Trovato il ladro di biciclette

Era penetrato all’interno dell’Istituto Comprensivo Statale “G.B. Cipani” di Santorso e dell’Istituto Comprensivo Statale “A. Fogazzaro” di Piovene Rocchette.

Trovato il ladro di biciclette
Cronaca Thiene e Valdastico, 12 Aprile 2019 ore 09:11

Trovato il ladro di biciclette

I militari della Stazione di Piovene Rocchette, al termine di un’attività investigativa scaturita da due denunce di furto, hanno deferito in s.l. M.M., bosniaco cl. 1990, pregiudicato. Nei fatti il prevenuto, nelle giornate del 28 febbraio e 22 marzo, durante l’orario scolastico, è penetrato rispettivamente all’interno dell’Istituto Comprensivo Statale “G.B. Cipani” di Santorso e dell’Istituto Comprensivo Statale “A. Fogazzaro” di Piovene Rocchette, ove ha rubato due biciclette di proprietà dei figli delle denuncianti. Il danno complessivo ammontava a 800 euro circa.

4 foto Sfoglia la gallery

L'indagine

L’attività di indagine per risalire al colpevole è stata particolarmente ostica in quanto, in entrambi i casi, è stato necessario analizzare tutte le telecamere trovate lungo il percorso effettuato dal soggetto sulle bici asportate; i militari hanno dovuto pertanto controllare le telecamere sia pubbliche che private della zona del furto e, una volta individuate quelle utili, visionare subito i filmati per comprendere quale direzione avesse preso il malintenzionato per allontanarsi, per poi cercare le telecamere che coprissero le zone di passaggio successive. Il controllo è stato effettuato lungo tutto il percorso che ha condotto gli operanti dapprima a Zanè, poi a Thiene ed infine a Sarcedo, dovendo oltretutto affrettarsi per evitare che registrazioni successive si sovrapponessero a quelle di interesse.

Il metodo utilizzato

Il metodo utilizzato da M.M. era quello di recarsi sul luogo del furto con una bicicletta di poco valore, per poi abbandonarla sul posto ed allontanarsi con quella rubata.

Le investigazioni esperite nei due distinti casi hanno permesso di individuare come colpevole lo stesso soggetto, il quale è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza per furto a seguito di una perquisizione delegata dalla stessa, durante la quale purtroppo sono stati rinvenuti solo gli abiti indossati da M.M. durante la commissione del reato.

Sono in corso ulteriori controlli per verificare l’eventuale coinvolgimento del M.M. in eventi simili accaduti in zona.