Menu
Cerca

Viola il decreto di allontanamento dal territorio nazionale e si finge un connazionale

Arrestato Xhonson Memolla, 23enne, di nazionalità albanese, in Italia senza fissa dimora.

Viola il decreto di allontanamento dal territorio nazionale e si finge un connazionale
Cronaca Vicenza, 17 Dicembre 2019 ore 11:51

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vicenza, nella mattinata di lunedì 16 dicembre, hanno tratto in arresto per violazione del decreto di allontanamento dal territorio nazionale e sostituzione di persona, Xhonson Memolla, 23enne, di nazionalità albanese, in Italia senza fissa dimora.

Viola il decreto di allontanamento dal territorio nazionale e si finge un connazionale

L’extracomunitario veniva rintracciato nei pressi dell’albergo La Terrazza, che si trova nel capoluogo in via Rossi, e sottoposto a controllo esibiva la carta di identità intestata ad un connazionale, risultato estraneo ai fatti.

Accompagnato presso il Comando Provinciale, nel corso degli accertamenti veniva appurato che all’uomo, nel mese di settembre 2018, veniva notificato il decreto di allontanamento dal territorio nazionale emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Verona con relativo accompagnamento presso l’aeroporto di Villafranca di Verona dove veniva imbarcato su un aereo di linea con destinazione Albania.

L’extracomunitario, pertanto, veniva tratto in arresto per aver fatto rientro in Italia senza autorizzazione e per essersi sostituito al connazionale esibendo il suo documento di identità.

Al termine delle formalità di rito veniva accompagnato presso le camere di sicurezza della Tenenza Carabinieri di Dueville, in attesa dell’udienza di vIconvalida in programma nel corso della mattinata di oggi.