Controlli

“Stazioni sicure”: arrestato dalla Polfer 37enne liberiano residente a Vicenza

L'uomo, responsabile di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti, fermato a Venezia-Mestre.

“Stazioni sicure”: arrestato dalla Polfer 37enne liberiano residente a Vicenza
Vicenza, 31 Agosto 2020 ore 11:25

Controlli straordinari della Polfer per il controesodo.

Operazione “Stazioni sicure”

Rilevanti i risultati dell’attività straordinaria dal Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto nell’ambito dell’operazione “Stazioni Sicure”, promossa su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria, ed incentrata sul potenziamento dei controlli, finalizzati anche a monitorare in modo capillare, il controesodo estivo degli utenti del mondo ferroviario. Ben 82 gli agenti operanti e 16 gli scali ferroviari interessati, dove i controlli sono stati estesi anche su decine di bagagli depositati e 113 bagagli al seguito di viaggiatori, senza tralasciare le verifiche sull’osservanza della normativa vigente in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19. I controlli sono stati effettuati con metal detector portatili e smartphone, che consentono la lettura ottica e la verifica in tempo reale dei documenti di identità, agevolando e velocizzando le procedure di identificazione.

I controlli  con le Unità cinofile

Nelle stazioni di Padova e Portogruaro, i controlli sono stati effettuati anche con l’ausilio delle unità cinofile antidroga. Le persone sottoposte a controlli d’identità sono state 505; tra questi, un 1 arrestato e 3 denunciati per aver rilasciato false dichiarazioni sull’identità personale, per rifiuto di fornire le generalità e per violazione del divieto di dimora nel Comune. Nella stazione di Padova, inoltre, sono state elevate 2 sanzioni amministrative per inosservanza del Regolamento di Polizia Ferroviaria.

Arrestato 37enne residente a Vicenza

I controlli identificativi hanno consentito agli operatori della Polizia Ferroviaria di Venezia-Mestre di procedere all’arresto di un 37enne liberiano, residente a Vicenza, resosi responsabile di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. Fermato dagli operatori della Polizia Ferroviaria, in quanto l’uomo alla vista degli agenti manifestava segni di nervosismo tentando di eludere il controllo, ed accompagnato negli uffici Polfer, è stato trovato in possesso di due involucri, risultati contenere 1 etto e mezzo di marijuana, che è stata posta sotto sequestro. Dopo essere stato sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici, lo straniero è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Questura di Venezia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ai fini del giudizio direttissimo, al termine del quale è stato disposto nei suoi confronti l’obbligo di dimora a Vicenza, con presentazione alla Polizia Giudiziaria tre volte alla settimana.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità