A Vicenza

Liti, risse tra clienti e gravi carenze igieniche: la Questura revoca la licenza al bar "Las Vegas"

Nei pressi del bar in via Lanza si sono verificati episodi di violenza che hanno procurato un grave allarme sociale: necessario a più riprese l'intervento delle forze dell'ordine

Liti, risse tra clienti e gravi carenze igieniche: la Questura revoca la licenza al bar "Las Vegas"
Pubblicato:
Aggiornato:

Nel pomeriggio di ieri, 1° luglio 2024, la Questura ha revocato la licenza al titolare del Bar "Las Vegas" di via Lanza a Vicenza. Il sindaco Possamai:

"Un provvedimento che porterà finalmente tranquillità ai cittadini residenti esasperati da oltre due anni di degrado e situazioni illecite" (in copertina: immagine di repertorio).

Un bar con dei precedenti

Un locale "famoso" tra le forze dell'ordine, a causa dei molteplici controlli effettuati in passato. Stiamo parlando del Bar "Las Vegas", di Via Lanza a Vicenza, la cui licenza è stata revocata dalla Questura di Vicenza, nel pomeriggio di ieri, primo luglio. Il bar era diventato un luogo degradato e frequentato da individui pregiudicati, al cui interno erano state riscontrate anche gravi carenze igieniche.

Moltissimi sono stati gli interventi effettuati dalle forze dell'ordine per sedare liti, risse e risolvere svariate questioni tra avventori che, spesso ubriachi, creavano un grave pregiudizio per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Ad aggravare il tutto, infine, erano le urla e gli schiamazzi dei frequentatori del bar, che più volte hanno portato a delle segnalazioni per disturbo alla quiete pubblica.

Tre chiusure in un anno

Tra il 2023 e il 2024, l'ammontare di segnalazioni e interventi in Via Lanza ha reso necessario la chiusura del locale ben tre volte, per un totale di 45 giorni. Inoltre, a seguito di ulteriori controlli da parte della Polizia di Stato, erano stati identificati molti avventori con precedenti penali, in particolare per reati in materia di stupefacenti.

Un episodio particolarmente sconcertante è avvenuto lo scorso 15 luglio 2023, quando la Centrale Operativa della Questura aveva ricevuto numerose segnalazioni con richieste di intervento urgente, proprio all'interno del bar "Las Vegas". Arrivati al locale, gli agenti hanno denunciato la presenza di svariate decine di persone bivaccate davanti al bar, intente a bere alcolici in mezzo alla strada, intralciando il traffico, e urinando all’aperto.

Altro episodio non è tardato ad arrivare, in quanto le Volanti sono state chiamate tre giorni dopo l'intervento appena menzionato. In quel frangente, veniva riscontrata la presenza di diversi pregiudicati tra cui un nigeriano gravato da una condanna per spaccio di stupefacenti, rimasto vittima di una violenta aggressione all’interno del bar.

Quest'ultimo, nell’occasione, riferiva ai Poliziotti di essere stato colpito alla testa con una bottiglia di vetro da un suo connazionale, in evidente stato di ubriachezza, causandogli una ferita lacero contusa con prognosi di 12 giorni, rendendo necessario il ricovero in ospedale.

Gravi carenze igieniche

Oltre a risse, pregiudicati e disagi sociali, a peggiorare ulteriormente la situazione sono le svariate violazioni agli standard minimi di sicurezza registrate nel locale. Infatti, il titolare era stato sanzionato per ben due volte, in quanto i clienti avevano libertà di accesso dal locale ristorazione ai locali della cucina. Nonostante le sanzioni, il titolare non ha voluto portare dei cambiamenti, aggravando la situazione.

Chiuso in maniera definitiva

Alla luce delle precedenti sospensioni e della costante presenza di persone pregiudicate e pericolose, il locale era diventato, di fatto, un vero e proprio teatro di allarme sociale, redendo necessario un provvedimento della Questura.

Pertanto nella giornata di oggi, 2 luglio, il Questore della provincia di Vicenza, Dario Sallustio, ha adottato nei confronti del titolare del locale il provvedimento di revoca della licenza, per convalidare una chiusura definitiva dell’esercizio pubblico.

Il sindaco Possamai: "Torna la tranquillità nel quartiere dei Pomari"

Il sindaco di Vicenza, Giacomo Possamai, ha commnetato con queste parole l’intervento interforze che ha portato alla revoca della licenza del bar Las Vegas:

"Un sincero grazie al questore, Dario Sallustio, e agli agenti della polizia di Stato che, attraverso un lavoro interforze, durato molti mesi e che ha visto la collaborazione dei carabinieri e della polizia locale di Vicenza, ha revocato la licenza al titolare del bar Las Vegas di via Lanza ai Pomari.

Un provvedimento che consiste nella chiusura definitiva dell'esercizio pubblico e che porterà finalmente tranquillità ai cittadini residenti esasperati da oltre due anni di degrado e situazioni illecite. Questa vicenda, per la quale la città di Vicenza plaude ancora una volta al lavoro della questura, dimostra quanto sia importante denunciare e non aver paura di impegnarsi tutti per far rispettare la legalità. Ora è fondamentale che tutti uniti si continui su questa strada e si riporti legalità e decoro in tutte quelle altre attività commerciali che pensano di trasgredire le regole sperando di restare impunite".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali