Tre amici guardano il mondo da Radio Oblò

Il sogno diventa realtà per Luca Zanetello, Niccolò De Rossi e Christian Siervo. Musica, parodie e tanti personaggi stile Gialappa’s.

Tre amici guardano il mondo da Radio Oblò
Schio e Valdagno, 25 Maggio 2019 ore 15:30

La passione trasforma i sogni in realtà. Lo sanno bene Luca Zanetello 29 anni, Niccolò De Rossi, 28 e Christian Siervo, 34. Nella vita si occupano rispettivamente di marketing, controllo qualità e logistica; ma a unirli c’è il filo rosso della musica ed ecco che, sulla scia dei successi della Gialappa’s Band, il trio ha fondato Radio Oblò.

Radio Oblò

Da poco più di due mesi i tre amici hanno trasformato il soggiorno di Luca in una vera e propria sala di registrazione e, tutti i mercoledì, dalle 19 e per circa un’ora, gli appassionati possono farsi travolgere dalla loro simpatia e ironia, tutto in salsa musicale. È possibile ascoltare le loro performance direttamente dalle piattaforme Spreaker, Soundcloud, Spotify e iTunes. A fungere un po’ da diapason dando il La (ovviamente) è stato Luca che nel corso degli anni - seppure molto giovane - ha maturato una grande passione e conoscenza per la radio; con l’ausilio dei due inseparabili amici il sogno è diventato realtà e - unendo cuore e conoscenze - si è passati alla messa on line del loro progetto. Ecco allora che dalla loro finestra - pardon, Oblò - è possibile guardare e leggere i fatti della giornata conditi da una salsa agro-dolce fatta di sorrisi e tanto divertimento. Non solo sound, ma anche meteo, classifiche, incursioni da parte degli utenti che diventano dei veri e propri protagonisti della trasmissione e persino della sigla. Voci prestate alla radio purché resti invariato il mood del jingle legato alla storica canzone di Gianni Togni. I tre giovani non nascondono certo di divertirsi un mondo, giocano con gli accenti, con personaggi inventati e spesso nati senza neppure la necessità di un copione, se non quello scritto con il pennino intinto nel calamaio dell’amicizia. E mentre la loro trasmissione inizia a sbarcare il lunario della radio, già impazzisce il mondo dei social grazie ai follower di facebook e instagram. Stimoli importanti che portano il trio a strizzare l’occhio allo step successivo fatto di una rubrica di viaggi e di mille scorci da poter visitare. Ma dietro al divertimento e alla passione c’è anche un messaggio: «I giovani non devono avere paura di buttarsi, devono seguire le proprie passioni e dedicare quanto più tempo possibile a coltivarle, divertendosi», il commento unanime dei ragazzi. Al momento il loro target oscilla dai 17 ai 35 anni, una importante fetta di persone che è sempre meglio conquistare con la melodia e con il sorriso che con altre proposte ammiccanti di una società che guarda sempre più spesso all’apparire che non all’essere. «Non ci poniamo limiti - proseguono - per cui guardiamo avanti con entusiasmo e non è escluso che nascano tante altre idee. Per ora registriamo il programma delle 19 e pensiamo ad eventuali sviluppi; non è escluso che si possano aggiungere nuove rubriche e tante altre pensate innovative». E se il buongiorno si vede dal mattino il futuro non potrà che essere radioso.