Menu
Cerca
In difficoltà

Salgono sul Pasubio ma non sono attrezzate: tre ragazze salvate dal Soccorso Alpino

Intervento concluso ieri sera verso le 22. I soccorritori le hanno riaccompagnate alla loro auto a Bocchetta Campiglia.

Salgono sul Pasubio ma non sono attrezzate: tre ragazze salvate dal Soccorso Alpino
Cronaca Schio e Valdagno, 22 Maggio 2021 ore 08:44

Intervento ieri del Soccorso alpino di Schio in aiuto a tre ragazze veronesi, di 23, 26 e 28 anni. I soccorritori le hanno riaccompagnate alla loro auto a Bocchetta Campiglia.

Salgono sul Pasubio ma non sono attrezzate

Si è concluso alle 22 di ieri sera, venerdì 21 maggio 2021, l'intervento del Soccorso alpino di Schio in aiuto a tre ragazze veronesi, di 23, 26 e 28 anni. I soccorritori le hanno riaccompagnate alla loro auto a Bocchetta Campiglia.

Poco prima le squadre del Soccorso alpino di Schio salite al Rifugio Papa, sul Pasubio, dove si trovavano le tre ragazze in difficoltà, stavano ancora scendendo. Le tre escursioniste, non attrezzate in maniera idonea, erano salite dalla Strada delle Gallerie, ancora innevata nella parte alta e con le ultime gallerie parzialmente ostruite.

4 foto Sfoglia la gallery

Raggiunto il Rifugio Papa, stanche, infreddolite e con la Strada degli Scarubbi - da cui sarebbero dovute scendere - completamente innevata, hanno chiesto aiuto, una di loro lamentando dolori all'anca. Scattato l'allarme verso le 16.15, otto soccorritori sono saliti con la macchina dalla Val di fieno fin dove è stato possibile, per poi proseguire a piedi lungo il sentiero che porta alla Galleria d'Havet, da dove iniziano cumuli di neve da attraversare con attenzione.

Poiché non si conoscevano le condizioni e se si sarebbe potuti arrivare dalla Strada degli Eroi, altri 4 soccorritori hanno percorso il sentiero estivo della Val Canale. Raggiunte le tre amiche al Rifugio Papa, una squadra ha iniziato ad attrezzare i passaggi più impegnativi della Strada degli Eroi da dove sono rientrati tutti, stendendo corde per attraversare i canali innevati dove le escursioniste, dotate di imbrago e casco, sono state assicurate.

Una volta a valle sono state accompagnate alla loro auto a Bocchetta Campiglia.

"Ancora una volta invitiamo alla massima prudenza, a dotarsi di calzature opportune e dell'idonea attrezzatura e a muoversi con la dovuta esperienza, poiché la parte sommitale del Pasubio è ancora invernale", ribadisce il Soccorso Alpino.