Menu
Cerca
cronaca

Spacciatore e consumatore di cocaina incastrati dai controlli anti coronavirus

"Sono uscito per comprare stupefacenti" uno dei due denunciati ha scritto nel modulo per il coronavirus.

Spacciatore e consumatore di cocaina incastrati dai controlli anti coronavirus
Cronaca Thiene e Valdastico, 22 Marzo 2020 ore 10:00
Spacciatore e consumatore di cocaina incastrati dai controlli anti coronavirus. Il fatto è avvenuto ieri, venerdì 21 marzo, intorno alle 17,10 a Villaverla. Una pattuglia della polizia locale nordest vicentino impegnata nei controlli contro la diffusione del Covid 19 notava la presenza di due uomini seduti sul guard rail, in via Martiri delle Foibe. Alla vista degli agenti, i due si dividevano e salivano sulle rispettive auto. Raggiunti e sottoposti a controllo, i medesimi negavano di conoscersi e non fornivano alcuna giustificazione in merito alla loro presenza al di fuori della loro abitazione. Per tale motivo venivano accompagnati in Comando, dove venivano sottoposti a perquisizione. Occultata nel pacchetto di sigarette di uno di loro, veniva rinvenuta una “pallina” di cocaina del peso di 59 grammi. L’individuo, invitato a compilare l’autocertificazione in relazione al Dpcm, dichiarava: “dovevo comprare sostanza stupefacente”, pertanto veniva segnalato alla Prefettura di Vicenza quale consumatore di sostanze stupefacenti e, chiaramente, denunciato ai sensi dell’art. 650 c.p. per violazione del Dpcm.
L’altro soggetto, identificato in E.L., 39enne residente a Monticello Conte Otto, veniva trovato in possesso di 7 involucri di Cocaina, del peso complessivo di 9,10 grammi lordi, che occultava nelle parti intime. La cocaina veniva sequestrata, così come la somma di 550 euro in suo possesso, ritenuta provento dell’attività di spaccio, e lo smart phone con il quale aveva preso contatti con i clienti.E.L. veniva pertanto denunciato alla Procura della Repubblica di Vicenza per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente di tipo cocaina e per violazione del Dpcm.