Menu
Cerca

Violentata e maltrattata per 5 anni da suo marito: arriva la sentenza

L’uomo ha dovuto rispondere di maltrattamenti e violenza sessuale (anche su minore)

Violentata e maltrattata per 5 anni da suo marito: arriva la sentenza
Cronaca Vicenza, 14 Settembre 2019 ore 09:30

Violentata e maltrattata per 5 anni da suo marito: arriva la sentenza

Abusi, umiliazioni, violenze, maltrattamenti ed imposizioni, il tutto ad opera del suo sposo: questo ha dovuto subire una giovane del Bangladesh – residente tra Roma e Vicenza – per cinque lunghi anni, fino a quando, nel 2013, raggiunta la maggiore età, ha preso la decisione di denunciarlo. Un matrimonio combinato dalle rispettive famiglie, con rito islamico, aveva fatto diventare la giovane di soli quindici anni sposa del connazionale, oggi trentaduenne.

Il loro matrimonio, non riconosciuto dallo Stato italiano, è stato un vero e proprio inferno, secondo quanto denunciato dalla giovane. L’uomo, dal 2008, l’ha fatta vivere da prigioniera, costringendola a rimanere chiusa in casa e ad uscire solo ed esclusivamente accompagnata da lui.

Le violenze subite, però, non si limitano a questo. Il trentaduenne avrebbe ripetutamente picchiato la giovane – anche mentre era incinta del loro figlio – e l’avrebbe costretta a rapporti sessuali non consenzienti, duranti i quali le chiedeva di imitare le scene che vedeva nei filmati pornografici che la obbligava a guardare.

L’uomo ha dovuto rispondere di maltrattamenti e violenza sessuale (anche su minore). L’11 settembre per lui è arrivata la sentenza, con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e il risarcimento della giovane con la cifra di sessantamila euro.