga.

Carabinieri Schio, controllo straordinario del territorio: maranese denunciato per porto abusivo d’arma
Schio e Valdagno, 18 Maggio 2020 ore 15:03

Servizio di controllo al fine di prevenire i reati in genere ed effettuare controlli al rispetto delle norme volte a scongiurare il diffondersi della nota emergenza epidemiologica.

Fine settimana di controlli

Nel corso del weekend la Compagnia Carabinieri di Schio ha posto in essere un servizio straordinario di controllo del territorio, con impiego di numerosi uomini e mezzi, al fine di prevenire i reati in genere ed effettuare controlli al rispetto delle norme volte a scongiurare il diffondersi della nota emergenza epidemiologica; i risultati non si sono fatti attendere:

  • G.C., cittadino maranese classe 1981, pregiudicato, sottoposto a controllo a Santorso in Via Salzena a bordo di un velocipede, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico e gr. 0,5 di hashish e pertanto deferito in stato di libertà per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere e segnalato quale assuntore di sostanza stupefacente.
  • J.K., cittadino scledense classe 1994, pregiudicato, sottoposto a controllo a Torrebelvicino in Via Schio a bordo di un’autovettura, è stato trovato in possesso di gr. 0,3 di marijuana;
  • M.S., cl. 1996, incensurato, e N.M.Q., cl. 2001, pregiudicato, cittadini scledensi, sottoposti a controllo a Santorso in Via del Santuario a bordo di un’autovettura e trovati in possesso di complessivi gr. 0.83 di marijuana e un grinder.
  • Un minorenne cittadino scledense, con precedenti di polizia, controllato a Schio in Via Conte a bordo di una bicicletta e trovato in possesso di gr. 0,2 di marijuana.

Tutti i soggetti sono stati segnalati in qualità di assuntori ed il primo è stato anche deferito s.l.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità