Menu
Cerca

La macchina da guerra trasformata in palcoscenico

Questo il progetto innovativo di Luca Bonaldi chiamato «Scratchtank».

La macchina da guerra trasformata in palcoscenico
Cultura Bassano, 05 Settembre 2019 ore 16:30

La macchina da guerra trasformata in palcoscenico

Trasformare un’ex macchina da guerra in un «palcoscenico», dal quale diffondere musica. È l’idea di Luca Bonaldi, titolare dell’azienda «Lb Gest» di Mussolente, che ha acquistato un carroarmato Iveco VM-90T2, già in  dotazione del 13esimo Reggimento Carabinieri del Friuli Venezia Giulia, per farlo diventare una vera e propria console in grado di ospitare dj e artisti del panorama musicale locale e non. Il progetto si chiama «Scratchtank».

«In inglese tank significa carroarmato, mentre la scratch è la tecnica che usano i dj durante le loro performance, nata negli anni 90 quando ancora si mixava con i vinili. L'idea è quella di mettere a disposizione delle amministrazioni comunali questo mezzo per creare eventi musicali con l’intento di rivalorizzare i territori rurali, le nostre campagne o quelle location suggestive in cui però è difficile organizzare iniziative dal punto di vista logistico. Noleggiando Scratchtank si possono dare vita a situazioni musicali in qualsiasi luogo, grazie anche alla capacità tecnica del 4x4 del mezzo che gli permette di andare davvero ovunque».

Un progetto che punta alla valorizzazione del territorio partendo dalla musica, dal divertimento e dalla condivisione  in un clima di festa.

«I Comuni con Scratchtank hanno la possibilità di portare dj di altissimo livello e musica ricercata nel proprio contesto. Se poi le amministrazioni riescono a organizzarsi rendendo disponibile una proposta enogastronomica e aggiungendo ulteriore intrattenimento per il pubblico possono riuscire a creare addirittura un mini festival in poco tempo e con un dispendio di energie molto contenuto».

E da questo punto di vista Il team di Bonaldi mette a disposizione anche un servizio di assistenza e consulenza nell’organizzazione. Dalla guerra all’amore attraverso la musica, quindi, come dice lo slogan del progetto. A Scratchtank già aderiscono diversi artisti del Triveneto, come Andrea Martini, Matthew Pan, Christian Fainotz e Ale Casarotto che si sono resi disponibili a portare il loro show a bordo di questo inedito palco. Sull’ex carro armato è stata installata una console top di gamma, tra le migliori usate a livello mondiale.

«È un progetto ambizioso, ma che può davvero fare la differenza per il nostro territorio dal punto di vista dell’attrattività e della vitalità, creando proposte innovative e originali capaci di riunire centinaia di persone. Un progetto che, però, non sarebbe stato possibile senza il sostegno di alcune realtà imprenditoriali misquilesi che hanno creduto fin da subito in Scratchtank».

Tra queste Ottica Montegrappa, Gaudì Viaggi, Gruppo Ideal e Bariplast.