Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (30 e 31 ottobre 2021)

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (30 e 31 ottobre 2021)
Eventi Vicenza, 29 Ottobre 2021 ore 07:32

Un territorio tutto da esplorare, un mare di eventi da seguire, angoli pittoreschi da scoprire... il fine settimana si avvicina e noi vogliamo darvi una mano per scegliere gli appuntamenti più interessanti da seguire. Ecco una guida delle occasioni da non perdere!

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend

  • Gran Premio Csi Città di Vicenza - Vicenza

Si terrà domenica 31 ottobre la prima edizione del Gran Premio Csi Città di Vicenza - Memorial Fulvio Costa, una manifestazione di atletica leggera di corsa campestre aperta ai tesserati CSI di tutte le età. È prevista la presenza di almeno 400 atleti.

L’iniziativa è organizzata dal Centro Sportivo Italiano - Comitato Territoriale di Vicenza tramite la CASP Commissione attività sportiva provinciale di atletica ed il gruppo Giudici Csi in collaborazione con l’assessorato alle attività sportive del Comune di Vicenza e la Diocesi di Vicenza. All'organizzazione sul campo partecipano a vario titolo in particolare le società sportive Risorgive (Monticello Conte Otto), Csi Atletica Colli Berici (Longare), Atletica Ardens (Bolzano Vicentino), Spazi Verdi (Bressanvido), GS Vicenza Est.

Vari i tragitti previsti, a partire dalla gara su 700 metri per gli Esordienti (nati nel 2011 e 2010, con start alle 9 le femmine e alle 9.10 i maschi), 1.100 metri per i Ragazzi (nati nel 2008 e 2009, con partenza alle 9.20 le femmine e alle 9.30 i maschi), 1.500 metri per le Cadette (femmine nate nel 2006-2007 con start alle 9.40).

Alle 9.55, quindi, prenderà il via la gara dei Cadetti (maschi 2006-2007) su 2.200 metri; a seguire, alle 10.20, le Allieve (femmine nate nel 2004-2005) e le Veterane (femmine nate nel 1966 e precedenti) su 2.600 metri; alle 10.40 gli Allievi (maschi nati nel 2004-2005) e i Veterani (maschi nati nel 1966 e precedenti) su 3.000 metri; alle 11 l’"assoluta femminile" su 3.000 metri.

Alle 11.25 si sfideranno gli atleti maschi Juniores (2002-2003) e Seniores (1987-2001) su 5.500 metri, alle 11.55 gli Amatori A (maschi e femmine 1977-1986) e alle 12.25 gli Amatori B (maschi e femmine 1967-1976).

Alle 13, infine, prenderanno il via tre gare di "cross corto" su 1.500 metri, prima femmine, poi assoluto maschi e, quindi, master maschi. Non sono previste premiazioni ma a tutti i partecipanti (a partire dai più giovani) sarà consegnata una medaglia a ricordo della gara. Per l’accesso e l’uscita dal campo gara di Parco Querini agli atleti verrà riservata la porta di viale Rodolfi (parcheggio ospedale), mentre il pubblico accederà dagli ingressi di viale Rumor. Solo per gli atleti la zona di riscaldamento, con i servizi igienici, i controlli anti-Covid, la consegna pettorali e chip di gara è prevista nel campo sportivo del Seminario vescovile, con accesso da viale Rodolfi (parcheggio Seminario).


  • Bell'Italia - Vicenza

“Bell’Italia” è una manifestazione ghiotta che dà l’occasione di conoscere ed acquistare le specialità eno-agro-alimentari della penisola. La quarta edizione della mostra-mercato dei prodotti regionali italiani si terrà in piazza dei Signori da venerdì 29 ottobre a lunedì 1 novembre, dalle 9 alle 21, organizzata da Confesercenti del Veneto Centrale e Explicom, in collaborazione con l’assessorato alle attività produttive e al turismo del Comune di Vicenza. Molti espositori di aziende della tradizione culinaria italiana, accuratamente selezionate, esporranno il meglio delle loro produzioni.

La tappa autunnale di Bell’Italia a Vicenza quest’anno si arricchisce di una golosa sorpresa: tantissime polpette da gustare calde accompagnate da una specialissima birra alla zucca creata appositamente per l’occasione. A cimentarsi in questa golosa impresa sarà il team Venezia chef che dal 2012 riunisce cuochi e pasticceri con l’intento comune di promuovere l’enogastronomia veneta. In collaborazione con Bell’Italia e utilizzando materia prima di altissima qualità che contraddistingue l’ormai noto marchio, gli chef faranno gustare quattro differenti tipi di polpette: polpette di carne per la quale si ringrazia l’azienda Very Angus che ha fornito i suoi pregiatissimi tagli di carne; polpette di tonno (proveniente dalle tonnare siciliane); polpette al pistacchio (dalla Sicilia) e mortadella (dall’Emilia Romagna); polpette di Riso con la zucca di Chioggia.

Bell’Italia è l’evento che da molti anni porta nei centri storici delle città i prodotti tipici e le produzioni eno-gastronomiche più ricercate d’Italia. Le piazze più famose si colorano con espositori che rappresentano il sapore di tutte le regioni italiane. Prodotti Dop, Docg, Doc, ma anche particolarità sconosciute al grande pubblico che risvegliano, in questo modo, gusti dimenticati.
L’inaugurazione si terrà in piazza dei Signori, accanto alla Loggia del Capitaniato, venerdì 29 ottobre alle 11.30 con l’assessore alle attività produttive e al turismo Silvio Giovine, il presidente di Confesercenti Vicenza Flavio Convento con il presidente della sezione Centro Storico Martino Roviaro, Davide Berton e Sara Cucco di Explicom.


  • La notte degli spiriti - Marostica

Sabato 30 ottobre è in programma “Cose dell’altro mondo”, un itinerario animato per bambini e famiglie all’interno del Castello Inferiore ideato per i coloro ai quali piace avere paura. Una paura giocosa, data dal piacere del travestimento, dell’alterazione senza conseguenze della realtà e delle regole. Una paura energetica, da convertire in gioia.  L’evento si sviluppa come un’esperienza intorno al mistero, alle paure umane più ancestrali, quelle date dalla natura e dalla morte, e sedimentate nel folklore e nella tradizione orale di Marostica. Una girandola di creature fantastiche, non sempre benevole, create nei secoli dall’immaginario collettivo (streghe, vampiri, orchi, folletti, morti viventi, fantasmi, mostri e babau) si risveglierà e prenderà possesso delle sale e degli antri più oscuri e inquietanti del Castello Inferiore e, tra musiche e luci, afferrerà gli spettatori grandi e piccini in un vortice di spaventi e …risate.

Ancora pochi posti disponibili invece per “La notte degli spiriti”, in programma domenica 31 ottobre, con orario 18.00 – 20.00 e 21.00 – 23.00, uno spettacolo che celebra Samhain, la fine della stagione agricola e la decostruzione cosmica dell’anno solare secondo le antiche credenze celtiche e latine.  Si tratta di una notte paurosa, fuori dal tempo, in cui il velo sottile che divide il regno dei defunti dalla terra dei vivi si assottiglia e i morti riescono a varcare la soglia del mondo fisico per comunicare coi viventi.  Ambientato nel Castello Inferiore, “La notte degli spiriti” è un viaggio nei misteri e nelle leggende della nostra terra, alla scoperta delle credenze popolari e dei miti prodotti nei secoli dall’immaginario collettivo.  Ma è anche un’esplorazione della nostra storia, dei riti legati al culto tradizionale dei morti, e una rappresentazione dei fenomeni evocativi e delle manifestazioni esoteriche proprie del Castello Inferiore, non ultima quella dello spettro medievale del giullare Orazio.

Attraverso una tessitura di scenari, proiezioni, voci, suoni e performance, viene così riprodotta la realtà trasfigurata del mito. Una sola avvertenza: se gli spettatori vorranno percorrere incolumi il viaggio nel caos esoterico di Samhain e soprattutto comprendere la lingua imperfetta e confusa dei morti, dovranno necessariamente seguire una guida o rischieranno di non rivedere mai più il suolo calpestato dagli umani… (Biglietto unico € 8,00, consigliato ai bambini dai 12 anni in su).

Gli itinerari del Castello saranno arricchiti dalle suggestive opere di pittoscultura di Ferruccio Tessarollo, in arte Uccio Texture, ispirate a favole antiche e storie contemporanee e realizzate con materiali innovativi. L’artista ha creato in particolare in tempi record una nuova scultura, che sarà una grande sorpresa per il pubblico, nata dall’estro e dalla fantasia dell’autore, con il quale esiste una collaborazione dal 2018, sempre più stretta ed entusiasmante.

Info e Prenotazioni:
Associazione Pro Marostica - Tel. 0424 72127

𝗗𝗢𝗠𝗘𝗡𝗜𝗖𝗔 𝟯𝟭 𝗢𝗧𝗧𝗢𝗕𝗥𝗘, al Castello inferiore di Marostica,
Associazione Pro Marostica e Gruppo Cialtroni presentano:

𝗟𝗔 𝗡𝗢𝗧𝗧𝗘 𝗗𝗘𝗚𝗟𝗜 𝗦𝗣𝗜𝗥𝗜𝗧𝗜
Un percorso nel Castello inferiore di Marostica attraverso atmosfere gotico-medievali, dove giochi di luce e di suono alimenteranno il mistero, il senso di disorientamento e la percezione di perdersi nelle tenebre e nell’intrigo

L’evento prenderà luogo in due fasce orarie, dalle 18.00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00.

Costo del biglietto 8€


  • Festa d'autunno - Valdagno

Dal 28 ottobre al 1 novembre la manifestazione Festa d'autunno animerà il centro storico di Valdagno, da Piazza Roma al parcheggio Marzottini, passando per Piazza del Comune, Piazza Dante e il grande tendone di Piazza del Campanile.

L'apertura degli stand è prevista per giovedì 28 ottobre, alle 16.00 con le imperdibili frittelle con maresina, sardela o le frittelle dolci. Dalle 19.00 ci saranno anche caldarroste, panini e tanti piatti della cucina locale. Per tutta la durata della manifestazione gli stand enogastronomici saranno attivi con gli stessi orari.  L'intrattenimento, sabato sera, sarà a cura del Trio de Janeiro, domenica spazio a Le Saracinesche e per finire lunedì 1 novembre ancora musica dal vivo dalle 16.00 alle 19.00 con Gato&Max. Alle 22.00 calerà il sipario sugli stand, ma non sarà ancora tutto, perché nella giornata di martedì rimarranno in funzione le attrazioni viaggianti con biglietti a metà prezzo.


  • Fiera di San Simeone - Marostica

L’Antica Fiera di San Simeone di Marostica, il tradizionale appuntamento autunnale propone quanto di meglio offre il territorio dal punto di vista agricolo e delle eccellenze gastronomiche, con mercati, degustazioni, mostre e tante attività di laboratorio e animazione per le famiglie.

Da sabato 30 ottobre, dalle ore 18.00, è possibile visitare al Castello Inferiore le mostre “Mondo rurale nella cornice d’autunno” con la mostra dei funghi a cura del Gruppo micologico Tono Greselin di Bassano del Grappa. L’Associazione Mondo Rurale, per tutta la giornata di domenica, curerà anche l’esposizione di antiche varietà di frutti e della lavorazione della paglia.

Domenica 31 ottobre, dopo la Santa Messa del Ringraziamento nella chiesa di S. Antonio Abate (ore 10.30), in Viale Stazione la benedizione dei trattori (ore 11.30). Alle 12.00, nel porticato di Palazzo Doglione, l’inaugurazione ufficiale della Fiera alla presenza delle autorità, con le premiazioni dei concorsi “Balconi fioriti e angoli suggestivi” e “Zucca+Zucca”. Una curiosità: ai primi classificati del concorso dedicato alle zucche andrà in omaggio una cena per due in uno degli esercizi selezionati, ovvero Osteria Madonnetta, Ristorante Pizzeria Lunaelatro, Agriturismo Da Pion e Agriturismo Al Filò.

Nel frattempo la Piazza si anima, fin dalle prime ore, con il mercato di Campagna Amica di prodotti a km 0 a cura di Coldiretti; l’esposizione di prodotti tipici e stagionali; le proposte di lavorazioni artigianali a cura di Confartigianato e associazioni e aziende del territorio. Due angoli speciali saranno riservati alla degustazione di prodotti al caffè a cura dell’Accademia del Caffè Prospero Alpini Marosticense e all’Associazione regionale Apicoltori, che proporrà dei laboratori nel giardino della biblioteca.  Nel pomeriggio di domenica, spettacoli itineranti e di strada animeranno le vie del centro, guidati da “Gli Acrobati del Borgo”, mentre bambini e famiglie potranno cimentarsi in interessanti laboratori e giochi all’insegna dei prodotti del territorio, a cura di Confartigianato, Campagna Amica e S.F.P. Pove del Grappa.