Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (14 e 15 maggio 2022)

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend (14 e 15 maggio 2022)
Eventi Vicenza, 13 Maggio 2022 ore 07:58

Un territorio tutto da esplorare, un mare di eventi da seguire, angoli pittoreschi da scoprire... il fine settimana si avvicina e noi vogliamo darvi una mano per scegliere gli appuntamenti più interessanti da seguire. Ecco una guida delle occasioni da non perdere!

Cosa fare a Vicenza e provincia: gli eventi del weekend

  • Joe Lovano in concerto (Vicenza Jazz)- Vicenza (Sabato 14 maggio)

l weekend del festival New Conversations – Vicenza Jazz sarà come da tradizione ricco di appuntamenti musicali a tutte le ore del giorno, con un’offerta che cresce attorno ai concerti di prima serata. L’attrazione principale di sabato 14 maggio sarà il Trio Tapestry del sassofonista Joe Lovano, con Marilyn Crispell al pianoforte e Carmen Castaldi alla batteria. L’esibizione di questo colosso del sax tenore al Teatro Olimpico (ore 21) sarà preceduta da un set introduttivo in solo del pianista Yaniv Taubenhouse.

Il Jazz Café Trivellato - Bar Borsa (ore 21:30, ingresso gratuito) risponderà con il live del quartetto del pianista Emiliano D’Auria, con Giacomo Ancillotto alla chitarra elettrica, Dario Miranda al contrabbasso, Giuliano Ferrari alla batteria e in più, come ospite speciale, il trombettista Luca Aquino.

Tra gli altri appuntamenti del giorno si segnalano due performance a Palazzo Thiene: quella della Bassano Reeds Band (alle ore 16) e a seguire quella del quartetto d’archi “Life on Art” della contrabbassista Federica Michisanti (ore 18).

Joe Lovano nato a Cleveland nel 1952, si è affermato sulla scena jazzistica senza bruciare le tappe, ma arrivando infine alla sommità della piramide: è oggi uno dei più emblematici e famosi sassofonisti di estrazione post-boppistica, e incarna alla perfezione quel mix di titanica potenza e di scavo intellettuale che dai tempi di Coltrane si associa ai grandi tenoristi.

La formazione di Lovano, iniziata con le prime esibizioni sin dall’adolescenza, si completa alla Berklee School of Music di Boston, dove tra i suoi compagni di corsi ci sono John Scofield, Bill Frisell e Kenny Werner, coi quali poi collaborerà. I primi ingaggi di livello al termine degli studi sono con due organisti di celebrata maestria: Lonnie Smith e Jack McDuff. Negli anni Settanta prende parte anche a vari tour con Woody Herman. Poi è la volta del trasferimento a New York, con l’arrivo della nuova decade. Fa parte dell’orchestra di Thad Jones e Mel Lewis dal 1980 al 1991, della band di Paul Motian, del quartetto di Scofield, e si affianca a Elvin Jones, Carla Bley, Lee Konitz, Charlie Haden, Bob Brookmeyer…. Nella sua cospicua discografia si alternano opere di spiccata originalità e omaggi ad artisti e repertori che denotano la vastità degli interessi del sassofonista (Charlie Parker, Tadd Dameron, Frank Sinatra, Enrico Caruso).


  • Bill Frisell in concerto (Vicenza Jazz) - Vicenza (Domenica 15 maggio)

Domenica 15 maggio, il festival New Conversations – Vicenza Jazz completa il primo weekend della sua ventiseiesima edizione con una maratona musicale dalla mattina a tarda notte. Tra le numerose proposte brilla il nome di Bill Frisell: guru della chitarra elettrica postmoderna, suonerà in trio con Tony Scherr al contrabbasso e Kenny Wollesen alla batteria (al Teatro Olimpico, ore 21). Bill Frisell (nato a Baltimora nel 1951) è uno dei guitar heroes del jazz dagli anni Ottanta a oggi.

Concerti di domenica 15 maggio
Palazzo Chiericati, ore 11 - Maria Vicentini & Salvatore Maiore “Mingus World”. Con la presentazione del libro a fumetti “Mingus” di Flavio Massarutto e Squaz
Corso Palladio e centro storico, ore 16-19 - Magicaboola Brass Band & L’Orchestrino
Palazzo Cordellina, ore 18 - Sigurtà-Carnovale-Conte con il poeta Eric Samer Jazz & Poetry. Salto nel sole oscuro: per Chet Baker
Teatro Olimpico, ore 21 BILL FRISELL TRIO  Bill Frisell (chitarra elettrica), Tony Scherr (contrabbasso), Kenny Wollesen (batteria)
Jazz Café Trivellato - Bar Borsa, ore 21:30 Barend Middelhoff & Peter Bernstein Quartet. Barend Middelhoff (sax tenore), Peter Bernstein (chitarra), Paolo Benedettini (contrabbasso), Joost Kesselaar (batteria)

Biglietti

Bill Frisell Trio. Unico: € 25 + d.p. Over 65 e Under 30: € 20 + d.p. Riduzioni per Soci Touring Club: sconto del 10% sulle tariffe attive dei singoli biglietti

Maria Vicentini & Salvatore Maiore; Sigurtà-Carnovale-Conte con Eric Samer

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.tcvi.it

Concerti al Jazz Café Trivellato - Bar Borsa INGRESSO LIBERO


  • International Street Food - Montecchio Maggiore (Sabato 14 e domenica 15 maggio)

Montecchio Maggiore accoglie la diciassettesima tappa della VI Edizione dell'International Street food 2022, la più importante manifestazione di street food esistente in Italia, organizzata da Alfredo Orofino. Si svolgerà in Piazza Fraccon ed inizierà venerdì 13 maggio dalle ore 18, per poi proseguire sabato 14 e domenica 15 maggio 2022, dalle ore 12.

Si tratta del più grande evento itinerante di alta cucina, che porta con sé tutti i profumi ed i sapori dei piatti più famosi della tradizione regionale ed internazionale. Sono previste 150 tappe in tutta Italia.

La manifestazione riparte, dopo il grande successo delle precedenti edizioni, che sono state accolte dal pubblico con molto entusiasmo. Sono arrivati in molti, per gustare le prelibatezze cucinate dai protagonisti di questo festival, gli chef su strada, che hanno difeso con caparbietà e orgoglio i loro street food, all'insegna di tutti i cibi migliori di strada.

In questa diciassettesima tappa ci saranno la Paella Valeciana, la Cucina Argentina, gli arrosticini e le pannocchie alla brace, il Pulled pork, gli arancini, i cannoli, la pasta di mandorla siciliana, gli Hamburgher gourmet, i Panini di mare con polpo e salmone.

Tanti ristoranti itineranti, chef qualificati pronti a stupire con le particolarità e la qualità della loro cucina.

Eccellenza, originalità, tradizione e pulizia sono le parole d’ordine per ogni tappa di questo festival. Nello stesso posto è possibile gustare prodotti di paesi diversi, di posti lontani ed essere avvolti da tanti profumi e sapori.

Un appuntamento culinario di grande originalità per le cucine internazionali presenti, non tralasciando mai l’attenzione alle realtà gastronomiche regionali provenienti da tutta Italia.


  • Visite a Villa La Rotonda - Vicenza (Sabato 14 e domenica 15 maggio)

La nuova stagione di apertura al pubblico della Villa La Rotonda, il magnifico gioiello palladiano, parte a marzo. ⁣⁣La Rotonda è visitabile in autonomia nel fine settimana e con visite guidate a giardino e Piano Nobile prenotabili.⁣ Inoltre tutti i sabati a partire dal 19 marzo, alle ore 12.15, sarà possibile partecipare alla visita guidata esclusiva “I segreti della Rotonda” che consente l’accesso anche al Basamento con Cucina monumentale.⁣⁣⁣⁣

⁣⁣⁣⁣⁣⁣Visite ordinarie⁣⁣
Sabato e domenica, ore 10-12.30 e 14.30-17, senza bisogno di prenotazione⁣⁣⁣
Biglietto 10€, ridotto 5€ ragazzi fino a 14 anni⁣⁣⁣
⁣⁣⁣
Visite guidate⁣⁣
Sabato e domenica, ore 10.30 e 15.30, consigliamo la prenotazione⁣⁣⁣
Biglietto 15€ (ingresso a giardino e Piano Nobile + guida), ridotto 10€⁣⁣⁣

