Menu
Cerca

Acerbi scioglie le riserve: pronti a correre a Valdagno con 3 civiche e PD

Quattro le liste che lo sosterranno il prossimo 26 maggio: 64 i candidati tra cui 28 donne.

Acerbi scioglie le riserve: pronti a correre a Valdagno con 3 civiche e PD
Politica , 20 Aprile 2019 ore 19:00

Dopo l’annuncio della ricandidatura, lo scorso 15 gennaio, e l’apertura ufficiale della sede del proprio comitato elettorale solo poche settimane f, il 6 aprile, il sindaco Giancarlo
Acerbi ha tolto ogni riserva sulle liste e i candidati che lo sosterranno nella campagna elettorale.

Le liste in suo sostegno

In vista delle elezioni del prossimo 26 maggio, dunque, il primo cittadino ritroverà al proprio fianco le civiche Scegli Valdagno e Valdagno Guarda Avanti, insieme alla nuova Lista Civica Autonomia del Veneto Valdagno. Per quanto riguarda i partiti si riconferma invece l’appoggio della lista Partito Democratico per Valdagno. Nel complesso sono 64 i candidati consiglieri che hanno accolto l’invito lanciato già mesi fa da Acerbi, tra questi 28 donne e 36 uomini, con una media di età che si attesta attorno ai 48 anni. Accanto ad alcuni volti noti, quali i componenti dell’attuale Giunta e diversi consiglieri di maggioranza, si accostano forze nuove e giovani. Sono infatti14 i candidati under 35, quasi un quarto del complessivo. Tra loro spiccano i giovanissimi Umberto Corà (19 anni) ed Emma Toniolo (20 anni). A rivestire invece i panni di “senatore” della coalizione, con i suoi 77 anni, troviamo Sergio Sandri, già consigliere comunale.

Il commento di Acerbi

«Sono molto soddisfatto della squadra che mi appoggia - spiega il candidato sindaco Acerbi - ben distribuita sull’intero territorio comunale e rappresentativa delle diverse istanze espresse dalla nostra bella città. Possiamo infatti contare su studenti, insegnanti, imprenditori, professionisti e pensionati. Tra loro c’è chi ha già alle spalle un po’ di esperienza politica e chi, invece, si candida per la prima volta. In più occasioni, parlando con le persone che ho incontrato per strada, mi è stato chiesto di dare spazio a volti nuovi e penso che ci siamo proprio riusciti. Abbiamo impostato questa campagna sul claim “Contano le persone” perché siamo convinti che una realtà
come Valdagno sia prima di tutto espressione di persone. Noi ci mettiamo al loro servizio per il bene comune. Prossimo passo sarà raccontare il programma che andremo a proporre per i prossimi cinque anni, con uno sguardo a quanto di buono si è fatto negli anni passati e quanto si è tracciato. Ci saranno poi nuove sfide che di certo si apriranno e per le quali abbiamo imparato occorre sempre essere pronti, per coglierne al volo le opportunità.