Cronaca

Spaccio di cocaina tra Dueville e Villaverla: tre soggetti denunciati

Oltre ad una cospicua somma in contanti, avevano con loro 15 grammi circa di cocaina.

Spaccio di cocaina tra Dueville e Villaverla: tre soggetti denunciati
Cronaca Schio e Valdagno, 03 Giugno 2019 ore 12:00

Spaccio di cocaina tra Dueville e Villaverla: tre soggetti denunciati

Da 2 settimane la Polizia Locale Nordest Vicentino aveva in corso accertamenti in merito allo spaccio di stupefacenti di tipo Cocaina nei Comuni di Dueville e Villaverla. L'attività compiuta permetteva di individuare in una coppia le persone dedite al rifornimento del mercato locale, soprattutto nei fine settimana.
Per il pomeriggio di sabato 1 giugno veniva pertanto predisposto uno specifico servizio, anche con pattuglie in abiti borghesi. L'auto utilizzata dalla coppia veniva intercettata sulla S.P. 50 che collega Dueville a Villaverla, e fatta fermare da una pattuglia con colori istituzionali in località Novoledo. A bordo dell'auto vi era la citata coppia di cittadini italiani: A.B., ragazzo 24enne di Velo d'Astico, e I.P., ragazza 30enne di Dueville, con un cittadino albanese: M.P., 33enne, che sedeva posteriormente. Il conducente, sprovvisto di patente, dichiarava false generalità alla pattuglia, scrivendo di proprio pugno nome e data di nascita falsi.
Le tre persone e l'auto venivano accompagnate in comando, ove si procedeva a perquisizione. Occultato nei boxer del conducente, veniva rivenuto un involucro di cellophane contenente circa 10 grammi di Cocaina. Constatata l'impossibilità di sottrarsi alla perquisizione, la ragazza  consegnava spontaneamente un involucro contenente circa 3 grammi di cocaina. Nel corso della perquisizione veniva rinvenuto anche un involucro con sostanza da taglio. A carico del cittadino albanese veniva rinvenuto un involucro di circa 1,5 grammi di Cocaina ed una somma di 710 euro in contanti. La perquisizione domiciliare a carico della coppia permetteva di rivenire un bilancino elettronico di precisione ed ulteriore sostanza da taglio.
La coppia si giustificava dicendo di avere raccolto la somma di 400 euro e di avere acquistato dal cittadino albanese 10 grammi di cocaina per soddisfare una richiesta per una festa di "addio al celibato", per poi sottrarre dai 10 grammi, 3 grammi di cocaina, e sostituirli con sostanza da taglio. In tal modo avrebbero ottenuto un consistente guadagno. Pertanto i tre venivano denunciati in concorso per detenzione ai fini di spaccio di 15 grammi circa di cocaina e, per il solo A.B., per false dichiarazioni sull'identità.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter