A Vicenza

Si nasconde in Campo Marzio ma nelle tasche gli trovano di tutto e di più: denunciato

Gli agenti della Polizia hanno immediatamente contattato l'intestatario del bancomat, il quale non si era ancora accorto dell'assenza della carta

Si nasconde in Campo Marzio ma nelle tasche gli trovano di tutto e di più: denunciato
Pubblicato:
Aggiornato:

Nel pomeriggio di sabato, 25 maggio 2024, gli agenti della Polizia di Stato di Vicenza hanno rintracciato e denunciato in stato di libertà un 38enne tunisino pluripregiudicato, per numerosi reati contro il patrimonio, indebito utilizzo di carte di credito, e porto abusivo di oggetti atti a offendere.

Rintracciato durante i controlli di routine

Nel corso delle quotidiane attività di controllo nel territorio vicentino, gli agenti della Questura hanno rintracciato e denunciato H.S., un 38enne tunisino, pluripregiudicato per numerosi reati commessi contro il patrimonio, violazione della legge sulle sostanze stupefacenti, e porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere.

Una pattuglia delle Volante lo avevano notato all'interno dell'area verde di Campo Marzio, mentre cercava di nascondersi. Destando sospetti, i poliziotti hanno deciso di fermarlo e procedere con i controlli.

Il contenuto delle tasche

Una volta fermato, gli agenti gli hanno chiesto di mostrare il contenuto delle proprie tasche. In quel momento, il 38enne ha consegnato ai Poliziotti diversi oggetti:

  • una carta di debito "Intesa San Paolo", intestata a un cittadino italiano;
  • un coltello a serramanico lungo 18 cm;
  • due involucri con all'interno 0.11 grammi di cocaina;
  • due involucri con 0.50 grammi di hashish;
  • e quattro pacchetti di sigarette sigillati.

La denuncia

Arrivati in Questura, la Polizia ha immediatamente contattato l'intestatario del bancomat, il quale non si era ancora accorto dell'assenza della carta, ma aveva notato delle spese sospette nell'arco della mattinata. Pertanto, ha deciso di procedere alla querela.

Dopo essere stato fotosegnalato, il 38enne è stato denunciato in stato di libertà, per indebito utilizzo di bancomat, e porto abusivo di armi atte a offendere. Infine, è stato segnalato alla Prefettura l'uso di stupefacenti.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali