Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (21 e 22 maggio 2022)

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (21 e 22 maggio 2022)
Eventi Vicenza, 20 Maggio 2022 ore 08:04

Un territorio tutto da esplorare, un mare di eventi da seguire, angoli pittoreschi da scoprire... il fine settimana si avvicina e noi vogliamo darvi una mano per scegliere gli appuntamenti più interessanti da seguire. Ecco una guida delle occasioni da non perdere!

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend

  • John Scofield in concerto (Vicenza Jazz)- Vicenza (Sabato 21 maggio)

Sabato 21 maggio vedrà la presenza al Teatro Olimpico (ore 21) di una superstar della chitarra jazz come John Scofield, in trio con Vicente Archer al contrabbasso e Bill Stewart alla batteria. Il concerto è già tutto esaurito ma alcuni posti potrebbero comunque tornare disponibili la sera stessa.

A lanciare l’inarrestabile carriera di John Scofield sono stati gli anni trascorsi al fianco di Miles Davis e, successivamente, i dischi prodotti dalla Blue Note a partire dal 1990. Scofield è uno dei chitarristi jazz più influenti degli ultimi quattro decenni, ferratissimo solista post-bop da sempre aperto alle seduzioni della fusion, il funky, il soul jazz. E il suo trio è appunto un versatile strumento per muoversi liberamente in territori stilistici aperti.

SABATO 21 MAGGIO
ore 21 | Teatro Olimpico

𝐉𝐨𝐡𝐧 𝐒𝐜𝐨𝐟𝐢𝐞𝐥𝐝 𝐓𝐫𝐢𝐨

John Scofield (chitarra)
Vicente Archer (contrabbasso)
Bill Stewart (batteria)

In via eccezionale, il live al Jazz Café Trivellato - Bar Borsa si terrà in orario da aperitivo (ore 18, ingresso gratuito), con le canzoni d’annata del Gatsby Swing Quartet: Rossana Carraro alla voce, Riccardo Bertuzzi alla chitarra, Beppe Calamosca a trombone e fisarmonica, Pasquale Cosco al contrabbasso.

In giornata si terrà anche l’ultimo degli appuntamenti con proposte emergenti a Palazzo Chiericati, dove alle ore 18 si esibiranno i Rame.

John Scofield (nato in Ohio nel 1951), dopo un apprendistato nei gruppi di Gerry Mulligan con Chet Baker, Billy Cobham & George Duke, Charles Mingus, Gary Burton e David Liebman, nel 1982 entra a far parte della band di Miles Davis. Sono anni in cui andava ancora forte il jazz-rock, al quale Scofield diede un personale contributo, prendendo parte ad alcuni dei gruppi fondamentali del genere. A lanciare definitivamente la sua inarrestabile ascesa in qualità di leader, oltre al triennio trascorso al fianco di Miles Davis, furono i dischi prodotti dalla Blue Note a partire dal 1990. Da allora la sua carriera non ha conosciuto momenti di arresto, mentre tra le collaborazioni successive spiccano il vertice chitarristico con Pat Metheny e il duraturo sodalizio iniziato nel 1998 con il trio Medeski Martin & Wood.

Scofield è uno dei chitarristi jazz più influenti degli ultimi quattro decenni, ferratissimo solista post-bop da sempre aperto alle seduzioni della fusion, il funky, il soul jazz. E il suo trio è appunto un versatile strumento per muoversi liberamente in territori stilistici aperti.


  • VicenzaTour2022 - Vicenza (sabato 21 e domenica 22 maggio)

Domenica 22 maggio è in programma il nuovo itinerario di VicenzaTour2022 "Segreti, misteri, curiosità di Santa Corona e San Lorenzo", una passeggiata tra i luoghi di culto per approfondire l'arte e il pensiero del Medioevo e l'ascesa degli Ordini Mendicanti.

Ad accompagnare i visitatori ci saranno le guide turistiche autorizzate che incontreranno i partecipanti alle 15 di fronte all’ufficio Informazioni e accoglienza turistica di piazza Matteotti 12.

Il percorso durerà circa 2 e la tariffa è di 10 euro.

E’ richiesta la prenotazione: chiamando il numero 0444320854 in orario di apertura dell’uffio Iat, da lunedì a domenica dalle 9 alle 17.30, oppure scrivendo a iat@comune.vicenza.it, o online https://www.vicenzae.org/it/vicenza-tour-2022

La terza edizione di VicenzaTour2022 è organizzata dall'assessorato alla cultura con la collaborazione della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, delle Gallerie d'Italia - Vicenza, del Palladio Museum, del Museo Diocesano, del Museo del Gioiello, del Consorzio Vicenzaè e delle Guide turistiche autorizzate.

Prevede percorsi culturali guidati con appuntamenti il sabato, la domenica e nei giorni festivi durante tutto l'anno. Il programma è particolarmente articolato e ha l'obiettivo di valorizzare il patrimonio storico, culturale e museale della città coinvolgendo musei e monumenti attraverso percorsi originali e stimolanti condotti dalle Guide turistiche autorizzate di Vicenza.


  • Pizza festival - Vicenza (Sabato 21 e domenica 22 maggio)

Il Pizza Festival di Vicenza che si svolgerà in Campo Marzio da venerdì 20 a domenica 22 maggio 2022 sarà una vera e propria festa della pizza preparate in tutti i suoi gusti e versioni, dalla classica napoletana, alla gourmet, alla siciliana, alla più sottile Toscana.   Otto forni, sempre accesi, 24 pizzaioli che impasteranno, inforneranno e serviranno pizze da mezzogiorno alla sera, senza  interruzione, portando in piazza la bontà e la genuinità della pizza.   Non mancherà lo street food con un banco di carne alla griglia, fritto ascolano e  fish&chips.  Musica, spettacoli e divertimento per bambini e famiglie saranno presenti al Pizza Festival.  Inoltre, all'interno della manifestazione, sarà presenta un'area bimbi gratuita, dove i  fanciulli potranno giocare, colorare e partecipare ai laboratori.

Orari festival:  

• SABATO 21 MAGGIO 12,00 – 24,00

• DOMENICA 22 MAGGIO 12,00 – 24,00

Il programma del Pizza Festival e confermato anche in caso di pioggia, l'ingresso  agli stand, l'area bambini e agli spettacoli e GRATUITO per tutti i giorni della manifestazione.

Bontà e tradizioni  

In campo l’eccellenza della tradizione dell’arte della pizza, realizzata con i migliori prodotti, i piu sani e gustosi, per offrire il sapore autentico del più italiano tra prodotti culinari.

Direttamente dalla Campania saranno presenti il Maestro Pizzaiolo Carmine  Marrazzo, il Maestro Pizzaiolo Pizzaiolo Antonio Romeo, il Maestro Pizzaiolo  Salvatore Greco, il campione d'Italia 2016 Vittorio Astorino, gli astri nascenti  Vincenzo Romeo e Andrea Marino e molti altri...

La Pizza oramai simbolo della semplicità ma anche della italianità e uno degli alimenti che  rappresenta maggiormente in tutto il mondo il nostro paese, e mangiata e apprezzata da  qualunque popolo, ed il suo consumo ogni anno e in continua crescita.

Nell’ambito della manifestazione ci sarà uno stand dedicato alla birra italiana e degli stand  Food con prodotti “Amici della Pizza” come pizza fritta, sfogliatelle e panzerotti e operatori  food con grigliate (per chi non gradisse la pizza) e gnocco fritto.


  • Visita speleologica al Buso della rana - Monte di Malo (Domenica 22 maggio)

Il Buso della Rana è un incredibile labirinto sotterraneo di quasi 40 km di gallerie, che si trova nel Comune di Monte di Malo (VI). L’escursione che propone  Trekkin2thewild - nature travel non è un semplice trekking,ma un viaggio affascinante all’interno di un mondo sconosciuto, nelle viscere della Terra!
Si percorrerà l’intera grotta, accompagnati da una Guida Speleo. Il sito rappresenta uno dei più importanti sistemi carsici d’Italia, e la Grotta più grande del Veneto.

Domenica 22 maggio 2022- Orario di ritrovo: ore 10.00. L' itinerario è di medio impegno, adatto agli escursionisti con medio allenamento. Adatto alle famiglie con bambini abituati alla camminata, dai 10 anni in su

Attrezzatura richiesta  

Abbigliamento sportivo con indumenti che si possono rovinare (ambiente umido con temperatura di circa 13°), pile, intimo termico, k-way, pantaloni sportivi, calzini termici, stivali di gomma o scarponi da escursionismo, guanti da lavoro impermeabili, bandana sottocasco, 3 pile AAA per l'impianto di illuminazione, cambio completo, acqua, snack, mascherina, gel disinfettante

Dati tecnici 

Difficoltà: E (escursionistico - medio)
Dislivello: assente
Durata: 4 h ca (variabili in base alle soste)
Guide Speleo: Club Speleo Proteo
Guide Ambientali Escursionistiche: Stefano Torcelli e Alessia Toso
FINE ESCURSIONE ore 16.00 circa

