Verona maglia nera in Veneto per le morti sul lavoro

Lo raccontano i dati dell'Osservatorio sul lavoro Vega Engineering di Mestre.

Verona maglia nera in Veneto per le morti sul lavoro
09 Gennaio 2020 ore 10:36

Verona maglia nera in Veneto per le morti sul lavoro

Mauro Rossato, presidente dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre, ha presentato nei giorni scorsi l’ultima indagine elaborata dagli esperti del suo team sull’emergenza morti bianche in Veneto. “Sebbene rispetto al 2018 si evidenzi in regione un decremento totale della mortalità pari al 23%, rimane sempre la drammaticità del numero delle vittime: 87. Vale a dire una media di 8 morti al mese”, ha evidenziato.

Nei primi undici mesi del 2019, Verona ha fatto registrare il maggior numero di infortuni mortali totali (26), seguita da Vicenza (17), Padova (14), Venezia e Treviso (11), Rovigo e Belluno (4). Escludendo i decessi nel tragitto tra casa e lavoro, Verona condivide il primato con Vicenza con 14 vittime. Seguono Padova (8), Treviso (7), Venezia (4), Rovigo (3) e Belluno (2).

La maggior parte delle vittime aveva un’età compresa tra i 45 e i 54 anni. Gli stranieri morti sul lavoro sono 19 e i settori maggiormente colpiti sono quelli manifatturiero, delle costruzioni, del trasporto e del magazzinaggio.