Guardia di finanza

Traffico di droga nel Vicentino, quattro arresti: sequestrati due chili di cocaina purissima e 35mila euro

Le Fiamme Gialle beriche hanno tratto in arresto in flagranza di reato quattro persone, di cui due di nazionalità albanese e due cittadini italiani.

Traffico di droga nel Vicentino, quattro arresti: sequestrati due chili di cocaina purissima e 35mila euro
Cronaca Schio e Valdagno, 15 Dicembre 2020 ore 10:42

Attività in materia di contrasto al fenomeno dei traffici illeciti,  nel cui contesto militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Vicenza hanno arrestato in flagranza di reato 4 persone e sequestrato oltre 2 kg di cocaina purissima e circa 35 mila euro in contanti.

Traffico di droga nel Vicentino, quattro arresti

Nell’ambito di un’attività di polizia economico-finanziaria, esperita lo scorso fine settimana attraverso un dispositivo di contrasto al fenomeno dei traffici illeciti, tra cui quelli in materia di sostanze stupefacenti, nel territorio vicentino, le Fiamme Gialle beriche hanno tratto in arresto in flagranza di reato quattro persone, di cui due di nazionalità albanese, H.A. di anni 29, provvisto di richiesta di permesso di soggiorno e M.I. di anni 35, senza documenti di riconoscimento, e due cittadini italiani, M.F. di anni 25, originario della provincia di Napoli e B.G. di anni 20, residente nel comune di Breganze (VI).

In particolare, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Vicenza, impegnati nell’esecuzione di controlli a Montecchio Maggiore, hanno rilevato dei movimenti anomali in un parcheggio e, in dettaglio, hanno notato un’Audi A3 grigia, con a bordo due soggetti, che si aggirava con fare sospetto nei pressi del vicino supermercato. I preliminari accertamenti effettuati delle Fiamme Gialle hanno permesso di rilevare che l’autovettura era già stata oggetto di precedenti controlli da parte di altre Forze dell’Ordine, dai quali era emerso che la stessa fosse in uso a soggetti con precedenti specifici in materia di stupefacenti.

Traffico di droga nel Vicentino, quattro arresti: sequestrati due chili di cocaina purissima e 35mila euro

Macchina sotto stretta osservazione

Pertanto, i Finanzieri hanno avviato un’attività di osservazione della macchina dalla quale è stato possibile rilevare la presenza di un terzo soggetto, M.I., con in mano un sacchetto di tela, che, dopo essersi avvicinato a piedi al veicolo, vi è salito prendendo posto sui sedili posteriori, verosimilmente per effettuare uno scambio tra pacchi e sacchetto.

Tale circostanza anomala per le circostanze di luogo e di tempo ha insospettito gli operanti, i quali sono intervenuti sottoponendo a controllo l’autovettura ed i suoi occupanti. L’attività di perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare due involucri contenenti complessivamente circa 1.400,00 grammi di sostanza stupefacente di tipo cocaina, nonché circa 35.000,00 € in contanti, suddivisi in banconote di piccolo taglio; anche l’Audi A3 è stata sequestrata.

Arrestati in flagranza

Le Fiamme Gialle beriche hanno quindi proceduto all’arrestato in flagranza dei tre soggetti e alla loro traduzione presso la sede del Reparto operante per le verbalizzazioni di rito, mentre altre pattuglie del Reparto, anche con l’ausilio delle Unità Cinofile Antidroga composta dai “detective” Zack e Ray, hanno dato corso ad ulteriori perquisizioni locali e personali nei confronti di soggetti nel frattempo emersi quali collegati a quelli tratti in arresto.

Tali attività hanno permesso di rinvenire ulteriori 623,00 gr di sostanza stupefacente di tipo cocaina, oltre a 0,7 gr di sostanza stupefacente di tipo marijuana e numerosi telefoni cellulari. Infine, all’interno di un’autovettura parcheggiata sulla pubblica strada e riconducibile al proprietario dell’autovettura utilizzata per lo scambio della droga. Accertata, quindi, la flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio dell’ingente quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuta, su disposizione della locale Autorità Giudiziaria, i predetti soggetti, previ opportuni rilevamenti fotodattiloscopici sono stati tradotti rispettivamente presso gli istituti di detenzione di Vicenza e Verona, in attesa della convalida degli arresti poi avvenuta da parte del competente G.I.P.

Inoltre, nei confronti di un’altra donna (I.M.M., di anni 32) di nazionalità rumena e residente a Schio (VI), è stata rilevata la presenza di un taser elettrico, anch’esso sottoposto a sequestro, e pertanto si è proceduto a denunciarla per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. L’attività condotta dalle Fiamme Gialle beriche si inquadra nell’alveo della costante azione del Corpo finalizzata al controllo economico del territorio, a contrasto dei traffici illeciti e, in particolare, del grave fenomeno del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHE:

Il sindaco di Schio accusa un malore durante la giunta: portato in ospedale

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Dipendente comunale ruba l’auto di servizio e sparisce: denunciato

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità