Dalle 23 alle 4

Adduttrice Barbarano-Sossano: nella notte rubinetti chiusi per collegare la condotta Riviera Berica

Investimento di 4,2 milioni di euro per portare acqua pulita e sicura a 8.000 residenti.

Adduttrice Barbarano-Sossano: nella notte rubinetti chiusi per collegare la condotta Riviera Berica
Cronaca Colli Berici, 30 Novembre 2020 ore 11:39

Adduttrice Barbarano-Sossano: nella notte del 30 novembre 2020 rubinetti chiusi per collegare la condotta Riviera Berica. Un investimento di 4,2 milioni di euro per portare acqua pulita e sicura a 8.000 residenti.

Adduttrice Barbarano-Sossano

Non si arrestano i lavori per la posa e i collegamenti della nuova adduttrice Barbarano-Sossano, la lunga condotta che permetterà di collegare la condotta Colli Berici alle fonti di approvvigionamento idrico di Vicenza, a servizio dei comuni di Sossano, Campiglia e Agugliaro, dove ora giunge acqua sottoposta a filtrazione, perché proveniente dalla zona contaminata da Pfas.

Un investimento di 4,2 milioni di euro

Il maxi-cantiere, del valore di 4,2 milioni di euro, intervento prioritario curato da Viacqua nell’ambito dell’ampio piano emergenziale per far fronte all’emergenza Pfas arriva ora ad un nuovo step cruciale: il collegamento della nuova linea Barbarano-Sossano con la condotta consortile Colli Berici, attività preliminare alla successiva messa in servizio, per la quale risulterà necessario il completamento degli impianti di rilancio, in fase di realizzazione in località Ponte di Barbarano. 

Rubinetti chiusi

L’intervento si terrà nella notte tra lunedì 30 novembre e martedì 1 dicembre 2020, con inizio delle lavorazione alle 23.00, per poi continuare fino alle ore 4.00 indicativamente. In questo periodo di tempo sarà necessario interrompere l’erogazione di acqua potabile in particolare per il territorio di Barbarano e Albettone. Dalle verifiche fatte dai tecnici di Viacqua l’interruzione è inevitabile per le località di Ponte di Barbarano e Albettone.

Non dovrebbero verificarsi disagi in Comune di Villaga, dove il serbatoio “Piovan” dovrebbe sopperire alla temporanea sospensione del servizio, ma potranno tuttavia verificarsi interruzioni isolate e cali di pressione.
L’abitato di Mossano, la zona alta di Barbarano e alcune zone nelle frazioni di Lovolo e Lovertino di Albettone non saranno invece interessati dall’interruzione del servizio.

Si è scelto di programmare l’intervento in orario notturno per ridurre al minimo i disagi per la cittadinanza.

Non programmate lavatrici e lavastoviglie

Viacqua ricorda di non programmare nelle ore in cui si svolgerà l’intervento l’utilizzo di elettrodomestici quali lavatrici e lavastoviglie. A interventi conclusi si potrebbe verificare la momentanea presenza di particelle in sospensione nell’acqua: in tal caso si consiglia di lasciar scorrere l’acqua per qualche secondo, fino a quando non torni limpida.

Beneficio per circa 8mila residenti

L’opera complessiva porterà beneficio a circa 8.000 residenti. Nel dettaglio il cantiere ha comportato la posa di 6,8 km di nuove condotte nei territori di Barbarano-Mossano, Villaga e Sossano. A posa ultimata, ora ci si concentra sui due snodi di Sossano e Barbarano. Il primo consente di alimentare il territorio comunale di Sossano e la derivazione per i comuni di Campiglia dei Berici e Agugliaro. Il secondo nodo, oggetto dell’intervento in questione e posto in Via Matteotti a Barbarano Mossano, consentirà invece la connessione con la condotta che da Vicenza trasporta l’acqua lungo la Riviera Berica. Nell’ambito del cantiere sarà posato anche il sedime su cui si svilupperà un tratto dell’itinerario cicloturistico Treviso-Ostiglia.
Nel primo semestre del 2021, invece, saranno completati gli interventi sulla parte impiantistica che porterà alla piena attivazione dell’intero sistema entro l’estate.

“Devo esprimere la massima soddisfazione per il lavoro che si sta facendo – spiega il Presidente di Viacqua, Angelo Guzzo – segno che tutte le forze in campo hanno ben presente l’importanza di questa opera per migliaia di cittadini colpiti dall’emergenza Pfas. Il nostro impegno è sempre stato e sempre sarà quello di assicurare acqua pulita a tutte le utenze servite, giocando anche in sinergia con gli altri gestori dei territori contermini a quello in cui operiamo”.

LEGGI ANCHE

Addio a Ernesto Galli, l’ex portiere del Vicenza che arrivò in serie A

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità