Menu
Cerca

A Cassola arriva "Mirta sulla coperta"

Il tema è quello dell'affido temporaneo.

A Cassola arriva "Mirta sulla coperta"
Cultura Bassano, 01 Aprile 2019 ore 10:34

A Cassola arriva "Mirta sulla coperta"

A Cassola arriva Mirta, per parlare di affido e di solidarietà familiare e per raccontare storie di bambini alla ricerca di aiuto e di famiglie generose. Domenica 7 aprile alle 16.30 all'Auditorium Vivaldi di San Giuseppe di Cassola va in scena “Mirta sulla coperta”, spettacolo proposto dalla Piccionaia e liberamente ispirato al libro “Mirta si fida”, la pubblicazione realizzata dal Centro per l'affido familiare - Distretto 1 dell'Ulss7 Pedemontana per spiegare in maniera divertente e semplice ad adulti e bambini il tema dell'affido temporaneo: uno strumento che permette di creare “dal basso” delle reti di supporto per i nuclei in difficoltà e di offrire maggiori opportunità non solo ai minori dati in affido e alle loro famiglie d'origine ma anche ai nuovi nuclei che scelgono di accoglierli.

La rappresentazione

La rappresentazione teatrale, curata da Paola Rossi, si sviluppa seconda la tecnica del “teleracconto” e sfrutta i disegni dell'illustratrice del volume, Elisabetta Basili, per ripercorrere la vicenda della piccola Mirta, una bambina di 7 anni, e della sua famiglia affidataria: i coniugi Bottoni e i loro figli. Personaggi che già nei mesi scorsi i cassolesi hanno avuto modo di conoscere grazie alle letture animate proposte dal cantastorie in bicicletta Stefano Torresan e che ora vengono ripresentati al pubblico con una nuova modalità.

Il commento dell'assessore Scremin

«Ben volentieri abbiamo accettato di patrocinare questa iniziativa avviata dell'azienda sanitaria in collaborazione con l'Associazione delle famiglie affidatarie – ricorda l'assessore ai servizi sociali del Comune di Cassola Giannina Scremin - L'affido familiare è un’esperienza possibile per qualunque famiglia e ci auguriamo che questo spettacolo possa contribuire a far conoscere tale opportunità».

La rappresentazione avrà inizio alle 16.30. L'ingresso è libero.