Menu
Cerca

Dimensioni Espressive, in mostra le attività artistiche degli studenti della scuola media

Nel progetto anche una esposizione del fotografo spagnolo Joan Guerrero.

Dimensioni Espressive, in mostra le attività artistiche degli studenti della scuola media
Cultura Bassano, 24 Aprile 2019 ore 10:04

Dimensioni Espressive, in mostra le attività artistiche degli studenti della scuola media

Giunge alla 19esima edizione la rassegna biennale “Dimensioni Espressive”, organizzata dall’UCIIM e curata da Leda Cogo e Mario Bianchi, in programma a Marostica dal 27 aprile al 12 maggio. Molteplici le attività in cartellone che vedono coinvolte le diverse discipline scolastiche. Il progetto prevede l’esposizione delle attività tecnico-artistiche dei ragazzi delle scuole medie; una mostra fotografica sul tema della povertà; l’esposizione dei poster della pace del concorso; un percorso sui diritti umani; oltre ad una piccola raccolta fondi.

 “L’utilizzo dei vari linguaggi nelle attività espressive e progettuali”spiega Mariangela Cuman, presidente UCIIM “costituisce un momento importante per la crescita culturale, emotiva ed espressiva dei ragazzi che, in tal modo, acquisiscono familiarità con il disegno, la manualità, la scrittura, la ricerca, la musica, la scienza e la storia.   Questa esposizione, infatti, vuole valorizzare i processi evolutivi, le dinamiche creative ed espressive, lo sviluppo cognitivo e relazionale degli allievi mettendo in risalto alcuni percorsi culturali e laboratoriali, sotto l’attenta guida professionale dei docenti”.

Ancora una volta il logo della manifestazione è stato scelto tra gli elaborati degli alunni che hanno partecipato all’iniziativa del Lions Club di Marostica, “Un Poster per la Pace”, che quest’anno  ha affrontato il tema della solidarietà. Il significativo disegno di Benedetta Finozzo racconta quanto sia importante  darsi la mano e sapersi aiutare e sostenere vicendevolmente.  In questa edizione si inaugura anche la collaborazione con l’Associazione “Libri contro fucili” costituita nel 2010, allo scopo di promuovere e sostenere l’istruzione tra le giovani generazioni dei Paesi poveri del mondo, nella convinzione che la cultura possa fare la differenza per lo sviluppo sociale ed economico, per il mantenimento della pace nel mondo.

Ecuador, Nepal, Burundi, Cambogia Pakistan sono i principali Paesi in cui opera l’Associazione per realizzare aule e mense, fornire kit scolastici, organizzare corsi di formazione alla salute. Per questo, grazie alla collaborazione con il presidente Cesare Pace e il Lions Club di Marostica, saranno esposte venti fotografie in bianco e nero, tratte dal catalogo “Los ojos de los pobres (Gli occhi dei poveri)” del famoso fotografo spagnolo Joan Guerrero. Le immagini, ispirate al Neorealismo italiano, con i testi poetici del vescovo e teologo spagnolo Pedro Casaldaliga, missionario da vari anni in Amazzonia, uomo di pace, danno voce a chi non ha voce e mostrano,  in un unico filo conduttore, aspetti della povertà nel mondo.  Le fotografie ben si collegano con i disegni del poster della pace e l’approfondimento sui diritti umani, realizzati dagli allievi.

L’autore  ha messo inoltre a disposizione quattro foto autografate che, a chiusura della mostra, tramite estrazione, verranno assegnate fra quanti avranno sostenuto con la scelta di un segnalibro  o un’offerta libera l’acquisto di kit scolastici per i bambini della scuola di Shanaycunin Ecuador. Per lo stesso scopo anche il prof. Piergiuseppe Zanolli ha donato una sua opera in ceramica.

Il programma dell'inaugurazione

Il programma di inaugurazione di sabato 27 aprile prevede, a partire dalle ore 11.00 nella sala mostre del Castello Inferiore, un’apertura in musica dell’Orchestradell’indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo 3° D, accompagnata dagli insegnanti, e i Flauti del Castello.

Dopo i saluti di Maria Luisa Burei (Assessore alla Cultura), Francesco Frigo  (Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo),    Franca Pianezzola   (Presidente Lions),   Raffaella Perin (Presidente Associazione Genitori), Prisca Bordignon (Presidente Comitato Genitori), Roberto Xausa (Presidente della Fondazione Banca Popolare di Marostica Volksbank), gli interventi di Maria Angela Cuman (Presidente UCIIM),  Cesare Pace (Presidente Ass. Libri contro fucili), Prisca Crestani (Vicaria Ist. Comp),   Leda Cogo (curatrice mostra).

Nel programma anche il corso di origami sul tema “primavera” a cura di Ruriko Nakano (scuola di primo grado di Valle San Floriano, 8 e 15 marzo); e la mostra “Un libro, un viaggio” (Aula Magna scuola media, dal 6 al 12 aprile).

La rassegna Dimesioni Espressive è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Marostica, UCIIM, Istituto Comprensivo Marostica, Consulta fra le Associazioni Culturali del Territorio, Lions Club Marostica, Associazione Libri contro fucili, Associazione e Comitato Genitori.

La mostra al Castello Inferiore è visitabile dal 27 aprile al 12 maggio, con orario 10.00-12.00 e 16.00-18.00. Ingresso libero.