Costo
Adulti e ragazzi € 28,00
Promo Famiglie 2 genitori + 1 figlio € 80,00

Per ricevere il programma e procedere con l'iscrizione è necessario contattare:
– Telefono: 349/2188652 (anche con sms o via Whatsapp)
– Email: info@trekkin2thewild.com


  • Visite a Villa La Rotonda - Vicenza (Sabato 21 e domenica 22 maggio)

La nuova stagione di apertura al pubblico della Villa La Rotonda, il magnifico gioiello palladiano, parte a marzo. ⁣⁣La Rotonda è visitabile in autonomia nel fine settimana e con visite guidate a giardino e Piano Nobile prenotabili.⁣ Inoltre tutti i sabati a partire dal 19 marzo, alle ore 12.15, sarà possibile partecipare alla visita guidata esclusiva “I segreti della Rotonda” che consente l’accesso anche al Basamento con Cucina monumentale.⁣⁣⁣⁣

⁣⁣⁣⁣⁣⁣Visite ordinarie⁣⁣
Sabato e domenica, ore 10-12.30 e 14.30-17, senza bisogno di prenotazione⁣⁣⁣
Biglietto 10€, ridotto 5€ ragazzi fino a 14 anni⁣⁣⁣
⁣⁣⁣
Visite guidate⁣⁣
Sabato e domenica, ore 10.30 e 15.30, consigliamo la prenotazione⁣⁣⁣
Biglietto 15€ (ingresso a giardino e Piano Nobile + guida), ridotto 10€⁣⁣⁣

Visite guidate esclusive “I segreti della Rotonda”⁣⁣⁣
Tutti i sabati alle ore 12.15, posti limitati!⁣⁣⁣
Biglietto 20€ (ingresso a giardino, Piano Nobile e Basamento con Cucina monumentale + guida), ridotto 15€⁣⁣
⁣⁣
⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣Per info e prenotazioni:⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
mail: info@villalarotonda.it / prenotazioni@villalarotonda.it⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
whatsapp: 3270098536⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣

Una casa per una persona sola
La Rotonda è l’esito felice dell’incontro tra il genio di Andrea Palladio, architetto all’apice della carriera, e il nobile vicentino Paolo Almerico (1514-1589), uomo colto, ambizioso e altero. Questi era un ecclesiastico che, dopo l’incarico a Roma come referendario apostolico dei papi Pio IV e Pio V, si ritirò a vita privata nella sua città natale: nel 1565 affidò a Palladio il progetto per la sua nuova dimora sopra un colle alle porte di Vicenza, un rifugio bucolico dove trascorrere gli ultimi anni della propria vita lontano dall’ostilità dell’aristocrazia cittadina, ma allo stesso tempo un luogo di rappresentanza in posizione ben visibile. Gli spazi interni sono organizzati in funzione di una persona sola, così come i rapporti geometrici e i riferimenti simbolici sono una continua celebrazione del suo committente, Paolo Almerico: la Rotonda fonde in sé le funzioni agricole di una villa rurale veneta e la dimensione sacrale di un tempio pagano (come ricordano le colonne dei quattro pronai) o cristiano (simboleggiato dalla volta a cupola).

Né Palladio né Almerico videro la Rotonda completata: alla morte dell’architetto nel 1580 subentrò nella direzione del cantiere Vincenzo Scamozzi (1548-1616), suo discepolo e progettista raffinato. Sua è l’aggiunta della lunga barchessa lungo il viale di accesso alla villa e il completamento della cupola, non più semisferica come nel progetto palladiano, bensì con una volta ribassata con oculo centrale ispirata al Pantheon di Roma.


  •  Buongiorno ceramica 2022 - Nove (Sabato 21 e domenica 22 maggio)

Nel week end si festeggia l’arte della ceramica tra artigiani, tradizioni, botteghe, torna 'Buongiorno Ceramica'. L’edizione 2022 è in programma il 21 e 22 maggio in 45 città italiane, nel vicentino a Nove, molte le iniziative in laboratori, atelier, forni, scuole, musei, e in strada, nelle piazze, nei parchi. All’insegna di questa arte creativa sabato e domenica si avvicenderanno performance, laboratori, concerti, aperitivi col maestro, degustazioni, mostre, installazioni, visite guidate, workshop, letture, e molto altro, in un festival gratuito, concentrato in una due giorni a porte aperte.

