Menu
Cerca

Per il bene comune: gli anni a capo del paese di Solagna

Il gruppo capitanato dal sindaco Daniele Nervo va verso la fine del mandato.

Per il bene comune: gli anni a capo del paese di Solagna
Politica , 22 Febbraio 2019 ore 15:05

Per il bene comune: gli anni a capo del paese di Solagna stanno per finire, il gruppo capitanato dal sindaco Daniele Nervo va verso la fine del mandato. Persone che insieme hanno lavorato per un progetto di amministrazione che ha dato i suoi frutti. Tanti i punti che sono stati portati a compimento.

Istruzione

«Una società che non investe nei propri giovani è una società senza futuro» così iniziava il punto riguardante l’istruzione del programma del gruppo Per il bene comune. Quest'ultimo ha quindi prestato fede al suo slogan? Ai posteri l’ardua sentenza. A noi il dovere di raccontare che in questi anni il comune si è messo sempre a disposizione della scuola d’infanzia «Maria Immacolata» con il conferimento della somma annua pari a 30mila euro. Purtroppo non si è riusciti ad attivare l’asilo nido, che ad ogni modo sarebbe stato un progetto riguardante l’intera Unione Montana. Nonostante questo, con l’appoggio del comune, l’asilo di Solagna ha aggiunto la sezione primavera per i bambini di 2 anni. Nella scuola elementare del paese, invece, è stato allargato lo spazio a disposizione ed è stata adeguata a livello sismico. Senza contare che il seminterrato è stato protagonista di una ristrutturazione. Per quel che riguarda le scuole medie, come ultimo intervento ancora da effettuare, è stato concesso l’ultimo piano del municipio dove verranno installati dei nuovi laboratori. Inoltre, annualmente sono state istituite venti borse di studio dedicate ai ragazzi meritevoli dalla terza media all’ultimo anno di università con una diversa quotazione.

Cultura

Dal 2017 è stato attivato a pieno regime il servizio bibliotecario, inizialmente grazie all’aiuto di volontari, poi invece sono state assunte tramite l’Unione Montana Valbrenta due persone qualificate, Manuel e Manuela. Questi i numeri: nel 2017 sono stati catalogati 2383 volumi, nel 2018 catalogati 2283, nel 2019 altri 177 per un totale di 4843 volumi. I prestiti invece nel 2017 sono stati 673 e nel 2018 invece 1378. Senza contare che la biblioteca di Solagna e i suoi titoli sono stati introdotti nella Rete Bibliotecaria Vicentina.

Trasporti

Non vi è mai stata carenza di trasporti in paese, ma era necessario un coordinamento e una risistemazione dei costi. Ora infatti il bus che porta alle scuole di Bassano del Grappa non si ferma più a Pove ma arriva fino al municipio del paese, senza aggiunte di costi nel biglietto. Inoltre, si stanno ultimando i lavori di messa a punto della pensilina per le persone che attendono il mezzo in un luogo in sicurezza di fronte al vecchio Caffè Roma.

Sociale

Tanti sono stati i progetti a cui il comune ha partecipato insieme ai venti comuni del territorio. Per esempio «Ci sto? Affare fatica»; la campagna informativa sulla ludopatia coinvolgendo gli insegnanti di matematica; l’Università informale, in cui gli universitari hanno incontrato i ragazzi delle superiori; il Green to School per promuovere il rispetto dell’ambiente anche attraverso il pedibus, supportato da mamme e volontari; il progetto per i ragazzi cosiddetti «NEET» che rimangono chiusi in casa senza lavoro e che necessitano di un aiuto per uscire dalla loro condizione; la collaborazione con Spazio Donna che ha svolto qualche serata in paese e infine alcuni incontri formativi per gli insegnanti. Per quel che riguarda la casa di riposo la collaborazione è rimasta attiva e con essa sono state organizzate anche nuove iniziative, tra queste quella della pet therapy. Da sottolineare poi la collaborazione anche con l’Ulss 7 che ha portato la realizzazione di appartamenti di temporanea difficoltà abitativa con sede sopra la biblioteca. In futuro sarebbe un progetto da ampliare vista la grande necessità.

Sport

In questi anni le tariffe per le associazioni sportive sono state garantite ad una cifra bassa, per non intaccare la loro realtà che è fondamentale e punto di riferimento per famiglie e ragazzi.
Commercio e attività produttive
Nei primi 100 giorni il gruppo si era prefissato degli obiettivi che poi ha raggiunto. Tra questi la cancellazione dell’addizionale comunale IRPEF per tutti i redditi inferiori ai 15mila euro annui, di cui ne hanno usufruito altri 200 titolari di reddito che si sono aggiunti ai 400 già esistenti in precedenza , tra i quali oltre 250 lavoratori dipendenti e circa 240 pensionati e altre categorie minori. Così 20mila euro sono rimasti nelle tasche dei solagnesi. Inoltre, è stato ridotto il costo del sindaco e della giunta di circa 7mila euro annui. Grande soddisfazione deriva sempre dalla sagra della «Madonna Fredda» che si festeggia l’8 dicembre. Quest’anno ha portato in paese circa 6mila persone. E’ stato sicuramente un modo per promuovere il territorio. Inoltre, è da aggiungere che le bancarelle esposte sono state selezionate dall’amministrazione. Alcune sono state invitate e per questo hanno avuto una scontistica TOSAP. Inoltre, per tutte le attività artigiane e le famiglie che abitano in montagna è stata ridotta la tariffa rifiuti del 14%.

Lavori pubblici

Oltre ai lavori di ordinaria amministrazione ci sono stati altri interventi in paese. Per prima cosa è in fase di realizzazione la ciclopedonale fatta in collaborazione con il comune di Bassano del Grappa grazie al finanziamento di 1 milione da parte della Provincia. Una realtà che incentiverà il turismo in paese. L’illuminazione ha poi visto un rinnovamento per il contenimento dell’inquinamento luminoso (PICIL). E’ stata fatta prima una mappatura completa del paese e poi si sono decisi i punti in cui cambiare le lampadine. Pertanto via 4 novembre ha visto la sostituzione di tutte le lampade a spese del comune, per un importo di 10mila euro. Altro importante traguardo è stato quello della videosorveglianza che, attraverso un accordo tra l’Unione Montana Valbrenta e il comune di Bassano del Grappa, è stato possibile installare due varchi di ultima generazione che leggono la targa dell’auto, il colore, le biciclette e i pedoni. Inoltre, ne saranno installate altre due negli incroci in prossimità del municipio. Senza dimenticare poi che anche l’area della palestra ha visto la sostituzione delle videocamere.

Si attendono i nomi dei candidati alle prossime elezioni

Pertanto i cinque anni a Solagna del gruppo Per il bene comune capitanato dal sindaco Daniele Nervo hanno cercato di dare il meglio possibile per il proprio paese, con impegno e sacrificio. Ora si rimane in attesa di conoscere i nomi dei candidati che si preparano alla corsa delle elezioni che si terranno il prossimo maggio.