Menu
Cerca

Dance Raids: quando la piazza diventa palcoscenico

Torna il tradizionale appuntamento con la danza nel centro storico: Dance Raids Bassano, a cura di Operaestate, porta quattro performance in Piazza Garibaldi e dodici danzatori nelle vetrine dei negozi del centro il prossimo mercoledì 17 aprile, dalle 21.00.

Dance Raids: quando la piazza diventa palcoscenico
Cultura Bassano, 15 Luglio 2019 ore 15:00

Dance Raids: quando la piazza diventa palcoscenico

Appuntamento mercoledì 17 aprile alle 21.00, con il ritorno della serata che porta la danza nella piazza principale della città: Dance Raids Bassano. Un evento inserito nel ricco cartellone di Operaestate, il festival promosso dal Comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con le aziende partner. La serata è inserita anche nei mercoledì di Bassano sotto le stelle, realizzati in collaborazione con Confcommercio, serate che prevedono l’apertura serale dei negozi e l’animazione culturale di tutto il centro storico.

Dance Raids Bassano è l’evento del festival che porta la danza nel centro storico e nelle vetrine, avvicinando i cittadini a un’arte per vocazione sempre più inclusiva. Quest’anno il programma della serata si impreziosisce con trittico di titoli firmato da coreografe che con le loro creazioni indagano gli spazi urbani e abbattono le barriere spazio-temporali, oltre a una parentesi hip hop piena di energia…
Apre la serata una nuova creazione firmata da due giovani dance makers del territorio. Alle 21.00 in Piazza Garibaldi, Per Corpi, di Beatrice Bresolin e Ilaria Marcolin. Le due coreografe portano avanti, insieme alle giovanissime danzatrici del progetto LIFT, un’indagine su dei giovani corpi che, alleandosi, attuano una piccola rivoluzione prendendosi autonomamente e volontariamente, attraverso la danza, precisi spazi di libertà.
Alle 21.15, e in replica alle 21.50, sempre in piazza Garibaldi Masako Matsushita, coreografa italo-giapponese, presenta Folk Manifold: uno studio sulle danze tradizionali, su ciò che hanno rappresentato nei secoli, e sul loro valore di archivio di memorie di un popolo. Recuperando questa caratteristica, Masako propone una nuova danza folk che esalti le differenze e le connetta in una danza rivolta al popolo del mondo; un’evoluzione della tradizione, una danza folk per ricreare un senso di comunità e raccontare l’umanità, in una ricerca di nuovi gesti e narrazioni per nuovi valori universali.
Alle 21.30 spazio alla danza urbana per eccellenza: l’hip-hop, portato in scena dall’energia dei danzatori di Marzia Filatondi/Snap Danze Urbane. Un’incursione che trascinerà il pubblico con il suo beat, preparandolo a scendere in pista per la chiusura della serata.
Dalle 22.10, la piazza Garibaldi verrà occupata da Ballroom di Chiara Frigo, che riedita questo suo successo per i danzatori di Dance Well. Una creazione che è anche un’esperienza collettiva in cui persone appartenenti a diverse generazioni e contesti sociali si riuniscono per vivere un momento danzante. La piazza, per magia, diventa una sala da ballo, trasportando spettatori e danzatori in un viaggio nella memoria per recuperare il valore del ballo, attraverso un tocco di contemporaneità.

Non manca poi il percorso lungo le vetrine del centro storico, che saranno abitate da danzatori di diversa formazione e stili, oltre che di diversa età e provenienza: da Witt Italia in scena Angelica Bonotto, mentre Jessica Camera e Alessia Pavan saranno da Benetton 012 in Via Roma; spazio a Ilaria Corsi presso Graffiti Arte in Via Museo, a Paola Gnata da Les Amis in Viale dei Martiri, a Siro Guglielmi al negozio LiuJo e Chiara Michelazzo da Nanà, entrambi in Via Jacopo da Ponte. In programma anche Luisa Lorenzi da Hobb’s in Via Matteotti, Ana Luisa Novais Gomes presso Aurum in Via San Bassiano; l’inedito duo Fabio Novembrini e Lamin Suno abiterà la vetrina di Bassano Optical in via Barbieri, mentre Benedetta Vezzaro sarà presso Conte Calzature in Piazzotto Montevecchio.

Una serata dove la danza scende in piazza, per far scendere in pista anche gli spettatori più inaspettati.