Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (23 e 24 ottobre 2021)

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (23 e 24 ottobre 2021)
Eventi Vicenza, 22 Ottobre 2021 ore 07:46

Un territorio tutto da esplorare, un mare di eventi da seguire, angoli pittoreschi da scoprire... il fine settimana si avvicina e noi vogliamo darvi una mano per scegliere gli appuntamenti più interessanti da seguire. Ecco una guida delle occasioni da non perdere!

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend

  • Domenica ecologica - Vicenza

Sarà dedicata al tema dei cambiamenti climatici la domenica ecologica in programma a Vicenza il 24 ottobre. L’iniziativa è organizzata dall’assessorato all’ambiente per sensibilizzare i cittadini sulla tutela del territorio e prevede, come di consueto, la limitazione della circolazione nell'area all'interno delle mura storiche della città dalle 9 alle 18. Il blocco riguarderà tutti i veicoli a motore, ad esclusione di quelli elettrici, con le abituali eccezioni.
Tra le varie iniziative, un’attenzione particolare verrà riservata al tema dei rifiuti e della cura della città. L’associazione Plastic Free organizza infatti una raccolta dei mozziconi di sigaretta abbandonati per terra, denominata #cambiagesto, che partirà alle 9 da piazza Castello e proseguirà in centro storico fino alle 12.
Hanno presentato oggi il programma della domenica e l’iniziativa #cambiagesto l’assessore all’ambiente Simona Siotto, l’amministratore unico di Aim Ambiente (Gruppo Agsm Aim) Mariano Farina e il referente di Vicenza di Plastic Free Roberto Longo.
“La prossima domenica ecologica – ha spiegato l’assessore all’ambiente Simona Siotto – si terrà il 24 ottobre in concomitanza con la Giornata delle Nazioni Unite e riguarderà i cambiamenti climatici, tra i grandi temi dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile. Per l’occasione abbiamo programmato con l’associazione Plastic Free e con la fondamentale collaborazione di Aim Ambiente (Gruppo Agsm Aim) la raccolta dei mozziconi abbandonati per terra in centro storico. Lo slogan “#cambiagesto” riassume bene quello che faremo: raccoglieremo insieme ai volontari che vorranno partecipare i mozziconi e grazie ad Aim Ambiente distribuiremo dei posacenere portatili per indurre chi fuma a non buttare per terra il mozzicone ma ad utilizzare o i tanti cestini presenti in città oppure il contenitore portatile. Come di consueto, la domenica ecologica corrisponderà con il blocco del traffico, che riguarderà l’area all’interno delle mura e si svolgerà con le solite modalità”.
Oltre a distribuire in centro storico i posacenere da passeggio, in materiale ignifugo, dove spegnere e raccogliere le sigarette, Aim Ambiente allestirà dei totem illustrativi in piazza Castello. Inoltre, con un nuovo sistema di aspirazione portatile (un macchinario alimentato a batterie), gli operatori del Gruppo affiancheranno i volontari raccogliendo i piccoli rifiuti bloccati tra i sampietrini e difficili da togliere con un metodo manuale. Aim Ambiente fornirà i sacchi per la raccolta dei mozziconi e si occuperà del ritiro e dello smaltimento dei rifiuti.

L’iniziativa “#cambiagesto” proposta dall’associazione impegnata nella lotta contro la plastica segue alle sei raccolte dei rifiuti già svolte in altrettanti quartieri. I raduni sono partiti a marzo di quest’anno, quando Comune e Plastic Free hanno sottoscritto un protocollo d’intesa. Da allora sono stati 4350 i chili di plastica raccolti nelle zone di Laghetto, Monte Berico, Parco Città, San Paolo, parco Retrone e San Lazzaro, poi ritirati e smaltiti da Aim Ambiente. Oltre 400 i volontari che hanno partecipato alle giornate di pulizia del territorio.
Come nel caso della raccolta della plastica, anche domenica 24 i volontari che vorranno ripulire il centro storico dai mozziconi dovranno munirsi di guanti e iscriversi nel sito di Plastic Free – sezione Vicenza (https://www.plasticfreeonlus.it/eventi/24-ott-vicenza/).
A tutti verrà regalata una pinza per raccogliere i rifiuti, donata da Banca Popolare dell'Alto Adige Volksbank, sponsor dell’iniziativa.

Domenica ecologica

La domenica ecologica del 24 ottobre, la terza del 2021, vedrà la collaborazione di varie associazioni di carattere ambientale, culturale e per la tutela della salute che propongono diverse attività in centro storico.
ScatolaCultura, in collaborazione con il museo Naturalistico Archeologico, realizzerà due percorsi legati al tema del cambiamento climatico, dal punto di vista naturalistico e archeologico. Le attività si svolgeranno al museo e nell'area archeologica di Corte dei Bissari.  Il Museo Naturalistico Archeologico realizzerà il laboratorio per bambini e ragazzi "Il cervo con il cappotto", durante il quale si analizzerà il cambiamento climatico dal punto di vista della variazione della fauna. Al cambiare della temperatura, si modifica infatti l’ambiente e gli animali devono adattarsi alle nuove condizioni per sopravvivere.   Le attività, della durata di 45 minuti, si svolgeranno alle 14, 15 e 16.   Non è richiesta l'iscrizione, ogni laboratorio accoglierà fino ad un massimo di 25 persone. Bambini e ragazzi, dai 6 ai 13 anni, dovranno essere accompagnati dai genitori.
Si andrà invece alla scoperta dell’area archeologica sotto la Basilica Palladiana con le visite guidate “Archeologia & Clima", che partiranno da corte dei Bissari alle 14, 14.45, 15.30 e 16.15. Sarà un'occasione unica per ammirare i resti archeologici sotto la Basilica e intrattenere una breve conversazione sui più famosi e documentati cambiamenti climatici a livello storico. La partecipazione è libera. Inoltre, per tutta la giornata ci sarà la possibilità di visitare gratuitamente il Museo Naturalistico Archeologico. Il biglietto dovrà essere ritirato allo Iat in piazza Matteotti o in Basilica Palladiana.

La Piccionaia proporrà due attività di “Silent play”, ovvero dei giochi teatrali radioguidati con Matteo Balbo, ideati da Carlo Presotto.  “La Fiaba – istruzioni per l’uso” sarà un viaggio lungo l’antico cammino della fiaba di magia, con incontri, ostacoli e prove da superare, che si svolgerà alle 16.30 nel giardino del Teatro Olimpico.
Il Cielo sopra” partirà alle 11 da piazza Matteotti e porterà in scena un percorso, in tre luoghi della città, sul tema del desiderio per ritornare a percorrere lo spazio pubblico dopo l’esperienza della quarantena.  La prenotazione è obbligatoria e la partecipazione è gratuita. Maggiori informazioni sul sito del Teatro Astra: www.teatroastra.it.

Infine, domenica 24 proseguiranno gli eventi “Sapori in corso” e CioccolandoVi, previsti in centro storico a partire da venerdì 22.  I mercati con prodotti enogastronomici del  territorio e specialità provenienti da tutta Italia si svolgeranno in piazza San Lorenzo e in corso Fogazzaro.  La sedicesima edizione dell’evento dedicato al cioccolato si terrà invece in piazza dei Signori e in piazza Garibaldi.

Blocco del traffico

Il blocco del traffico, che prevede il divieto di circolazione di tutti i veicoli a motore con qualsiasi tipo di alimentazione, esclusi quelli elettrici, si svolgerà dalle 9 alle 18 nell'area all'interno delle mura storiche.

Autobus

Per l'intera giornata, per raggiungere il centro storico  saranno a disposizione i parcheggi di interscambio Stadio e Cricoli. Per la sosta di un'auto si pagheranno 2,40 euro: con il biglietto di ingresso al parcheggio tutti i passeggeri potranno usufruire del centro bus che sarà gratuito.
Da entrambi i parcheggi, per raggiungere il centro storico saranno in vigore gli orari festivi, con frequenza ogni 20 minuti circa, dalle 9 alle 20.30.

Elenco delle strade percorribili che circondano l'area vietata alla circolazione

Viale Mazzini; viale D’Alviano; viale F.lli Bandiera (dalla rotatoria di porta San Bortolo a viale Rodolfi); via Rodolfi; via Ceccarini; via Legione Gallieno; viale Margherita; viale del Risorgimento Nazionale; viale X Giugno (da viale Risorgimento Nazionale a viale Venezia); viale Venezia; piazzale della stazione; viale Milano; viale dell’Ippodromo; piazzale Bologna.

Parcheggi

Sono aperti i parcheggi in viale D’Alviano – Porta San Bortolo, viale Rodolfi (in prossimità dell’ingresso dell’ospedale), piazzale Bologna e parcheggio Verdi. L’ingresso e uscita di quest’ultimo avverranno esclusivamente da viale Ippodromo.

Chi può circolare

Sono previste eccezioni al divieto di circolazione. Possono circolare, tra gli altri, i veicoli al servizio delle persone con disabilità (muniti di contrassegno), di persone affette da gravi patologie documentate (con certificazione rilasciata dagli enti competenti o autocertificazione), di persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse, di chi deve essere sottoposto a terapie, cure indispensabili ed indifferibili, analisi e visite mediche, di persone impegnate nell’assistenza a ricoverati in luoghi di cura, nel proprio domicilio o nei servizi residenziali per autosufficienti e non (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria); i veicoli utilizzati per recarsi alla farmacia di turno nel caso questa si trovasse all'interno dell'area vietata alla circolazione (con autocertificazione o copia della ricetta medica); i residenti dell'area interessata al blocco che si devono recare all'obitorio dell'ospedale di Vicenza (con autocertificazione), alla stazione ferroviaria, alla stazione Svt, per accompagnare o prelevare passeggeri di treni e autobus (i conducenti e gli eventuali accompagnatori dovranno essere provvisti di autocertificazione o di biglietto e/o abbonamento treni/autobus); i veicoli di ospiti o dei loro accompagnatori di alberghi, strutture ricettive simili o case di accoglienza ubicati nella zona interdetta, per il solo percorso di andata e ritorno (con obbligo di esposizione di copia della prenotazione o provvisti di autocertificazione); veicoli di lavoratori turnisti, residenti o con sede di lavoro all'interno dell'area vietata alla circolazione, con turno d’inizio o fine orario e/o zone non sufficientemente coperte dal servizio pubblico di linea (con dichiarazione della ditta o provvisti di autocertificazione), l’eccezione in questione non riguarda i lavoratori con orario giornaliero spezzato (mattina e pomeriggio); i veicoli a trazione esclusivamente elettrica (no ibridi). Per altre particolari casistiche il direttore del servizio Ambiente, energia, territorio potrà rilasciare specifiche autorizzazioni attraverso la consegna di copia dell'ordinanza appositamente vidimata con eventuali prescrizioni (ad es. tragitto obbligatorio, orari, ecc.) da esporre sul cruscotto del veicolo. L'autocertificazione deve essere esposta sul cruscotto in modo ben visibile e deve contenere: gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione e la motivazione del transito. L’elenco completo delle deroghe e il fac-simile del modello di autocertificazione sono disponibili nel sito del Comune di Vicenza.

Controlli e sanzioni

Durante la fascia oraria in cui è in vigore il blocco, i varchi saranno presidiati da volontari della protezione civile, da alcuni alpini e nonni vigile.
Gli agenti della polizia locale pattuglieranno la città per garantire il rispetto dell'ordinanza.
Chi ignora il divieto è soggetto a una sanzione amministrativa di 87 euro.
Gli obblighi si riferiscono esclusivamente ai veicoli in movimento.

In caso di pioggia

In caso di pioggia persistente il blocco della circolazione potrà subire una riduzione dell'orario e le iniziative in programma non verranno rinviate.


  • Sapori in corso - Vicenza

Da venerdì 22 a domenica 24 ottobre, corso Fogazzaro e piazza San Lorenzo ospiteranno “Sapori in corso”, vetrina dei prodotti enogastronomici della tradizione italiana. L’evento è promosso dall’associazione Il Tritone con l’assessorato alle attività produttive del Comune di Vicenza e con il supporto organizzativo di Bugatti Eventi.
Le differenze climatiche e le vicende storiche che si sono susseguite nei secoli hanno spesso caratterizzato abitudini e tradizioni che si sono poi radicate nei territori. Questo ampio e variegato panorama fatto di prodotti enogastronomici riconosciuti a livello internazionale permetterà al visitatore di scoprire antichi sapori frutto del lavoro di piccole aziende spesso a conduzione famigliare.
Sapori da acquistare e soprattutto da provare e gustare rigorosamente in piedi come stuzzichini dalle forme e profumi più invitanti, crepes, prodotti umbri, toscani ed emiliani, cucina vegana e vegetariana, olio pugliese, spianata emiliana, mandorlato e buona birra artigianale.
Grazie al coinvolgimento di qualificati operatori provenienti da diverse aree geografiche, “Sapori in corso” vuole valorizzare l’importante patrimonio di prodotti tipici e tradizionali, con una selezione di offerte che siano anche espressione della cultura dei territori di provenienza.


  • Gustus - Vicenza

L’undicesima edizione di Gustus – Vini e Sapori di Vicenza arriva sabato 23 e domenica 24 ottobre al Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza. Un fine settimana da ascoltare e degustare tra banchi d’assaggio dei produttori delle DOC Colli Berici, Vicenza e Gambellara, assaggi di cucina del territorio e buona musica suonata dagli studenti del Conservatorio. Domenica 24 ottobre ad accompagnare i vini in degustazione saranno addirittura le creazioni di Nicola Portinari de La Peca, ristorante due stelle Michelin di Lonigo, a base di prodotti stagionali.
Sempre domenica alle 17.30 è in calendario una masterclass con focus sui Bianchi vicentini: calcare vs basalto, che andrà a indagare l’influenza del terroir sui vini prodotti nella zona, con la moderazione di Gianpaolo Giacobbo di Slow Wine. Già sold out invece l’approfondimento di sabato con il giornalista Antonio Paolini, che condurrà Taglio o purezza? Identità a confronto, dove i vini rossi prodotti sui Colli Berici saranno degustati insieme ad altri provenienti da diverse parti del mondo.
La rassegna sarà un’occasione per incontrare 25 produttori di aziende dei Colli Berici, Vicenza e Gambellara che, nel suggestivo chiostro del Conservatorio, racconteranno i loro vini e le loro storie. Proposte in degustazione ci saranno oltre 100 etichette, tra gli autoctoni Tai Rosso e Garganega, i bianchi Pinot Grigio e Sauvignon e i grandi rossi a base di Cabernet, Merlot e Carménère. Quest’anno l’organizzazione di Gustus al Conservatorio avrà anche una finalità benefica: finanziare il restauro di un affresco all’interno dell’edificio, custodito nella Sala Concerti Marcella Pobbe.
I banchi d’assaggio di Gustus saranno aperti al pubblico dalle 17.00 alle 22.00 di sabato 23 e dalle 17.00 alle 21.00 di domenica 24 ottobre. L’ingresso sarà regolamentato secondo le normative previste per la sicurezza sanitaria anti-Covid e si potrà accedere solo previa esibizione del green pass o CDC pass.
I biglietti in prevendita si trovano sul sito gustus.stradavinicolliberici.it.

INFO IN BREVE | Gustus – Vini e Sapori di Vicenza 2021
Quando: sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021
Dove: Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” in Contra' San Domenico 33, Vicenza
Orari: Sabato dalle 17.00 alle 22.00 e domenica dalle 17.00 alle 21.00
Biglietti: comprendono calice, coupon per degustazioni libere e un piatto di tipicità gastronomiche. € 20 per l’intero e di € 15 per il ridotto, riservato a tutti coloro che acquisteranno il biglietto in prevendita e per i Soci Ais, Onav, Fis, Slow Food, Fisar.
Info: gustus.stradavinicolliberici.it


  • CioccolandoVi - Vicenza

CioccolandoVi torna protagonista di un goloso weekend in centro storico. Dopo lo stop dello scorso anno quando, a causa dell’andamento della pandemia di Covid, non è stato possibile organizzare l’evento in sicurezza, Vicenza ritrova la sua manifestazione più golosa, per dolci momenti all’insegna del cioccolato di qualità. L’edizione 2021, è la sedicesima e si svolgerà in piazza dei Signori e in contra’ Garibaldi, da venerdì 22 a domenica 24 ottobre.  Negli spazi elegantemente allestiti saranno presenti 22 aziende, che operano, con tradizione e passione, nel mondo del cioccolato. Tra gli stand sarà possibile incontrare e conoscere alcuni dei più noti maestri cioccolatieri d’Italia e ammirare, acquistare e gustare le prelibatezze, appositamente preparate per CioccolandoVi 2021. Un’occasione unica per apprezzare il legame indissolubile fra le proposte al cioccolato e chi le crea, ovvero quell’elemento caratterizzante che distingue per qualità e creatività ogni singolo prodotto.

Solo per fare qualche nome, a Vicenza, saranno presenti nei loro stand, i maître chocolatier Davide Marcantognini, Eros Moro, Antonio Marino, Davide Appendino, Gianluca Bertolino, Antonio Schettini. E ancora i maestri cioccolatieri fondatori dell’ACAI, l’Associazione Cioccolatieri Artigiani Italiani, nata nel 2007 per valorizzare, tutelare e difendere il Cioccolato puro, il Cioccolato con 100% di burro di cacao. Parliamo dei Maestri cioccolatieri Marco Biolzi, Francesco Liotta e Enrica Vicchi Musante, Gabriele e Diego Mainero, Maurizio Obialero, Giorgio e Carla Zanlari.

