Menu
Cerca

Roberto Frison presenta «La Rajetta Rubata»

Il noto scrittore ha realizzato la sua ultima opera, che mette insieme territorio e leggenda, assieme al vignettista Nicola Pertile.

Roberto Frison presenta «La Rajetta Rubata»
Cultura Bassano, 16 Dicembre 2019 ore 09:30

Venerdì 27 dicembre a Romano d’Ezzelino nel teatro parrocchiale, l’associazione «Noiconvoi» organizza un recital di presentazione del nuovo romanzo di Roberto Frison «La Rajetta Rubata – all’inseguimento della pietra raggiante tra le leggende dei Monti Pallidi».

Roberto Frison presenta «La Rajetta Rubata»

Attraverso varie letture di Loris Giuriatti, Antonella Asciolla e Giuliana Forner, l’accompagnamento alla chitarra di Giorgio Busnardo, con la straordinaria partecipazione degli Spinani (Giovanni Artuso, Davide Dalla Zuanna, Alberto Bertoncello, Patrick Bizzotto e Alberto Frison), Roberto assieme al vignettista che lo ha accompagnato nella stesura di questo nuovo libro, Nicola Pertile, presenteranno a questo evento una nuova avventura. E’ proprio Roberto che anticipa la sua ultima impresa artistica.

«I protagonisti sono l’artista Walter Resentera nativo di Seren del Grappa, una ragazza e un ragazzo della Birreria di Pedavena» spiega Frison. «Nel giugno 1948, questi vengono catapultati oltre l’enorme affresco del porticato della Birreria (32 metri per 5,5), dipinto dal Resentera. Qui devono recuperare la Rajetta, la pietra raggiante che conferisce poteri magici a Dolasilla, principessa dei Fanes (nel dipinto è la guerriera sul cavallo bianco), e per recuperarla si spostano nei luoghi delle dieci leggende rappresentate nell’opera muraria oltre ad altre località legate ad alcune figure della favolistica popolare come il drago di Caoria o il Dragone Lucente della Valsugana».

Ad accompagnare la storia del romanzo ci saranno anche i disegni di Nicola Pertile, collaboratore di Frison già nel romanzo «Ezzelino e il libro del Comando», che renderanno la lettura più piacevole e accattivante. Parlando brevemente dei due protagonisti che hanno portato alla stesura di questo romanzo, Roberto Frison è un cittadino romanese appassionato di storia locale. Figlio di contadini, odontotecnico di professione, si dedica alla civiltà contadina fin da giovane, approfondendo le tradizioni e la favolistica popolare. Col Palio di Romano, dal 1990 avvia progetti ed eventi del primo ‘900. Durante il decennio in pro loco approfondisce il 1200 degli Ezzelini, e nel 2007 fonda il gruppo «Mariavercoea», per il quale scrive e dirige opere teatrali dedicate alle leggende venete. Nel 2013, assieme al prof. Simone Cavallin, edita «Misteri della Valsugana, leggende della Valbrenta», mentre in occasione del Centenario della Grande Guerra costituisce il Rep. Grande Guerra del Grappa portando in scena rappresentazioni storico teatrali di successo. Nel 2018 pubblica l’entusiasmante romanzo «Ezzelino e il Libro del Comando».

Parlando invece di Nicola Pertile, classe 1995 di Romano, è un fumettista in erba, laureato in economia e studente magistrale in Marketing e Comunicazione, attuale Art Director di eventi universitari del Marketers Club; recita con successo in teatro ed è appassionato di fumetti. Abile nel render espressivi i soggetti con il tratto deciso della penna, dando ad essi volumi con un intelligente gioco di ombre, nel 2018 collabora con Frison nel primo libro e sempre nello stesso anno, disegna l’episodio a fumetti «27 settembre 1259» per la mostra «Ezzelino nella grafica».