Cronaca
Vicenza

Sequestrati 2680 occhiali di protezione laser non sicuri: potevano causare danni alla retina

L’operazione di servizio si inserisce nell’ambito di una mirata attività operata dalle Fiamme Gialle thienesi finalizzata a tutelare il mercato dalla diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza imposti dalla normativa dell’Unione Europea e nazionale.

Sequestrati 2680 occhiali di protezione laser non sicuri: potevano causare danni alla retina
Cronaca Vicenza, 13 Dicembre 2021 ore 08:43

Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Comando Provinciale di Vicenza hanno condotto un’operazione di servizio finalizzata alla tutela della salute e della sicurezza, nell’ambito della quale sono stati sottoposti a sequestro 2.680 Dispositivi di Protezione Individuale (D.P.I.), non rispondenti ai requisiti di sicurezza.

Sequestrati 2680 occhiali di protezione laser non sicuri

È questo il bilancio dell’operazione condotta dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Thiene, che ha messo sotto osservazione la posizione di una società a responsabilità limitata, operante nel settore della fabbricazione di prodotti per toletta, profumi e saponi.

In particolare, nel corso dell’attività di polizia economico-finanziaria eseguita dalle Fiamme Gialle thienesi, è stato rilevato che la citata S.r.l., qualificata quale “importatore”, ha messo in commercio Dispositivi di Protezione Individuale privi dei previsti requisiti di sicurezza, i quali devono essere progettati e fabbricati in modo tale che, nelle condizioni prevedibili di impiego cui sono destinati, l'utilizzatore possa svolgere normalmente l'attività che lo espone a rischi, disponendo al tempo stesso di una protezione appropriata del miglior livello possibile.

Nel caso in esame, invece, è emerso il rischio grave connesso all’utilizzo dei prodotti in argomento, atteso che gli stessi, posti in commercio quali dispositivi di II categoria, non offrono alcuna protezione contro la luce laser, causando danni alla retina e alla vista.

Nella flagranza del reato accertato, è stata eseguita una perquisizione presso gli spazi adibiti alla vendita e a magazzino della S.r.l, attività che ha consentito ai finanzieri thienesi di rinvenire e sottoporre a sequestro probatorio nr. 2.680 Dispositivi di Protezione Individuale.

Il legale rappresentante della S.r.l. è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Vicenza per la condotta penale di cui all’art. 14, comma 1, lett. b) del D.Lgs. 475/1992, per aver immesso nel mercato Dispositivi di Protezione Individuale privi dei previsti requisiti di sicurezza.

L’operazione di servizio si inserisce nell’ambito di una mirata attività operata dalle Fiamme Gialle thienesi finalizzata a tutelare il mercato dalla diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza imposti dalla normativa dell’Unione Europea e nazionale, affinché gli operatori economici onesti possano beneficiare di condizioni eque di concorrenza, promuovendo, al contempo, una protezione efficace dei consumatori ed un mercato competitivo.