Tra gli stand si potrà trovare il cioccolato in ogni varietà, gusto e forma: praline,  tavolette al cioccolato al latte, fondente, extrafondente, gianduia e aromatizzato, cioccolato monorigine, creme spalmabili, liquori al cioccolato; le deliziose torte, come la sacher, la gubana; frutta ricoperta di cioccolato, cioccolatini ripieni, cremini, dragées, gianduia, tartufi, cuneesi; e ancora: nocciolati, cioccolecca e i più svariati soggetti di cioccolato.

Quest’edizione di CioccolandoVi conserva la caratteristica di ospitare un numero relativamente ristretto di aziende partecipanti, selezionate secondo criteri di qualità, esperienza e luoghi di tradizione per le lavorazioni del cacao. Infatti, “merita” un posto a CioccolandoVi solo chi propone al pubblico prodotti non industriali e dà garanzia di processi di produzione controllati. Anche per questo negli anni la manifestazione ha riscosso un successo crescente di pubblico, ma soprattutto di estimatori di cioccolato di qualità che sanno di poter trovare a Vicenza gli stand di alcuni tra i migliori cioccolatieri d’Italia.

In occasione di CioccolandoVi 2021, l’Associazione culturale “La Rua” propone a tutti gli appassionati di cioccolato una passeggiata tra gli stand dei maestri cioccolatieri e in alcune vie del centro storico alla scoperta di botteghe, palazzi e personaggi della città, che hanno un implicito o esplicito riferimento al cioccolato. Per il CioccolandoVi Tour l’appuntamento è sabato 23 ottobre dalle 17 alle 18.30 e domenica 24 ottobre dalle 10 alle 12.
Il tour avrà luogo tra le piazze e le contrade limitrofe a piazza dei Signori alla scoperta della Pasticceria Rudatis (non più esistente) e di altri “dolci” locali storici, come La Veneziana di Ferracina, Sorarù, Agli Scrigni, Albergo Due Mori, La Meneghina e Ciocco Lato. Il percorso sarà il seguente: contra’ Santa Barbara, piazza delle Erbe, piazzetta Palladio, piazza Duomo, contra’ Do Rode, contra’ Cavour, contra’ del Monte. È gradita la prenotazione al numero 3458097108 o via mail larua@ctg.it. Saranno formati piccoli gruppi, così da poter facilmente muoversi tra gli stand, incontrare i maestri cioccolatieri  e conoscere la loro arte.

L’associazione 50&Più, sponsor della manifestazione, sarà presente a CioccolandoVi con un proprio stand dove saranno esposte le opere dei 50&Più vicentini partecipanti al recente Meeting della creatività e al concorso nazionale di prosa, poesia e pittura di Baveno. Il personale dell’associazione sarà quindi a disposizione degli interessati per dare informazioni sul programma delle attività e delle occasioni conviviali pensate per tutti gli over 50, in particolare sui prossimi corsi: “Per una sana e gustosa alimentazione”; “L'abc del computer e della navigazione”; “Word excel base”.

Gli stand di Cioccolandovi 2021 saranno aperti al pubblico venerdì 22 ottobre dalle 13 alle 23, sabato 23 ottobre dalle 9 alle 24 e domenica 24 ottobre dalle 10 alle 20. 


  • 38° Rally Città di Bassano e il 16° Rally Storico - Bassano del Grappa

Luci accese ben oltre la mezzanotte nella sede di Bassano Rally Racing. Sono giorni d’intenso lavoro per l’equipe capitanata da Narciso Paccagnella, impestando l’ambiente col profumo del suo sigaro. Ma l’allegria regna sovrana alla vigilia dell’appuntamento fatidico con il 38° Rally Città di Bassano e il 16° Rally Storico, perché l’effervescenza del “Mundialito del Nordest” contagia tutti i suoi adepti.

PROGRAMMA

Sabato la doppia trilogia di “Valstagna” (11,84 km, start 9:08 e 14:30), “Cavalletto” (22,93 km, start 10:37 e 15:59), “Rubbio” (7,34 km, start 11:36 e 16:58). IRC CUP. Bassano chiude la serie Pirelli 2021 con il coefficiente 1,5 per il punteggio di gara. In palio il titolo tra Simone Miele (Citroen Ds3 Wrc), Michele Rovatti  (Skoda Fabia R5) e Alessandro Re (Volkswagen Polo R5). A complicare la sfida ci sono le ambizioni di podio per Gianluca Tosi, Bostian Avbelj (primo al Piancavallo), Nicola Sartor, Antonio Rusce (tutti su Skoda). Si lotta anche nelle Classi. Fra le trazioni anteriori il confronto tra il leader Fabrizio Giovanella (Peugeot Rally 4), Ciryl Audirac Renault Clio S1600), Giacomo Guglielmini (Ford Fiesta R2B), Luca Fiorenti (Clio R3C), Alessio Bellan (Peugeot Rally 4).

MITROPA CUP

I primi quattro della graduatoria mitteleuropea sono presenti e agguerriti. Comanda l’austrico (Skoda Fabia R5), davanti a una terna di driver tedeschi, Manuel Kossler (Hyundai i20 R5), Hermann Gassner (Mitsubishi Lancer R4) che ha già vinto la Mitropa ben sei volte, René Noller (Opel Corsa R2C). Tutte le informazioni su www.bassanorally.it.


  • Camminata tra gli olivi - Marostica

In occasione della V° giornata nazionale della "Camminata tra gli Olivi", promossa dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio, l'Ufficio Turismo del Comune di Marostica ha organizzato una giornata tematica per scoprire e degustare le varie cultivar di olivo, prodotte a Marostica in una chiave innovativa ed esperienziale che coinvolge tutto il territorio marosticense: dal centro di Marostica alle romantiche colline con panorami mozzafiato. Aziende agricole, ristoranti, fattorie didattiche e tante iniziative per grandi e piccini Vi aspettano nell’estesa rete sentieristica di Marostica.

Sulla Mappa dell'Olio di Marostica sono illustrate le varie attività e i servizi offerti:

-CAMMINATE TRA GLI OLIVI con degustazione

-AZIENDE AGRICOLE APERTE: accoglienza ai visitatori in azienda, degustazione, vendita diretta e  spiegazione dell’attività di raccolta e produzione olio

-MENU’ DEGUSTAZIONE A BASE DI OLIO DI MAROSTICA “A filo d’olio”: menù tematico

-SFIZIOSITA’ A BASE DI OLIO DI MAROSTICA: specialità enogastronomica a base di olio

-OFFERTE DI TURISMO ESPERIENZIALE: percorsi didattici, degustazioni, laboratori sensoriali, passeggiate con gli asini ecct.

Ogni attività è mappata su uno dei 5 sentieri trekking di Marostica, al fine di promuovere e agevolare l'attività fisica in autonomia e il turismo lento e sostenibile a contatto con la natura. Obbligatoria la prenotazione e la certificazione verde covid-19 nei luoghi al chiuso

Si può scaricare la "Mappa degli Itinerari dell'Olio di Marostica" con tutte le attività e i programmi previsti per il 24 Ottobre 2021.

Come prenotarsi?

Nella Mappa degli Itinerari dell'Olio sono indicati tutti i servizi tematici offerti, le aziende che li erogano e le modalità di prenotazione.(Vedi allegato scheda attività)

Cosa prenotare?

Bisogna prenotare solo i servizi indicati sulla mappa. Le passeggiate lungo i 5 percorsi non sono soggette a prenotazione. Si possono affrontare liberamente ed in autonomia. Lungo i sentieri è presente la segnaletica verticale che indica i vari itinerari.


  • Asiago Foliage - Asiago

Conto alla rovescia per “Asiago Foliage”, un appuntamento attesissimo ad Asiago anche dai nostri bambini che, sabato 23 e domenica 24 ottobre, potranno divertirsi a giocare e partecipare ai molti laboratori creativi organizzati proprio per loro. La manifestazione, promossa dal Comune di Asiago, propone molteplici iniziative: oltre all’attenzione che sarà riservata ai bambini, ci sarà la possibilità di partecipare a passeggiate guidate, di ammirare mostre artistiche e fotografiche, di godere degli eventi gastronomici coi prodotti tipici dell’autunno, di camminare tra i mercatini agricoli ricchi di fiori e vari tipi di piante. Un appuntamento imperdibile per tutte le famiglie, per godere dei paesaggi, dei boschi e dei prati che l’Altopiano di Asiago regala in questa stagione.