Cronaca
Vicenza

Scavalca il muro di sei metri ed evade dal carcere: catturato dopo una rocambolesca fuga

Sfruttando il fatto che la polizia penitenziaria era impegnata con un altro detenuto, si è arrampicato su un muro alto 6 metri e si è poi lanciato nel vuoto.

Scavalca il muro di sei metri ed evade dal carcere: catturato dopo una rocambolesca fuga
Cronaca Vicenza, 20 Aprile 2022 ore 10:31

Un detenuto in regime di semilibertà ha tentato la fuga scavalcando il muro di sei metri del carcere.

Scavalca il muro di sei metri ed evade dal carcere

Un piano quasi perfetto il suo, però non aveva pensato agli agenti della polizia penitenziaria che sono riusciti a rintracciarlo e fermarlo. Poco prima delle 22 di lunedì 18 aprile 2022, M.G. 34enne cittadino bosniaco con documenti croati, che da anni vive in provincia di Vicenza senza una dimora stabile, detenuto in regime di semilbertà per furti in serie ha tentato la fuga.

L’uomo nella tarda serata, sfruttando il fatto che la polizia penitenziaria era impegnata con un altro detenuto, si è arrampicato su un muro alto 6 metri e si è poi lanciato nel vuoto dal carcere San Pio X di Vicenza.

La rocambolesca fuga

A causa della caduta, il 34enne si è fratturato un braccio ma questo non l’ha di certo fermato nel procedere con il piano di fuga. L’allarme ha allertato tutto il carcere e gli agenti della polizia penitenziaria si sono mesi sulle sue tracce in città. Una fuga rocambolesca che è terminata poi in Via Napoli, nei locali del centro professionale Enaip.

Il detenuto è stato bloccato e, dopo il processo per direttissima, è stato accompagnato in ospedale per essere curato prima di tornare in cella.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter