Menu
Cerca

Domenica 25 agosto a Bassano ultima giornata di B.Motion Danza

Si conclude la sezione di Operaestate Festival dedicata al contemporaneo che per 5 giorni ha portato a Bassano artisti e compagnie provenienti da tutto il mondo con i progetti più innovativi nel campo della danza contemporanea.

Domenica 25 agosto a Bassano ultima giornata di B.Motion Danza
Cultura Bassano, 23 Agosto 2019 ore 15:30

Domenica 25 agosto a Bassano ultima giornata di B.Motion Danza

Si conclude domenica 25 agosto l’intensa edizione 2019 di Bmotion Danza la sezione di Operaestate Festival dedicata al contemporaneo- che per 5 giorni ha portato a Bassano artisti e compagnie provenienti da tutto il mondo con i progetti più innovativi nel campo della danza contemporanea.

La giornata alle 14.00 all’Oratorio Ca’ Erizzo Luca con la replica di Save the Last Dance for Me di Alessandro Sciarroni, vincitore del Leone d’Oro alla carriera della Biennale Danza 2019.
A seguire alle 15.00, Villa Ca’ Erizzo Luca ospita l’ultima tappa del progetto Dances. Gli artisti Vakulya Zoltan, Chisato Ono e Jeremy Nedd presentano le loro creazioni, che commissionate da Operaestate, devono rispettare tre semplici caratteristiche: brevità, relazione con il luogo che le ospita e improvvisazione.
Dalle 17.00 per due ore consecutive gli artisti Clara Furey, Melanie Demers, Margret Bjarnadottir, James Batchelor e S.J Norman presenteranno, presso la Torre delle Grazie, le loro creazioni per il Museum of Human E-motions, ispirate a un’emozione umana e a un oggetto del loro paese d’origine. Il pubblico potrà muoversi liberamente tra i diversi piani della torre medievale, per le insatallazioni e giocare a capire quali emozioni gli artisti stanno interpretando. Gli spettatori sono poi invitati a rielaborare le emozioni nel laboratorio visivo di Sara Lando.

Alle 16 in sala Chilesotti al Museo Civico l’argentina Susana Zimmermann presenta il suo libro El Laboratorio de Danza y Movimiento Creativo, dialogando con il giornalista Lorenzo Parolin. Susana Zimmermann, che nel 2006 ha festeggiato i 40 anni di carriera, vive a Buenos Aires, ed è stata coreografa, pedagoga della danza, direttrice di diverse compagnie di Balletto, regista, di spettacoli di Teatro Danza. Susana da oltre 10 anni è un'appassionata frequentatrice di Operaestate, che quest'anno le dedica uno spazio.

Torna poi in scena alle 18.00 presso la Chiesa di San Giovanni My heart goes boom, l’ultima creazione commissionata da Operafestival per i danzatori Dance Well ad opera di Daniele Ninarello, con i 16 danzatori della comunità bassanese.
Alle 19.00 l’australiana Atlanta Eke reinventa il campo da tennis nella Palestra Brocchi con The Tennis Piece, una performance che viaggia indietro nel tempo fino al 20 giugno 1789. Insieme a quattro performer, quattro macchine sparapalline, 400 palline da tennis e un liuto robotica, la coreografa australiana scompone coreograficamente la danza rinascimentale, quella danza di corte organizzate sulla base della classe sociale, con un processo che le rivoluziona così come successe alla società di quel tempo.

A seguire alle 21.00 al Teatro Remondini Tabea Martin e Simona Bertozzi presentano This is my last dance, spettacolo ispirato a Endgame, l’atto unico di Samuel Beckett. La creazione affronta il rapporto degli umani con la mortalità: le due danzatrici vogliono presentare la loro ultima danza, ma devono condividere il palcoscenico; iniziano quindi un dialogo riguardo le proprie paure e quella situazione senza speranza: come si può affrontare la propria fine?

La giornata si conclude alle 22.30 presso il CSC Garage Nardini, dove  Chiara Frigo riedita il suo celebre Ballroom per i danzatori Dance Well. All’interno di un’atmosfera delicata e carica di intimità, gli spettatori compiono un viaggio nella loro memoria grazie all’empatia che si crea con gli interpreti. Ballroom intende riprodurre l’ambiente della Sala da Ballo, tingendola di contemporaneo: la performance prevede il coinvolgimento di alcuni spettatori, che seduti accanto ai performer, formano coppie in cui “l’altro” cambia di continuo senza distinzione di sesso. Il gran finale è assicurato.