Cronaca
Zanoni (PD)

Strage di nutrie al parco Querini di Vicenza

"Sparare non è la soluzione ad ogni problema"

Strage di nutrie al parco Querini di Vicenza
Cronaca Vicenza, 23 Dicembre 2021 ore 12:06

“Non è necessario fare strage di nutrie in un parco pubblico: si possono catturare e poi sterilizzare, coinvolgendo nelle operazioni le associazioni animaliste, a partire dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali), come avevano chiesto e come già accaduto in passato. Invece per qualcuno sparare resta la soluzione ad ogni problema”.

Strage di nutrie al parco Querini di Vicenza

Così Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico, interviene sugli abbattimenti al parco Querini di Vicenza, a opera delle guardie della Polizia provinciale, ufficialmente chiuso per manutenzione.

“Trovo degradante che un parco pubblico, frequentato abitualmente da bambini, venga trasformato in Far west: portavano le mele e le carote alle nutrie, animali abituati alle persone o ormai confidenti con l’uomo; si tratta di un messaggio diseducativo, che trasmette una totale mancanza di rispetto verso gli animali.

Il Piano di eradicazione della nutria prevede molte alternative alle fucilate, perché nessuno le ha prese in considerazione? Se rappresentano un problema per gli argini possono essere catturate e magari spostate in aree di privati disponibili ad accoglierle, incluse quelle della stessa Enpa. Purtroppo c’è chi ha in mente soltanto il fucile, pensiamo alle proposte di legge per la caccia all’orso, al lupo o per la caccia in deroga.

Trovo indecente e insostenibile dal punto di vista non solo ecologico ma anche sociale che ci sia gente armata pronta a sparare nei parchi pubblici per ammazzare animali inseriti dall’uomo. Azioni cruente come queste non portano mai nulla di buono, la violenza gratuita sugli animali, di ogni specie, può avere solo ripercussioni negative, le polemiche e proteste di questi giorni lo dimostrano”.