Sarà l’occasione per appassionati e curiosi di incontrare i protagonisti, gli artigiani, i giovani artisti, i designer, vederli lavorare, toccare l’argilla, provare magari a mettersi al tornio, smaltare, capire il valore del fatto a mano. Si potrà entrare nei musei, in gallerie, seguire percorsi di visita a tema, conoscere tradizioni secolari e scoprire le creatività più innovative. Partecipare a laboratori collettivi o fare piccole sedute di lavoro individuali. Ma sarà protagonista anche lo shopping e non mancheranno le iniziative per bambini.

Due  giornate interamente dedicate alla scoperta della ceramica artistica e artigianale Made in Italy, tra antiche  tradizioni locali e sensibilità contemporanee. Il 21 e il 22 maggio torniamo a vivere insieme una delle arti più quotidiane e vicine. Come una spina dorsale dell’artigianato, la ceramica d’arte, un guizzo di forme, di colori, di creatività.

A Nove, il Museo Civico della Ceramica, il Museo del Liceo De Fabris e l’Associazione Nove Terra di Ceramica propongono una serie di eventi e aperture guidate da gruppi di studenti. Dal mattino di sabato 21 maggio le sale dei musei saranno allestite con opere dei maestri del ‘900 e sul palco si alterneranno 9 tra i migliori artisti della ceramica che realizzeranno, a scopo benefico, 99 ciotole, in uno spazio pubblico dove appassionati e turisti potranno scoprire i segreti di quest’arte e partecipare a laboratori e conferenze.

Sabato 21 maggio 

9 TORNIANTI X 99 CIOTOLE, a Cura dell’Associazione Nove Terra di Ceramica
L'associazione Nove Terra di Ceramica propone in collaborazione con i maestri tornianti del territorio,  9TorniantiX99Ciotole. Un momento per portare l'antica arte del tornio in piazza e per arricchire il cartellone nazionale di eventi di Buongiorno Ceramica. Il 21 maggio dalla tarda mattinata i maestri al tornio saranno nella  piazzetta del museo a creare e divertirsi con i visitatori che potranno chiedere, lasciarsi ispirare e magari provare  a mettere le mani nella terra. Una iniziativa che fa bene al cuore poiché in questa occasione verranno realizzate le 99 ciotole cuore di Nove ormai famose che saranno poi le protagoniste della Festa della Ceramica di settembre, e il cui ricavato sosterrà una realtà sociale novese.
Dalla tarda mattinata al pomeriggio, Piazza De Fabris. 2^ Mostra Ceramiche Artistiche Novecentro
Inaugurazione seconda esposizione nell’ambito delle vetrine sfitte di Novecentro
Le vetrine sfitte del progetto Novecentro saranno allestite con le ceramiche artistiche delle aziende novesi: Ceramiche Dal Prà, Ceramiche Maroso, Botteganove, Diego Poloniato, Alessio Tasca Ceramiche di Vittore Tasca.  La seconda mostra dedicata ai ceramisti novesi sarà visibile all’interno delle vetrine sfitte, recuperate come spazi  espositivi grazie al progetto vincitore degli studenti del Liceo Artistico di Nove, fino al 6 settembre. > Ore 17.00, Piazza De Fabris.

Domenica 22 maggio 

APERTURA dei due musei di Nove: il Museo Civico della Ceramica e il Museo del Liceo Artistico con guide  gratuite.
Il Museo Civico e il Museo del Liceo Artistico di Nove apriranno le loro sedi in contemporanea con la possibilità  di visitarli accompagnati dalle guide gratuite degli studenti del Liceo Artistico. Su prenotazione fino ad  esaurimento posti disponibili, al sito www.museonove.it.
> Dalle 14.30 alle 18.30.

NOVECENTRO GALLERY - Le ceramiche artistiche novesi

Le cinque vetrine ospiteranno i lavori e/o le recenti collezioni di Diego Poloniato, Botteganove,  “Alessio Tasca Ceramiche” di Vittore Tasca, Ceramiche Maroso e Ceramiche Dal Prà.

DIEGO POLONIATO

"La manualità è la capacità di fare le cose con le mani e su questo Diego Poloniato ha espresso il suo lavoro  artistico: far nascere da un informe panno d'argilla una forma che uguale prima non esisteva al mondo." "Le sue grandi mani con vigore e dolcezza plasmano la terra, creando grandi scene epiche o piccoli uccellini. Diego  sa usare l’argilla in tutte le sue sfumature, con ossidi e ingobbi per colorare, ottenendo così i morbidi passaggi di  colore che danno alle sue opere quella particolare delicata tonalità caratteristica delle nostre terre venete."

BOTTEGANOVE

La contemporaneità della tradizione può essere il motto di Botteganove, l’azienda nata in un territorio  contraddistinto da quattro secoli di tradizione ceramica: un patrimonio di forme, di lavorazioni e di tecniche che  nella piccola cittadina di Nove ha espresso il suo genius loci. È qui che la famiglia Pegoraro negli anni Sessanta del  Novecento ha impiantato un proprio laboratorio di ceramiche classiche. L’ingresso in azienda nel 2010 di Christian  Pegoraro segna il primo punto di cambiamento, che porterà nel 2015, sotto la direzione creativa della designer  Cristina Celestino, alla nascita del brand Botteganove. La definitiva svolta avviene l’anno successivo grazie  all’inaspettato successo ottenuto nel Fuorisalone di Milano, che trasforma e qualifica il brand come uno dei nomi  di punta del design emergente.

Oggi Botteganove è una realtà solida, innovativa e vivace, rimasta comunque fedele all’anima artigiana. «Ho scoperto un mestiere che mi assorbe l’anima per intero. L’ho voluto interpretare con grande disciplina, farne  un lavoro fine e sapiente, fatto di piccoli interventi, di limature, di dettagli, di ripetizioni ossessive di uno stesso  gesto, di ricerca della perfezione». (Christian Pegoraro)

ALESSIO TASCA CERAMICHE DI VITTORE TASCA

Vittore Tasca ha iniziato appena ventenne a collaborare nel laboratorio del padre Alessio, divenendo dapprima  testimone e poi erede delle sperimentazioni e delle potenzialità espressive della materia, lavorata per estrusione  grazie all'uso della trafila, una tecnica adottata in modo sistematico da Alessio Tasca a partire dal 1968. Oggi la produzione del Laboratorio Tasca continua la sua attività procedendo su due linee parallele: da un lato  proseguendo nella realizzazione dei famosi oggetti di design ideati da Alessio Tasca negli anni Sessanta e  Settanta del Novecento (Cornovaso, Canoa, Fondovalle, Sfera, ecc.), riproposti con diverse soluzioni cromatiche e  dall'altro affiancando l'individuale ricerca artistica di Vittore, consapevolmente maturata nel solco dell'adozione  della tecnica della trafila. La produzione di Vittore, tradizionalmente caratterizzata dalla creazione di figure di  animali stilizzati e da formelle istoriate a più strati sovrapposti, di recente si è arricchita con una serie di opere  monumentali da lui chiamate Totem e Muro. (Carmen Rossi)

CERAMICHE MAROSO

Dal 1978 Ceramiche Maroso produce ceramiche che si traducono in oggetti classici e moderni, di ogni forma e  misura, comprendenti anche una vasta e ricercata produzione di oggetti per la tavola e per l’illuminazione.  Per Ceramiche Maroso il “made in italy” non è semplicemente un marchio, ma l’emblema che racchiude tutti i  valori di un prodotto di alta qualità, pensato, disegnato e realizzato in Italia, nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente,  grazie alle idee, alla creatività, all’innovazione e alle tecnologie esclusivamente italiane; un prodotto che può  vantare ed esibire nel mondo il logo Ceramiche Maroso 100% Made in Italy come simbolo che contraddistingue i  valori di Ceramiche Maroso, dal concept iniziale, al progetto esecutivo curato nel dettaglio, fino al prodotto finito. "La ricerca nel design e nell’innovazione ci permettono di utilizzare un materiale tradizionale come la ceramica,  interpretandone l’evoluzione." (Maria Teresa Maroso)

CERAMICHE DAL PRÀ

Sin dal 1897 la ditta Ceramiche Dal Prà si è impegnata nella produzione di ceramiche e maioliche realizzate a  mano da esperti Maestri ceramisti secondo i metodi di lavorazione tradizionali. Le creazioni Dal Prà sono  diventate così nel tempo protagoniste indiscusse della cultura della ceramica italiana, ogni pezzo è infatti “unico”,  proprio grazie alla maestria che ne contraddistingue l’esecuzione. Oggi la Dal Prà è giunta alla sua quarta  generazione. La tradizione prosegue con scelte importanti, legate al mondo del design contemporaneo.

“Mare” è una raffinata e affascinante collezione ispirata all'universo marittimo, caratterizzata da conchiglie e  coralli rivestiti da colori che rimandano all'ambiente acquatico. Sono nate così delle splendide lampade, vasi,  specchi e cornici, oggetti preziosi e finemente lavorati, al punto da rendere impossibile la distinzione tra ciò che è  naturale da ciò che è magistrale artificio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter