Operazione "New entry"

Volti nuovi tra i pusher per confondere le acque, ma la Polizia locale non ci casca

In 15 giorni denunciati 6 spacciatori e segnalati 7 acquirenti di droga in via Gorizia

Volti nuovi tra i pusher per confondere le acque, ma la Polizia locale non ci casca
Cronaca Vicenza, 12 Febbraio 2021 ore 15:04

Si è conclusa con sei denunce per spaccio e sette segnalazioni alla Prefettura per acquisto e detenzione di sostanze stupefacenti l’operazione “New Entry”, che ha preso il via due settimane fa in via Gorizia, dopo che gli agenti della polizia locale hanno individuato nuove persone, al posto “dei volti noti”, tutte di età compresa tra i 30 e i 44 anni, dedite allo spaccio. Inoltre, sono stati sequestrate 24 dosi di droga, tra cocaina, eroina e marijuana, e 700 euro derivanti dall’attività criminosa.

Volti nuovi, stessi “affari”

Gli individui sono stati monitorati, per 15 giorni circa, dall’unità dei N.O.S. della polizia locale, con l’ausilio del sistema di videosorveglianza e in collaborazione con le pattuglie antidegrado, che ne hanno studiato i movimenti e le modalità di scambio delle sostanze stupefacenti.

Gli agenti hanno rilevato che il modus operandi delle “nuove leve” era il medesimo dei predecessori: una persona faceva da tramite tra acquirente e spacciatore e l’appuntamento era in via Gorizia dove i due, dopo un rapido scambio, si allontanavano in direzioni opposte. Avvenuto lo scambio scattava, quindi, il blitz delle pattuglie antidegrado e della sezione dei N.O.S. che fermavano, rispettivamente, spacciatore e acquirente.

Per quanto riguarda le sei persone denunciate per spaccio, in maggior parte si tratta di incensurati. Due di loro presentavano sull’addome la stessa cicatrice ornamentale formata da varie incisioni, quasi a simboleggiare l’appartenenza ad uno stesso gruppo.

Tutti e sette gli individui segnalati alla Prefettura, una volta fermati dagli agenti, hanno ingoiato le dosi di stupefacenti in loro possesso per occultarle. Due di loro, in particolare, hanno acquistato rispettivamente sei dosi di cocaina per un valore di 45 euro e dieci dosi di eroina per un valore di 100 euro.

La costante attività di monitoraggio dell’area continuerà anche nelle prossime settimane.

“Un plauso va ai nostri agenti che hanno condotto questa operazione antidegrado contro la criminalità organizzata nigeriana – ha dichiarato il consigliere comunale con delega alla sicurezza Nicolò Naclerio –. Se, da un lato, non possiamo che essere soddisfatti dell’attività della polizia locale, dall’altro ci preoccupa la presenza in città di questa criminalità. È importante monitorare costantemente il territorio al fine di sgominarla e risanare la nostra città da questa piaga della droga che continua a colpire i nostri giovani”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli