Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (3 e 4 settembre 2022)

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (3 e 4 settembre 2022)
Eventi Vicenza, 02 Settembre 2022 ore 08:11

Un territorio tutto da esplorare, un mare di eventi da seguire, angoli pittoreschi da scoprire... il fine settimana si avvicina e noi vogliamo darvi una mano per scegliere gli appuntamenti più interessanti da seguire. Ecco una guida delle occasioni da non perdere!

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend

  • Il Volo in concerto per il Vicenza in festival -  Vicenza (Sabato 3 settembre)

I tre cantanti che hanno portato il bel canto nel mondo in scena il 3 settembre 2022, alle ore 21.00 nel prestigioso palcoscenico di Piazza dei Signori a Vicenza, una delle formazioni italiane più celebri che fonde la musica classica con le melodie pop, Gianluca, Ignazio e Piero hanno raggiunto un successo planetario, come pochissimi altri artisti italiani.

Il trio, formato da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, porterà sul palco i brani tratti del loro recente tributo a Ennio Morricone, insieme ad altri successi che hanno caratterizzato la loro carriera. LIVE IN CONCERT è infatti un rivivere tutte le grandi emozioni con il meglio del loro repertorio.

Nel novembre scorso è uscito in tutto il mondo “IL VOLO SINGS MORRICONE” (Epic/Sony Music),  album dedicato al Maestro, un viaggio travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento, sulle cui musiche Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble hanno lavorato per mesi. Per la registrazione dell’album, avvenuta ai Forum Studios di Roma, il Maestro Marcello Rota ha diretto la storica Orchestra Roma Sinfonietta che, dal 1994, anno della sua fondazione, ha collaborato intensamente con il Maestro Ennio Morricone, eseguendo la sua musica sotto la sua direzione nei maggiori teatri del mondo.

IL VOLO, nato nel 2009, ha vinto Sanremo 2015 con uno dei suoi brani di maggiore successo, “Grande Amore”, lo stesso pezzo con cui si è classificato terzo all’Eurovision Song Contest, sempre nello stesso anno. I tre cantanti sono stati i primi italiani a firmare un accordo con una multinazionale statunitense, la Geffen. Da allora, nella loro carriera hanno calcato i palchi più prestigiosi del mondo, conquistando anche una nomination al Latin Grammy. Il loro repertorio spazia dalla lirica al pop alla canzone d’autore, sostenuto da voci potentissime e da un grande affiatamento sul palco.  Il nuovo tour partirà dagli USA a marzo 2022 dove, tra le tante tappe, arriverà anche al Radio City Music Hall di New York.

Biglietti:

Poltronissima Platinum € 85 + diritti di prevendita

Poltronissima Gold € 68 + diritti di prevendita

Poltronissima € 60 + diritti di prevendita

Poltrona € 50 + diritti di prevendita


  • I Nomadi in concerto in Piazza dei Signori - Vicenza (Domenica 4 settembre)

Vicenza in Festival si tinge dei colori della solidarietà. È il concerto dei Nomadi in scena domenica 4 settembre, alle 21, in Piazza dei Signori.

I Nomadi

La band nata nel 1963 dal sogno di due ragazzi emiliani ha letteralmente scalato la vetta di tutte le classifiche italiane e non solo. La produzione musicale del gruppo è sterminata, sono loro alcuni capisaldi della musica leggera del nostro Paese. I Nomadi hanno partecipato anche a due Festival di Sanremo.

Era il 1961, quando il tastierista Beppe Carletti e alcuni suoi amici musicisti hanno dato vita ad un complesso musicale, alla ricerca di un cantante, i ragazzi si sono imbattuti solo nel 1963 in Augusto Daolio. Assieme a lui sono finalmente nati i Nomadi, che collaboreranno poi con Guccini. Ma anche con la tragica scomparsa di Daolio e di un altro dei suoi membri, i Nomadi hanno continuato per la loro strada. L’attuale composizione del gruppo vede uno dei suoi fondatori originali, Beppe Carletti. Alcuni dei loro brani più famosi sono Io vagabondo, che ha venduto oltre 1 milione di copie, Io voglio vivere e Crescerai.

Nel corso di questi due anni per i Nomadi la musica non si è fermata neanche nella produzione discografica: nell’aprile 2021 è uscito un nuovo album di inediti “Solo essere umani”, per la prima volta su etichetta BMG e pubblicato in formato vinile, cd e digital download. “Valori.Amore.Vita. “Queste tre parole sono state il punto di partenza per ogni singola traccia inclusa in questo album ricco di spunti di riflessione sulla nostra esistenza e sul momento complesso che stiamo vivendo” anticipano i Nomadi “La prima sorpresa di questo progetto è il brano che da il titolo all’album ‘Solo Esseri Umani’, cantato insieme all’amico storico della band, Enzo Iacchetti”. Oltre al nuovo album, nel repertorio del concerto verranno riproposti i brani che hanno segnato la storia del gruppo, nato nel 1963 e che non ha mai smesso di rinnovarsi, senza tradire lo spirito nomade che lo contraddistingue.

Il ricavato del concerto sarà devoluto alla neocostituita fondazione che opera all’interno dell’Ospedale San Bortolo in collaborazione con il Dipartimento di Nefrologia per la cura delle patologie renali.

La Fondazione ospita nei propri spazi apparecchiature e ricercatori provenienti da tutto il mondo che giungono a Vicenza dove da molti anni si effettuano importanti lavori di ricerca per rendere sempre più innovative le terapie di supporto e sostituzione renale. Il Vicenza Model è un modello di ricerca traslazionale che è nato proprio presso la Nefrologia di Vicenza ed oggi grazie alla Fondazione IRRIV, convenzionata con l’Azienda Ulss8 Berica, può essere appreso e diffuso in tutto il modo proprio grazie ai ricercatori che si alternano da ogni parte del mondo.

Il concerto si inserisce nel ricco cartellone di Vicenza in Festival, firmato da DuePunti Eventi in collaborazione con il Comune di Vicenza.

Inizio concerti ore 21.00.

Prevendite concerto Nomadi disponibili dalle ore 16.00 di lunedì 16 maggio on line e nei punti vendita Ticketone.

Biglietti:

poltronissima gold € 35+diritti di prevendita

poltronissima € 30+ diritti di prevendita

poltrona € 25+ diritti di prevendita


  • Luna park a Campo Marzo per la Festa dei Oto - Vicenza (Sabato 3 e domenica 4 settembre)

Verrà inaugurato venerdì 26 agosto alle 20 il luna park a Campo Marzo che, come da tradizione, allieterà le giornate di grandi e bambini in occasione della Festa dei Oto.

Le prime attrazioni sono arrivate lunedì 22 agosto e raggiungeranno il numero complessivo di 56 a cui si aggiungono 5 banchi alimentari. Rispetto al 2021 ci saranno 13 attrazioni in più con 9 novità tra cui la ruota panoramica e le giostre Break dance e Hammer.

“Quest’anno il Luna park sarà ancora più ricco di attrazioni, segno del superamento del periodo difficile che abbiamo attraversato grazie anche al desiderio delle famiglie di riappropriarsi dell’area verde alle porte del centro storico godendo di momenti di divertimento e spensieratezza. Fondamentale è anche la collaborazione con gli attrazionisti che collaborano a rivitalizzare una zona su cui l’amministrazione sta lavorando come obiettivo di mandato – spiega l’assessore alle attività produttive e al turismo - Quest’anno, inoltre, abbiamo ritoccato gli orari di chiusura serale infrasettimanale di un’ora, alle 23 anziché alle 24, per limitare il disturbo arrecato ai residenti della zona”.

Le giostre saranno aperte da venerdì 26 agosto a domenica 18 settembre, dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 23 e il venerdì dalle 15 alle 24. Il sabato e i festivi l’apertura è prevista dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 24.

