Cronaca
Vicenza

Tenta di rubare l’incasso di un distributore di bibite: 36enne arrestato

A chiamare il numero di emergenza 113 è stato il Personale della A.I.M. che, dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, aveva poco prima notato un soggetto armeggiare sul retro di un distributore per bibite.

Tenta di rubare l’incasso di un distributore di bibite: 36enne arrestato
Cronaca Vicenza, 03 Agosto 2022 ore 15:36

E’ quanto accaduto la scorsa notte, nei pressi del Parcheggio Pubblico “Fogazzaro”.

Tenta di rubare l’incasso di un distributore di bibite

A chiamare il numero di emergenza 113 è stato il Personale della A.I.M. che, dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, aveva poco prima notato un soggetto armeggiare sul retro di un distributore per bibite.

L’uomo, distratto dalla presenza di alcuni giovani, dopo essersi nascosto dietro ad una autovettura, riprendeva a scassinare il distributore.

All’arrivo immediato sul posto di una pattuglia della Squadra “Volanti”, allertata dalla Centrale Operativa della Questura, il soggetto, nel goffo tentativo di nascondersi chinandosi verso una bicicletta, simulava di ripararne la gomma. Le evidenze della sua azione delittuosa, però, erano tali da consentire agli Agenti di Polizia di trarlo in arresto per il reato di tentato furto aggravato.

Distributore danneggiato

Il lato posteriore del distributore di bibite, infatti, presentava un evidente danneggiamento nel pannello e, presenti sul suolo, proprio accanto alla macchinetta delle bibite, venivano rinvenuti numerosi arnesi da scasso poi debitamente sequestrati.

Ulteriori “strumenti professionali” venivano poi rinvenuti, nel corso della perquisizione, nella disponibilità dell’arrestato, che li aveva custoditi nel suo zaino.

M. M. – cittadino serbo classe ’86, con a proprio carico svariati precedenti penali e/o di Polizia per reati contro il patrimonio – veniva pertanto condotto in stato di arresto negli Uffici di Viale Mazzini e trattenuto nelle Camere di Sicurezza della Questura, in attesa della celebrazione della Udienza di convalida innanzi alla competente A.G.

“Ancora una volta la pronta e precisa collaborazione prestata dai cittadini ha consentito alla Polizia di intervenire in maniera efficace per impedire la piena consumazione di un reato e di procedere all’arresto del presunto responsabile – ha evidenziato il Questore della Provincia di Vicenza Paolo Sartori –. Ciò a significare che quello di 'sicurezza partecipata e condivisa' non rappresenta un concetto astratto, ma un modello imprescindibile di collaborazione tra cittadini, Istituzioni e Forze dell’Ordine, nell’ottica di garantire alla collettività un sempre maggiore standard di sicurezza”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter