Ospedale "Alto vicentino"

Tenta di accedere al Pronto soccorso violando le norme anti Covid: 45enne di Schio denunciata

La donna denunciata per interruzione di pubblico servizio e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale. Doveva assistere un conoscente.

Tenta di accedere al Pronto soccorso violando le norme anti Covid: 45enne di Schio denunciata
Schio e Valdagno, 04 Agosto 2020 ore 10:14

Denunciata per interruzione di pubblico servizio e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale.

E’ successo ieri sera

I Carabinieri della Stazione di Piovene Rocchette hanno deferito in stato di libertà C.L., cittadina scledense classe 1975, per interruzione di pubblico servizio e rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale. La donna, nella tarda serata di ieri, lunedì 4 agosto 2020, ha violato le normative anti-covid19 tentando di accedere al pronto soccorso dell’ospedale “Alto Vicentivo” di Santorso per assistere un conoscente, costringendo il personale sanitario a richiede l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri. Contestualmente, la stessa ha rifiutato di fornire le proprie generalità ai militari intervenuti. Dopo le necessarie ricerche nelle banche dati, volte a identificare la donna, la stessa è stata denunciate per le condotte mantenute.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità