Social Warning: il convegno di tre giovani professionisti

Davide Dal Maso, assieme ai colleghi Tommaso Signori e Chiara Sartori , ha fatto da relatore nella mattinata.

Social Warning: il convegno di tre giovani professionisti
Bassano, 11 Aprile 2019 ore 19:30

Social Warning: il convegno di tre giovani professionisti

È certo che nessuno dei 160 allievi e docenti della sede Enaip Veneto di Bassano, avevano mai immaginato
che vagabondando per casa con il cellulare in tasca, “loro” mappassero le nostre case.
Usare “Loro” come soggetto, è uno dei termini inquietanti che Davide Dal Maso usa, per indentificare quell’entità astratta al di sopra di ogni cosa, quel qualcuno o qualcosa che non è controllabile ma che ci controlla, il grande fratello profetizzato da George Orwell. Questa è solamente una delle riflessioni, che ci viene facile dopo aver ascoltato il giovanissimo social media coach, intervenuto con i colleghi Tommaso Signori e Chiara Sartori al convegno di martedì 9 aprile al cinema Metropolis.

I tre giovani professionisti, senza voler demonizzare i social network, per altro componente fondamentale
delle loro professioni, hanno messo davanti ai ragazzi quali sono i reali pericoli della rete.

Il commento di Dal Maso

“Un progetto che ha coinvolto tutta Italia 150 giovani professionisti del web, che si mettono a disposizione gratuitamente, raccontando ai ragazzi il dark side, il lato oscuro, della rete. Un progetto ambizioso che ha dato origine ad un vero e proprio movimento che abbiamo battezzato Movimento Etico Digitale (https://socialwarning.it)”

Davide è un fiume in piena che racconta la sua idea con l’entusiasmo di un giovane manager racconta il suo sogno.

“Il web è il nostro lavoro, non è un demone, anzi, moltissime aziende richiedono ogni giorno specialisti in
social, creando di fatto opportunità eccezionali per i giovani. Proprio per questo è un compito di chi già vive con la rete, raccontare la propria esperienza, fatta di grandi soddisfazioni e di notevoli rischi”

Proprio lui, quei rischi li conosce bene, al punto di dedicare più di metà del suo tempo a fare informazione
in tutte le scuole, fino addirittura a livelli universitari, con un piccolo record: il più giovane docente di
sempre salito sulla cattedra del Bò.

Il commento di Loris Giuriatti, direttore Enaip Bassano

Il percorso di Davide e soci continuerà anche con altre sedi Enaip dichiara il direttore della sede di Bassano Loris Giuriatti:

“Quella che ci hanno offerto Davide, Tommaso e Chiara è stata un’esperienza unica, che non possiamo limitare alla sede di Bassano, cercheremo di proporre la stessa iniziativa anche nelle altri sede Venete. Per quello che ci riguarda, abbiamo in mente di offrire ai nostri allievi formazione sul social web, inserendo la materia nei percorsi scolastici già dal prossimo anno. Ci stiamo accordando con Davide Dal Maso per il nuovo settore turistico. Speriamo di avere nel nostro staff, un docente giovane e dinamico pronto ad insegnare innovazione e cultura digitale”.