Menu
Cerca

“Il mio Coppi” inaugura la stagione teatrale di Marostica al Ridotto del Teatro Politeama

Nel centenario dalla nascita del Campionissimo domenica 15 settembre, in scena la produzione di Argot.

“Il mio Coppi” inaugura la stagione teatrale di Marostica al Ridotto del Teatro Politeama
Cultura Bassano, 15 Settembre 2019 ore 09:00

“Il mio Coppi” inaugura la stagione teatrale di Marostica al Ridotto del Teatro Politeama

Sarà lo spettacolo “Il mio Coppi” ad inaugurare la nuova stagione teatrale della Città di Marostica 2019/20, domenica 15 settembre alle ore 21Di Albe Ros DadMorelli, con Cristina Cirilli, per la regia di Maurizio Panici“Il mio Coppi” è una delle due prime nazionali del cartellone nate in residenza al Teatro Politeama che verrà messa in scena a cura di Argot.

Nel Centenario della nascita del leggendario Fausto Coppi, Argot ripercorre la vita dell’indimenticato Campionissimo con uno spettacolo che vede quale interprete principale Maria (Cristina Cirilli), sorella maggiore di Fausto, la quale nell’estremo tentativo di tenerlo in vita lo costringe a ricordare la sua famiglia, le sue vittorie, le sue imprese, in un singolare monologo in sella alla bicicletta!

Queste le parole di Albe Ros: «Iprimi germogli del mio Fausto Coppi mi nacquero dentro nello stesso istante in cui lui moriva. Era il 2 gennaio del '60, avevo 4 anni, mia madre tante volte mi ricordò quella mattina in cui entrai in casa trafelato. "Mamma, il babbo già in cortile sta parlando di un signore molto importante che è morto improvvisamente questa mattina, si chiama Fausto Coppi”. Sin dalla nascita sono stato allevato a pane e ciclismo, grazie alla passione che mio padre nutriva per questo sport e per il Campionissimo in particolare. Quando a 14 anni mio nonno mi regalò la prima Legnano da corsa toccai il cielo con un dito. Credo che altrettanto sia successo a mio padre, quando pochi mesi dopo mi schierai al via della prima gara. La mia avventura agonistica terminò nel 1974, mio padre morì nel '77: a soli 21 anni il primo atto della mia vita si era concluso. Crescendo, diverse volte ho ingenuamente cercato di far rivivere quegli anni, l'ultima delle quali nel romanzo, "La stagione dei bachi da seta", pubblicato nel 2008. Non persuaso oggi sono qui a riprovarci, con un testo che è diventato opera teatrale. Ogni volta che si aprirà il sipario farò fatica e trattenere le lacrime, ma questa è la vita».

La nuova stagione teatrale della Città di Marostica è firmata da ATS Teatro di Comunità, l’associazione composta da Teatris, Argot Produzioni e La Piccionaia, che in questi ultimi due anni ha animato con successo il Ridotto del Teatro Politeama.

Le attività dell’associazione sono realizzate con il sostegno della Città di Marostica e con il contributo di Fondazione Banca Popolare di Marostica Volksbank.