Visite guidate esclusive “I segreti della Rotonda”⁣⁣⁣
Tutti i sabati alle ore 12.15, posti limitati!⁣⁣⁣
Biglietto 20€ (ingresso a giardino, Piano Nobile e Basamento con Cucina monumentale + guida), ridotto 15€⁣⁣
⁣⁣
⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣Per info e prenotazioni:⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
mail: info@villalarotonda.it / prenotazioni@villalarotonda.it⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
whatsapp: 3270098536⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣

Una casa per una persona sola
La Rotonda è l’esito felice dell’incontro tra il genio di Andrea Palladio, architetto all’apice della carriera, e il nobile vicentino Paolo Almerico (1514-1589), uomo colto, ambizioso e altero. Questi era un ecclesiastico che, dopo l’incarico a Roma come referendario apostolico dei papi Pio IV e Pio V, si ritirò a vita privata nella sua città natale: nel 1565 affidò a Palladio il progetto per la sua nuova dimora sopra un colle alle porte di Vicenza, un rifugio bucolico dove trascorrere gli ultimi anni della propria vita lontano dall’ostilità dell’aristocrazia cittadina, ma allo stesso tempo un luogo di rappresentanza in posizione ben visibile. Gli spazi interni sono organizzati in funzione di una persona sola, così come i rapporti geometrici e i riferimenti simbolici sono una continua celebrazione del suo committente, Paolo Almerico: la Rotonda fonde in sé le funzioni agricole di una villa rurale veneta e la dimensione sacrale di un tempio pagano (come ricordano le colonne dei quattro pronai) o cristiano (simboleggiato dalla volta a cupola).

Né Palladio né Almerico videro la Rotonda completata: alla morte dell’architetto nel 1580 subentrò nella direzione del cantiere Vincenzo Scamozzi (1548-1616), suo discepolo e progettista raffinato. Sua è l’aggiunta della lunga barchessa lungo il viale di accesso alla villa e il completamento della cupola, non più semisferica come nel progetto palladiano, bensì con una volta ribassata con oculo centrale ispirata al Pantheon di Roma.


  •  Festa del Formaggio - Nogarole Vicentino (Sabato 14 e domenica 15 maggio)

Un intero weekend con assaggi, degustazioni, spettacoli ed attrazioni, uno strepitoso menù enogastronomico, mostra mercato per prodotti tipici e artigianato locale, la bellissima passeggiata dei capitelli, una prova di trail interamente nel territorio comunale di Nogarole, la storica corsa podistica Chiampo-Nogarole...

Una manifestazione enogastronomica nata per la promozione delle eccellenze del territorio, organizzata dalla Pro Loco di Nogarole Vicentino in collaborazione con l’Amministrazione comunale, i comitati sagra e le associazioni di volontariato di Nogarole e della frazione di Alvese.

Per un intero weekend, i protagonisti saranno i formaggi e latticini di Nogarole con prodotti tipici e De.Co. della zona, insieme alle meraviglie naturali di questo estremo lembo dei monti Lessini in terra vicentina, a cavallo tra la Valle del Chiampo e la Valle dell’Agno.

Con orgoglio il cuore della “Festa del Formaggio” sarà il “Concorso Migliori Formaggi” tra i caseifici di Nogarole Vicentino, Trissino e Castelgomberto, gli ultimi caseifici cooperativi tradizionali rimasti nel comprensorio delle vallate dell’Agno e del Chiampo, che si sfideranno anche quest’anno in una battaglia all’ultimo pezzo di formaggio. Una giuria di “tecnici” e una giuria “popolare”, composta da tutti coloro che vorranno partecipare alla degustazione, daranno l’esito del vincitore per ciascuna delle categorie in gara: ricotta, caciotta e formaggi Asiago DOP stagionato, mezzano, vecchio e stravecchio. Iniziativa organizzata in collaborazione con Consorzio Tutela Formaggio Asiago DOP e Agenzia regionale per lo sviluppo del settore primario (già Veneto Agricoltura).

Tra le specialità locali, nei tre giorni presso gli stand sarà possibile degustare piatti di formaggi di Nogarole e i “gnochi co’ la fioreta” fatti con la fioretta del caseificio di Nogarole, serviti nel classico sugo “burro e salvia” oppure nel più particolare “speck e noci”. Un piatto, quest’ultimo, che richiama il ricordo antico della “nogàra”, da cui deriva l’origine del nome del paese di Nogarole.

Il programma inoltre prevede una mostra-mercato per produttori agricoli, artigiani e hobbisti locali, cabaret e spettacoli musicali, una sfilata di moda bambini e ragazzi 0-16 anni, intrattenimenti con artisti di strada e dimostrazioni in piazza della produzione di formaggio.

Sabato 14 maggio 2022
18.00 – APERITIVO CON BELFO DJ

Presso gli stand inizia la festa: per animare l’aperitivo vi aspetta la musica di Belfo Dj.

18.00 – APERTURA STAND GASTRONOMICI

Gli stand aprono alle ore 18.00, per poter assaggiare i formaggi locali le nostre specialità.

21.00 – “MEZZANELLO PARTY” CON BEL­FO DJ

Il divertimento con Belfo dj prosegue per tutta la serata con l’energia della migliore musica di sempre.

24.00 – CHIUSURA STAND

Sabato 14 maggio: 46^ CORSA PODISTICA CHIAMPO-NOGAROLE
Da qualche anno, la nostra manifestazione ospita la storica corsa podistica su strada in salita “Chiampo-Nogarole”, che giunge alla 46^ edizione. Una classica: è la corsa podistica più longeva del vicentino, tra le più longeve in Veneto. Per dettagli, iscrizioni e locandina della gara clicca qui.

16.00 – APERTURA PUNTO ISCRIZIONI IN PIAZZA ZANELLA A CHIAMPO

Ritrovo atleti in centro a Chiampo per iscrizioni e punzonatura dei pettorali.

16.45 – CHIUSURA ACCETTAZIONE ATLETI

17.00 – PARTENZA DA CHIAMPO

Alle 17.00 partenza da piazza Zanella di Chiampo e risalita per 6,2 km fino all’arrivo in piazza Marconi a Nogarole.

18.00 – APERITIVO CON BELFO DJ

Presso gli stand inizia la festa: per animare l’aperitivo vi aspetta la musica di Belfo Dj.

19.30 – PREMIAZIONI

Dopo le docce, sul palco premiazioni dei vincitori.

Domenica 15 maggio 2022
7.30 – APERTURA ISCRIZIONI E PARTENZA LIBERA CAMMINATA

Dalle 7.30 alle 9.30 iscrizioni e partenza libera della bellissima “Caminada dei Capitei” con tre diversi percorsi e ristori a base di formaggi e prodotti tipici. Ricorda: puoi pagare l’iscrizione anche con Satispay! Chiusura camminata ore 14.00. Per info e dettagli sulla Caminada dei Capitei clicca qui.

8.00 – APERTURA MOSTRA MERCATO PRODOTTI TIPICI E ARTIGIANATO LOCALE

Dalle 8.00 fino a sera, presso l’area della festa troverete le bancarelle di formaggi, produttori agricoli, piccoli artigiani ed hobbisti locali.

11.30 – APERTURA STAND ENOGASTRO­NOMICI

Dalle 11.30 alle 14.30 le nostre cucine propongono piatti con degustazione di formaggi del caseificio di Nogarole con miele, salumi, affettati, panini, patatine.

14.00 – CHIUSURA CAMMINATA

A partire dalle 14.00 ristori e sicurezza dei percorsi non saranno più garantiti.

14.30 – PREMIAZIONE GRUPPI NUMEROSI CAMMINATA

Sul palco nel tendone consegna dei riconoscimenti ai tre gruppi più numerosi che hanno partecipato alla “Caminada dei Capitei”. Per dettagli clicca qui.

14.30 – FORMAGGIO IN PIAZZA

Dalle 14.30 in piazza Marconi, di fronte al caseificio sociale di Nogarole, sarà possibile assistere alle prime fasi della lavorazione del latte per la produzione del formaggio. Il caseificio è aperto per tutta la giornata.

15.00 – SPETTACOLI E INTRATTENIMENTO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter