Menu
Cerca

Sport: quattro Campioni al Parco delle Rose

Sportivamente Insieme: il premio «Rosà Città Europea dello Sport» a Irene Marin, Alen Elmazosky, Luigi Bertoncello e Franco Pegoraro.

Sport: quattro Campioni al Parco delle Rose
Sport Bassano, 29 Settembre 2019 ore 19:00

Sport: quattro Campioni al Parco delle Rose

Atletica, nuoto, karate, pesca. Quattro campioni sono stati premiati domenica 22 settembre al Parco delle Rose nel corso della grande festa dedicata allo sport «Sportivamente Insieme». A consegnare le targhe il Sindaco Paolo Bordignon e l'Assessore allo Sprt Simone Bizzotto. Sul palco due giovani promesse rosatesi del nuoto e dell'atletica. Irene Marin, 13 anni, la più giovane della squadra di categoria del Centro Nuoto Rosà, vincitrice della medaglia d'Oro negli 800 stile libero con la prima partecipazione ai Criterial Nazionale Giovanili nella passata stagione. Nello stesso evento Irene ha conquistato due sesti posti nei 200 metri dorso e nei 400 metri stile libero e la medaglia d'argento nei 4x200 stile libero con le compagne del team veneto. Ad accompagnarla Paolo Trevisan, Presidente del Centro Nuoto Rosà, attivo da 14 anni e primo centro in Italia nel settore giovanile con oltre 240 medaglie guadagnate ai Campionati Italiani. Altro riconoscimento è andato ad Alen Elmazovski, 18 anni, del gruppo Atletica Nevi. Ha debuttato nel mondo dell'atletica nel 2012, dopo aver assistito alle gare di atletica alle Olimpiadi di Londra, e rimanendone affascinato. E' medaglia di bronzo ai campionati regionali di decatlon e campione juniores ai campionati svoltisi a Rosà del 7/8 settembre. E’ il terzo campione di atletica premiato alla festa Sportivamente Insieme dopo Sofia Faggion e Alessandro Franceschini.

4 foto Sfoglia la gallery

Premiati anche due campioni rosatesi che da anni si distinguono a Rosà per meriti e impegno sociale: Luigi Bertoncello, cintura Nera settimo Dan e fondatore del Centro Sakura che recentemente è stato insignito dal Coni della Stella d'Argento che verrà consegnata a Venezia nei prossimi mesi. Premio anche a Franco Pegoraro, socio fondatore della Società pescatori rosatesi e del gruppo pescatori associati La Rosa, realtà nata per permettere l'affiliazione alla Federazione Italiana di Pesca sportiva e attività subacquea. Già giudice di gara regionale e nazionale, è stato qualificato nel salone del Coni a Roma come giudice internazionale di pesca sportiva.

«E' stata una grande festa quella di oggi - ha commentato il Sindaco Paolo Bordignon - La nostra Rosà sportiva è tenuta in piedi da un insieme di persone che si impegnano e investono il proprio tempo nel sostegno dei nostri giovani. Un ringraziamento va alle società e a tutti gli attori che hanno a cuore il territorio e la sua crescita sociale e sportiva».

Sono stati più di 350 i ragazzi che hanno invaso il Parco e che hanno provato le 27 specialità sportive presenti, dal calcio alla danza, dall'arrampicata alla pesca. Ospiti speciali della giornata sono stati i Gruppi di Cammino, partiti dai cinque campanili di Rosà e frazioni e riunitisi al Parco delle Rose. Una realtà nuova, promossa dall'Ulss 7 e dall'Assessorato allo Sport del Comune di Rosà, nata per promuovere e dare continuità alle sane pratiche del camminare all’aria aperta. Sport che educa, fa crescere, aiuta a socializzare e a promuovere la salute.