Simulazione di reato

Ubriachi vanno a sbattere con l'auto che poi va in fiamme, ma poi simulano il furto del mezzo per evitare guai

Ma i Carabinieri non se la sono bevuta...

Ubriachi vanno a sbattere con l'auto che poi va in fiamme, ma poi simulano il furto del mezzo per evitare guai
Cronaca Schio e Valdagno, 08 Maggio 2021 ore 10:38

I Carabinieri della Stazione di Malo, a conclusione di un’attività investigativa, hanno deferito per simulazione di reato in concorso: P.J.M., cl. 1971, incensurato, B.D., cl. 1969, incensurato, entrambi cittadini di Isola Vicentina.

Ubriachi vanno a sbattere con l'auto che poi va in fiamme, ma poi simulano il furto del mezzo per evitare guai

A carico degli stessi sono stati raccolti chiari indizi di colpevolezza, suffragati dalle dichiarazioni dei testi escussi e dai rilievi tecnici, in ordine alla simulazione di presunto furto di auto con destrezza avvenuto il 19 aprile 2021 in tarda serata, al fine di coprire un incidente presumibilmente causato da ebrezza alcolica.

In quell’occasione i due avevano dichiarato che, mentre si trovavano a passare in Via Castello a Monte Di Malo a bordo di una MAZDA MX-5, si erano fermati a prestare soccorso a due soggetti che sostavano a bordo strada e che sembravano essere in difficoltà; appena P.J.M. e B.D. erano scesi dall’auto, gli sconosciuti erano riusciti a salire a bordo e mettersi alla guida, dandosi alla fuga e uscendo fuori strada poco dopo, provocando involontariamente l’incendio del veicolo e scappando a piedi.

I rilievi tecnici dell’incidente e le testimonianze rese da residenti vicini al luogo dello stesso hanno permesso di accertare il reale svolgimento dei fatti.