Cultura

Giancarlo Giannini per le "Settimane musicali" al Teatro Olimpico

“Effetto Mozart, in cammino verso Praga” sarà la grande opera con cui si presenterà sul palco.

Giancarlo Giannini per le "Settimane musicali" al Teatro Olimpico
Cultura Vicenza, 06 Giugno 2019 ore 09:30

Giancarlo Giannini per le "Settimane musicali" al Teatro Olimpico

E’ probabilmente l’evento più atteso, quello di sabato 8 giugno al teatro Olimpico di Vicenza dove, alle 21, nell’ambito delle Settimane Musicali 2019 sarà Giancarlo Giannini a salire sul palco del celebre teatro palladiano con “Effetto Mozart, in cammino verso Praga” dove sarà voce narrante di “Amadeus in cammino tra le donne”, spettacolo con le lettere alla cuginetta, alla sorella, a Costanze e le sonate per violino e pianoforte. Accanto a lui un duo di musicisti straordinari, Sonig Thackerian al violino (e direttore artistico del Festival) e Roberto Prosseda al pianoforte. Un trio di professionisti di altissimo livello che si unirà alla bellezza della cornice come quella del teatro Olimpico, offrendo uno spettacolo di letture unite alle celeberrime sonate di Mozart per violino e pianoforte, che solo a nominarle generano brividi. Si tratta infatti di sonate mozartiane molto conosciute e dalle arie strepitose, che possono mettere d’accordo tutti sul senso e il valore della musica. Mozart era un misterioso, almeno a detta di alcune delle donne da lui frequentate, ma il suo mistero dura nel tempo, e ha colpito tra i tanti anche il famoso regista Giorgio Strehler, che l’ha coltivato, amato e messo in scena più volte. Una musica, quella di Mozart, assoluta, che va a toccare corde profonde e altissime vette, che genera ed è generata dall’amore, sentimento quanto mai deciso ed importante anche per delle composizioni classiche, determinante, coinvolgente. E le lettere che saranno lette dal grande Giancarlo Giannini altro non sono che un viaggio introspettivo nell’animo mozartiano, un andare a fondo senza troppi misteri né fatiche del desiderio infinito che lo sovrastava, dell’amore cercato e amato, di un voler stringere a sé quelle donne e farle partecipi della bellezza. Colloqui scritti, manifestazioni d’amore dette e sottintese in un crescendo di emozioni forti, che fanno capolino fin dai primissimi versi delle missive, che accompagnate dal violino di Sonig Tchakerian e dalle note del
pianoforte di Roberto Prosseda terminano in un’estasi a sua volta colloquiale con lo spettatore.

Naturalmente le “Settimane Musicali” dell’Olimpico poi trovano spazio anche nelle altre serate, sia quelle già presentate (superbe le “Quattro stagioni” di Vivaldi “confrontate”con quelle di Astor Piazzolla musicate da Luis Bacalov, in un’atra eccelsa interpretazioni di Tchakerian, e dell’Orchestra di Padova e del Veneto) che quelle a venire, come saranno certamente il concerto di Gabriele Strata domenica 9 alle 12, per il “Progetto Giovani”, o lo straordinario incontro tra Tchakerian e Mario Brunello, violoncello, mercoledì 12
giugno alle 21, con “In cammino dall’Ararat a Parigi”, fino alla conclusione col “Sestetto” di domenica 16 alle 19.45.

Info@settimanemusicali.eu, www.settimanemusicali.eu.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter