Di rara pianta, al Giardino Parolini di Bassano del Grappa

La prestigiosa manifestazione dedicata al giardinaggio e al collezionismo del verde.

Di rara pianta, al Giardino Parolini di Bassano del Grappa
Cultura Bassano, 04 Aprile 2019 ore 12:54

Di rara pianta, al Giardino Parolini di Bassano del Grappa

Nell’antico giardino botanico creato nel 1800 da Alberto Parolini, il Rotary Club Bassano Castelli, con il patrocinio  del Distretto Rotary 2060 e dell’Amministrazione Comunale di Bassano del Grappa, organizza la nova edizione della manifestazione “Di rara pianta”, in programma sabato 6 e domenica 7 aprile 2019 (orario 9-19, ingresso libero).  Si tratta di una manifestazione di alto livello dedicata al giardinaggio, al collezionismo del verde e all’educazione alla natura, considerata il riferimento regionale nel settore. Come per le precedenti edizioni, la manifestazione vanta il patrocinio e la collaborazione dell’Orto Botanico di Padova (patrimonio mondiale Unesco), un riconoscimento prestigioso che ne attesta la qualità e che per l’occasione presterà tre importanti piante bibliche: Aloe, Papiro e Ricino.

Finalità della manifestazione è il recupero dell’antico giardino botanico che per tutto il secolo XIX fu il più importante giardino botanico privato italiano. Per due giorni questo luogo sarà, come un tempo, la vetrina delle piante più rare e più belle e occasione di incontro di appassionati e collezionisti.

Focus della manifestazione è una importante rassegna di aziende vivaistiche e di collezionisti che sono stati selezionati in base alla qualità delle proprie piante. La nuova edizione presenta molti nuovi inserimenti di vivai scelti per la loro eccellenze. Inoltre, nella mattinata di domenica 7 aprile, è prevista una importante area scambi di piante e semi alla quale parteciperanno alcuni collezionisti di diverse città italiane, nonché gruppi di amatori e singoli appassionati.

Il tema dell'edizione 2019 : "Le buone erbe"

Il tema dell’edizione 2019 è “le buone erbe”. A questo proposito ci saranno nuovi espositori con ortaggi, frutti ed erbe edibili, un secondo punto ristoro dedicato alla cucina naturale e vegetariana, passeggiate tematiche per conoscere simbolismi biblici e nomi popolari delle erbe, angoli dedicati all’uso delle erbe nella vita d’un tempo e molto altro.

L'esposizione si espande in città

Anche in questa edizione “Di rara pianta” si apre alla città con una raffinata esposizione di ricami a tema floreale presso la chiesetta dell’Istituto Pirani Cremona, aperta per l’occasione; speciali itinerari tematici naturalistici al Museo anche per la presenza della mostra temporanea “per erbe ed altri incanti” dell’artista trevigiana Olimpia Biasi; i giardini temporanei nelle piazze proposti dalla Pro-Bassano; le vetrine fiorite proposte dalla Confcommercio e i balconi fioriti organizzati dal Quartiere Centro storico.

Fra le novità, si segnalano le passeggiate tematiche dedicate alle piante bibliche nel Giardino e nell’Orto, alla scoperta dei nomi popolari delle erbe e della storia del Giardino rivissuta attraverso amicizie ed amori della famiglia Parolinigli angoli degli antichi mestieri con le erbe; le letture anche per adulti con brani da “Arboreto salvatico” di Rigoni Stern (sabato ore 15.30) oltre alle consuete letture per bambini (sabato ore 10.00)la presentazione della novità libraria “L’albero” di Sergio Mutto Accordi (domenica ore 15.00)

In merito ai momenti ufficiali, domenica alle 16.00 verrà presentato il progetto di restauro dell’iscrizione che ricordava come il 22 maggio 1825 venne in visita al Giardino l’Imperatore d’Austria Ungheria Francesco I. L’iscrizione si trovava nel muro di cinta prima che questo venisse demolito nel 1932 per sostituirlo con cancellate. Porteranno un saluto il sindaco di Bassano, Riccardo Poletto, il prefetto dell’Orto di Padova, Barbara Baldan, il presidente del Rotary Club Bassano Castelli, Alessandro Campana, e il Governatore del Rotary nord-est d’Italia, Riccardo De Paola. Sempre domenica, alle 17.30, in loggetta del Municipio, si svolgerà la presentazione di “Giardini a Bassano” della Pro Bassano, con la premiazione delle vetrine fiorite a cura di Confcommercio e dei balconi fioriti a cura del Comitato di quartiere Centro storico.

La manifestazione è ideata e curata dal botanico Giuseppe Busnardo, fra gli autori del progetto di restituzione del Giardino Parolini di Bassano, ed è promossa da Rotary Club Bassano Castelli con il patrocinio del Distretto Rotary 2060 e della Città di Bassano del Grappa, in collaborazione con SIS Spa e Confcommercio.