Menu
Cerca

Primavera musicale, a Marostica il coro di Göteborg

Giovedì 11 aprile il primo dei quattro appuntamenti corali firmati da Gioventù in Cantata.

Primavera musicale, a Marostica il coro di Göteborg
Cultura Bassano, 09 Aprile 2019 ore 11:00

Primavera musicale, a Marostica il coro di Göteborg

Prende il via giovedì 11 aprile, a Marostica, Primavera Musicale, appuntamento sempre atteso dalla cittadinanza e dagli amanti della musica corale giovanile.  Ad  organizzare l’evento è l’Associazione Gioventù in cantata, in collaborazione con la Città di Marostica, sotto la direzione artistica di Cinzia Zanon.

Musica e voci giovanili sono i protagonisti di questa consolidata rassegna di cori che giunge alla 31^ edizione, sempre rinnovata dal grande entusiasmo degli organizzatori e da un programma di alto profilo. Nei mesi di aprile e maggio, quattro incontri internazionali arricchiranno una tradizione culturale che da sempre unisce l’amore per la musica e per il canto ai valori dell’amicizia e dell’accoglienza, ospitando il Coro da Camera dell’Accademia di Musica e Teatro di Göteborg (Svezia), il coro Joy Singers di Venezia, la Chorale de la Salle di Ottawa (Canada), per un gran finale che riunirà i due gruppi dell’associazione marosticense, ovvero Gioventù in cantata Melicus.

Il commento dell’assessore alla cultura

“Trentuno primavere sono un traguardo importante  – dichiara l’Assessore alla Cultura della Città di Marostica, Marialuisa Burei – per una rassegna musicale, che negli anni ha saputo rinnovarsi e attirare altre eccellenze culturali che ormai tradizionalmente si danno appuntamento a Marostica per il celebrare il canto. Gli incontri corali del nostro Coro Gioventù in cantata sono sempre l’occasione per esplorare nuovi mondi, culture, sonorità, e in questa edizione, in particolare, si potranno conoscere due importanti formazioni dalla Svezia e dal Canada.”

L’apertura

Il concerto di apertura si terrà giovedì 11 aprile (ore 20.45) nella Chiesa di Sant’Antonio e vedrà come protagonista il Coro da Camera dell’Accademia di Musica e Teatro di Göteborg (Svezia), dopo una breve performance dei cori locali. Diretto da Yan Yngwe, il coro svedese presenterà un repertorio vario, con una leggera enfasi sulla musica contemporanea. Molti dei membri di questa compagine hanno ottenuto, dopo aver concluso gli studi, posizioni di rilievo come insegnanti di musica, di canto, operisti e musicisti di chiesa. Oltre che nei paesi nordici, ha svolto tournée in diversi paesi tra cui Israele, Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria, Estonia, Paesi Bassi, Belgio.

Gli altri appuntamenti della rassegna

Il secondo appuntamento è atteso per sabato 27 aprile (ore 20:45), nell’Aula Magna Dalle Laste (presso la Scuola media) a Marostica con il Coro Joy Singers di Venezia, diretto dal Maestro Andrea D’Alpaos. Nato nel 1998, il coro Joy Singers presenta un repertorio che spazia dal classico al Contemporary Gospel, proponendo incursioni in tutti gli stili della musica afroamericana. Il coro vanta preziose collaborazioni con artisti di assoluto rilievo quali Andrea Bocelli, le Orme, Kool and the Gang, Massimo Ranieri e un’attività concertistica a livello nazionale e internazionale. Il coro Joy Singers ha all’attivo 6 CD.

Giovedì 16 maggio (ore 20.45), nella Chiesa di Sant’Antonio, si terrà il terzo concerto della rassegna. Dopo l’apertura di Gioventù in cantata, sarà protagonista la Chorale de La Salle, compagine canadese che raggruppa gli allievi della Concentration Musique vocale del centro di eccellenza artistico De La Salle e di altri allievi che amano cantare. La  Chorale De La Salle si distingue per il repertorio eclettico e l’alta qualità delle sue interpretazioni. Ha ricevuto l’invito a cantare in Vaticano nel maggio 2015 e nel 2019, ha lavorato con diversi compositori canadesi e ha rappresentato la regione in numerosi eventi corali. Ha partecipato inoltre ad un concerto dei Carmina Burana e si è esibita a New York nella celebre messa Lord Nelson, presso la Carnegie Hall. Ogni anno il coro intraprende una tournée di concerti e ha cantato negli Stati Uniti, in Francia, in Inghilterra, nella Repubblica Ceca, in Austria, Giappone e Cina.

Chiuderanno la rassegna giovedì 30 maggio (ore 20:45) nell’Aula Magna Dalle Laste, i cori locali Gioventù in Cantata e Melicus.Il coro Melicus è nato nel 2013 all’interno dell’Associazione Gioventù in Cantata allo scopo di proseguire le attività corali anche dopo i 20 anni di età. La maggior parte dei cantori vanta una vasta competenza nell’ambito corale, con un bagaglio ricco di esperienze concorsuali, tournèe internazionali e partecipazioni ad importanti Festival. Nell’ottobre 2016 Melicus ha ottenuto la Fascia di Eccellenza al 9^ Festival della Coralità Veneta. Il repertorio, sacro e profano, è caratterizzato per lo più da composizioni contemporanee. Sin dalla sua fondazione, il coro è diretto da Cinzia Zanon