Nella serata del 7 settembre, durante la veglia al Santuario di Monte Berico, le giostre funzioneranno ma gli impianti sonori dovranno rimanere spenti dalle 20.

Venerdì 26 agosto, dopo l’inaugurazione, verranno distribuiti 50 mila coupon sconto da 1 euro.

L’1 e il 5 settembre tutte le attrazioni saranno gratuite per le persone con disabilità. Verranno proposti eventi e promozioni a sorpresa. Per informazioni consultare il sito festadeioto.com e i relativi social.


  • Visite a Villa La Rotonda - Vicenza (Sabato 3 e domenica 4 settembre)

La nuova stagione di apertura al pubblico della Villa La Rotonda, il magnifico gioiello palladiano, parte a marzo. ⁣⁣La Rotonda è visitabile in autonomia nel fine settimana e con visite guidate a giardino e Piano Nobile prenotabili.⁣ Inoltre tutti i sabati a partire dal 19 marzo, alle ore 12.15, sarà possibile partecipare alla visita guidata esclusiva “I segreti della Rotonda” che consente l’accesso anche al Basamento con Cucina monumentale.⁣⁣⁣⁣

⁣⁣⁣⁣⁣⁣Visite ordinarie⁣⁣
Sabato e domenica, ore 10-12.30 e 14.30-17, senza bisogno di prenotazione⁣⁣⁣
Biglietto 10€, ridotto 5€ ragazzi fino a 14 anni⁣⁣⁣
⁣⁣⁣
Visite guidate⁣⁣
Sabato e domenica, ore 10.30 e 15.30, consigliamo la prenotazione⁣⁣⁣
Biglietto 15€ (ingresso a giardino e Piano Nobile + guida), ridotto 10€⁣⁣⁣

Visite guidate esclusive “I segreti della Rotonda”⁣⁣⁣
Tutti i sabati alle ore 12.15, posti limitati!⁣⁣⁣
Biglietto 20€ (ingresso a giardino, Piano Nobile e Basamento con Cucina monumentale + guida), ridotto 15€⁣⁣
⁣⁣
⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣Per info e prenotazioni:⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
mail: info@villalarotonda.it / prenotazioni@villalarotonda.it⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
whatsapp: 3270098536⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣

Una casa per una persona sola
La Rotonda è l’esito felice dell’incontro tra il genio di Andrea Palladio, architetto all’apice della carriera, e il nobile vicentino Paolo Almerico (1514-1589), uomo colto, ambizioso e altero. Questi era un ecclesiastico che, dopo l’incarico a Roma come referendario apostolico dei papi Pio IV e Pio V, si ritirò a vita privata nella sua città natale: nel 1565 affidò a Palladio il progetto per la sua nuova dimora sopra un colle alle porte di Vicenza, un rifugio bucolico dove trascorrere gli ultimi anni della propria vita lontano dall’ostilità dell’aristocrazia cittadina, ma allo stesso tempo un luogo di rappresentanza in posizione ben visibile. Gli spazi interni sono organizzati in funzione di una persona sola, così come i rapporti geometrici e i riferimenti simbolici sono una continua celebrazione del suo committente, Paolo Almerico: la Rotonda fonde in sé le funzioni agricole di una villa rurale veneta e la dimensione sacrale di un tempio pagano (come ricordano le colonne dei quattro pronai) o cristiano (simboleggiato dalla volta a cupola).

Né Palladio né Almerico videro la Rotonda completata: alla morte dell’architetto nel 1580 subentrò nella direzione del cantiere Vincenzo Scamozzi (1548-1616), suo discepolo e progettista raffinato. Sua è l’aggiunta della lunga barchessa lungo il viale di accesso alla villa e il completamento della cupola, non più semisferica come nel progetto palladiano, bensì con una volta ribassata con oculo centrale ispirata al Pantheon di Roma.


  • Ama music festival - Romano d'Ezzelino (Sabato 27 e domenica 28 agosto)

Ancora più live, arti performative e percorsi culturali. Sul palco il meglio della scena indie pop italiana nella stupenda atmosfera di Villa Ca' Cornaro a Romano D'Ezzelino vicino a Bassano del Grappa, 5 giorni di grande musica immersi nel verde per l'AMA Music Festival 2022.

Sabato 27 agosto

Tananai (ITA) / Lazza (ITA)

Domenica 28 agosto

Psicologi (ITA) / Guè Pequeno (ITA) / VillaBanks (ITA) / Nello Taver (ITA)


  • Mostra su Antonio Ligabue - Asiago (Sabato 3 e domenica 4 settembre)

L'esposizione a cura di Augusto Agosta Tota, promossa dal Comune di Asiago in collaborazione con la Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma, con il patrocinio di Regione Veneto e Provincia di Vicenza e Unione Montana, si prefigge lo scopo di presentare l’opera di Antonio Ligabue, uno dei maggiori protagonisti dell’arte italiana del XX secolo, esponendone oltre 70 opere tra dipinti, disegni e sculture.

La mostra introduce l’arte di questo genio visionario sempre in evoluzione, la sua appassionata ricerca che sapeva inventare e rinnovare usando colori violenti e comunque armonici nella loro pressante suggestione emotiva, proponendo un’iconografia popolare e raffinata. Un excursus all’interno dei tre periodi canonici in cui è stata suddivisa la sua produzione artistica: dagli animali domestici dei primi anni, alle tigri dalle fauci spalancate, i leoni mostruosi, i serpenti, i rapaci che ghermiscono la preda o lottano per la sopravvivenza. La natura dipinta da Ligabue è il teatro di una violenza implacabile.

Presenti anche alcuni autoritratti, nei quali Ligabue dipinge il proprio dolore esistenziale, gridandolo con l’urgenza di una sensibilità intensa e ferina; è il tormento di un’anima che grazie alla pittura trova la propria voce e il proprio riscatto.

Dal 28 maggio al 30 ottobre 2022 al Museo Le Carceri

Orario d'apertura:

Dal martedì alla domenica : 10.00-12.30, 15.30-18.30 (Chiuso lunedì)
Dal 20 luglio al 31 agosto: tutti i giorni 10.00-12.30, 15.30-22.00


  • Festa di Santa Libera - Malo (Sabato 3 e domenica 4 settembre)

Come ogni anno, torna a Malo la possibilità di degustare il tradizionale arrosto di quaglie in occasione della Festa di S. Libera il 3-4 e il 7-8 settembre 2022.
Famosa questa sagra per il ricco stand gastronomico: gargati al ragù, panino onto, arrosto di quaglie e contorni, frittola, vino e birra, ma la specialità che tutti vengono qui a gustare è lo spiedo di quaglie.

Spettacoli presenti ogni sera dalle 21:00:
- sabato 3/09 Liscio: Gruppo Roby band
- domenica 4/09 Musica Celtica: Gruppo Ethereal Lus
- mercoledì 7/09 Musica Rock: Gruppo Onda Rock
- giovedì 8/09 Spettacolo Comico: Risi & Bisi

Intrattenimento per bambini:
- domenica 4/09 dalle 17:00 l'Associazione Maludici vi coinvolgerà con giochi popolari e da tavola;
- giovedì 8/09 dalle 18:00 Bababallon vi intratterrà con giochi, trucca bimbi .

Menù
● Spiedo di quaglie e maiale
● Patatine fritte
● Polenta onta
● Fagioli


  • Raduno auto e moto d’epoca e rievocazione storica Salita del Costo - Cogollo del Cengio (Domenica 4 settembre)

Domenica 4 settembre 2022 è in programma il 25 Raduno di auto e moto d'epoca - Malo Panoramica e 16 Rievocazione Storica - Salita del Costo con partenza da Malo e arrivo a Cogollo del Cengio località Casale.

Seguici sui nostri canali